ISCRIVITI AL FAI
Vivi il Natale con noi. Ti aspettiamo nei Beni del FAI

Vivi il Natale con noi. Ti aspettiamo nei Beni del FAI

Condividi
Vivi il Natale con noi. Ti aspettiamo nei Beni del FAI
In primo piano

24 novembre 2021

Presepi della tradizione, fiabe e avventure per i più piccoli, tavole allestite, prodotti enogastronomici, laboratori creativi… Da nord a sud scopri gli eventi nei Beni del FAI, per vivere insieme a noi l’attesa del Natale e il periodo delle feste.

Natale è tornare a casa, ritrovare la propria famiglia, godere del calore e dell’affetto di parenti e amici. È il momento più magico dell’anno, tanto atteso da grandi e piccini: l’occasione più bella per trascorrere insieme giornate di serenità, allegria e pace. Per questo anche nel 2021, il FAI invita a visitare i Beni “vestiti a festa” e a condividere con le persone più care lo splendore di ville, castelli e palazzi signorili riccamente addobbati, la suggestione dei presepi allestiti secondo le tradizioni locali e la bellezza di aree naturalistiche e boschi imbiancati di neve e immersi nella fioca luce dicembrina.

In programma tanti eventi nei Beni in occasione delle Festività. Ecco una selezione tra i più interessanti:

Enogastronomia e artigianato al Castello Di Avio, Sabbionara Di Avio (TN)

Sabato 4 e domenica 5, mercoledì 8, sabato 11 e domenica 12 dicembre trenta espositori provenienti dalla Vallagarina e dall’alto veronese animeranno il Palazzo Baronale e il cortile del Castello di Avio presentando prodotti enogastronomici tipici e pezzi di artigianato locale. Il pubblico potrà acquistare birra, sidro di mele, vin brulè, vini del territorio, dolci, cioccolata, pane, lievitati, formaggi, miele, confetture e, ancora, gioielli e oggettistica in legno. Un’occasione per godere dei sapori e delle tradizioni del Natale trentino e non solo.

Per maggiori informazioni clicca qui

Fiabe natalizie, angioletti di carta e alberelli scintillanti per i più piccoli

Ai bambini, che più di tutti attendono il 25 dicembre, saranno dedicate numerose iniziative. Tra queste, sabato 4 e domenica 5, mercoledì 8, sabato 11 e domenica 12, sabato 18 e domenica 19 dicembre il Castello della Manta (CN) aprirà per un’Avventura natalizia, uno speciale percorso che inviterà i più piccoli (da 4 a 10 anni) a tenere occhi e orecchie spalancati e a scoprire gli indizi nascosi tra le sale del maniero e nelle fiabe che verranno raccontate.

Per maggiori informazioni clicca qui

Domenica 5 e mercoledì 8 dicembre a Villa dei Vescovi, Luvigliano di Torreglia (PD) i bambini potranno partecipare a speciali laboratori didattici, a cura della Cooperativa Terre di Mezzo, dedicati alla creazione di alberelli di Natale in tessuto, di addobbi e personaggi natalizi con materiali di recupero e di angioletti in carta.

Per maggiori informazioni clicca qui

Ancora, domenica 12 dicembre Villa e Collezione Panza a Varese ospiterà un appuntamento per sensibilizzare i piccoli sulla tematica della sostenibilità: materiali di riciclo selezionati verranno utilizzati in modo divertente, trasformandosi in un alberello 3D scintillante. Infine, l’allestimento degli alberelli creati permetterà di realizzare un’installazione collettiva negli ambienti della villa.

“Astronomi per una notte” al Bosco di San Francesco, Assisi (PG)

Grande novità del 2021 è la prima edizione invernale di Astronomi per una notte, l’osservazione guidata del cielo che si svolgerà al Bosco di San Francesco sabato 11 dicembre. Nel giardino del convento benedettino di Santa Croce si terrà una breve introduzione, accompagnata da un buon vin brulé, a cui seguirà una passeggiata verso la radura del Terzo Paradiso (munirsi di torcia e scarpe comode). Qui, gli esperti del gruppo StarLight condurranno i partecipanti alla scoperta di costellazioni, pianeti e meteore nel terso cielo dicembrino.

Per maggiori informazioni clicca qui

Gli auguri di una volta e l’arte di accogliere

Il viaggio natalizio tra i Beni del FAI prosegue alle Saline Conti Vecchi, Cagliari, dove mercoledì 8 dicembre si festeggerà come facevano una volta salinieri e dipendenti, brindando con panettone e pandoro e condividendo divertenti giochi e attività. Per i bambini saranno in programma laboratori creativi.

Per maggiori informazioni clicca qui

Per rimanere in tema di auguri, domenica 5 dicembre al Monastero di Torba, Gornate Olona (VA) l’illustratrice Valentina Pasta, nei laboratori da lei curati, insegnerà ai visitatori come creare cartoline natalizie con l’utilizzo della tecnica mista e del collage: a partire da modelli ed esempi, si potrà lasciare libero corso all’immaginazione e realizzare pensieri affettuosi, originali e divertenti destinati ai propri cari nel periodo festivo.

Per maggiori informazioni clicca qui

Il Castello di Masino, Caravino (TO), domenica 12 e 19 dicembre, organizzerà visite guidate e laboratori sull'arte di accogliere, in collaborazione con l’Associazione Italiana Maggiordomi. Si potrà ammirare l’allestimento natalizio del castello, con un particolare focus sulle tavole imbandite con i servizi della famiglia Valperga, e proseguire il pomeriggio per carpire consigli e assistere a dimostrazioni sull’arte di ricevere gli ospiti, sull’apparecchiatura della tavola e le cortesie che oggi, come nel Settecento, rendono indimenticabili i momenti conviviali nel periodo di Natale.

Per maggiori informazioni clicca qui

Come da tradizione, anche Torre e Casa Campatelli, San Gimignano (SI) si veste per Natale: domenica 19 dicembre addobbi, decorazioni, un albero di Natale e la tavola allestita con ceramiche, cristalli e argenteria d'epoca accompagneranno i visitatori lungo le sale del piano nobile, in un racconto alla scoperta di aneddoti e curiosità della famiglia Campatelli. Dopo la tappa nelle soffitte storiche e all’interno della torre medievale, il percorso si concluderà con un piccolo omaggio ai visitatori come augurio di un felice Natale.

Per maggiori informazioni clicca qui

Dalla Lombardia alla Sicilia: i presepi secondo le tradizioni locali

È la cura nei dettagli che rende unico il presepe. Esempi di tale precisione e abilità artigiana si potranno ammirare a Villa del Balbianello, Tremezzina (CO), che da sabato 4 dicembre fino all’Epifania ospiterà una mostra di splendide riproduzioni della Natività e dell’Adorazione dei Magi realizzate dall’Associazione Italiana Amici del Presepe. Durante la serata inaugurale, dopo la visita della Loggia Durini e dei Musei, si potranno ammirare nella Loggia Segrè cinque diorami a tema, realizzati da maestri presepisti di Tremezzina con statue in terracotta, gesso e legno.

Per maggiori informazioni clicca qui

Domenica 12 dicembre all’Abbazia di Santa Maria di Cerrate, Lecce il laboratorio artigianale condotto da Teresa Perrone permetterà ai partecipanti di realizzare piccoli capolavori che arricchiranno il proprio Presepe, mettendo in risalto il valore della manualità e della fantasia. Tra panieri di frutta in miniatura, canestrelli di pane e scenari realizzati con materiali poveri rifioriranno, nella magica atmosfera del Natale, scene di vita quotidiana e contadina appartenenti a un passato autenticamente salentino. Recandosi in visita all’abbazia, il pubblico, inoltre, potrà vedere il Candido Presepe dello scultore pugliese Salvatore Sava, in esposizione fino al 9 gennaio 2022. Sarà possibile prenotare a pranzo il cestino con prodotti locali fornito da Antichi sapori.

Anche al Giardino della Kolymbethra nella Valle dei Templi (AG) si potrà ammirare il tipico Presepe contadino, realizzato secondo le consuetudini della Sicilia rurale. Venerdì 24 dicembre, nella grotta che in epoca paleocristiana fu santuario rupestre, la capanna dove nacque Gesù Bambino sarà costruita con il fogliame spinoso dell’asparago (sparacogna) e decorata con arance, mandarini e limoni, che con i loro abbaglianti colori e deliziosi profumi daranno bellezza e calore all’umile dimora del Bambinello. Si ripeterà in questo modo l’omaggio della terra, e degli uomini che la coltivano, al Salvatore dell’Umanità. Dinanzi al Presepe un gruppo di musici suoneranno le antiche novene e un pastore preparerà la zuppa calda di pane e ricotta. I visitatori potranno così vivere un’esperienza indimenticabile della tradizione popolare siciliana. In collaborazione con il Parco Archeologico e Paesaggistico della Valle dei Templi di Agrigento.

Infine, appuntamento speciale in programma martedì 21 dicembre a Casa Noha, Matera, dove un tour virtuale tra dipinti, sculture e panorami notturni porterà alla scoperta dei presepi lucani, piccole opere d'arte conservate nei borghi di tutta la regione e ispirate al paesaggio, dai Sassi fino ai paesi arroccati sulle alture.

Per maggiori informazioni clicca qui

La Santa Messa della Vigilia all’Abbazia di San Fruttuoso, Camogli (GE)

Venerdì 24 dicembre, nella chiesa della millenaria Abbazia di San Fruttuoso, padre Mario Pastorino, parroco del borgo, celebrerà la Santa Messa, con la partecipazione del coro Voci d'Alpe del Gruppo Alpini di Santa Margherita Ligure diretto da Giuseppe Tassi (un battello della compagnia Trasporti Marittimi Turistici Golfo Paradiso di Camogli, riservato ai partecipanti, salperà dal porticciolo di Camogli alle ore 22.40). Al termine della cerimonia, sarà possibile visitare il monastero benedettino originario del X secolo che dal Cinquecento fu proprietà della famiglia Doria. Un brindisi augurale con vin brûlé, preparato dal Gruppo Alpini di Santa Margherita Ligure, sarà proposto agli ospiti nella piazzetta Doria Pamphilj e sarà accompagnato dalla degustazione del tradizionale pandolce di Natale dell'antica fabbrica di cioccolato Romeo Viganotti di Genova. Ai partecipanti sarà offerto un omaggio da parte di Helan - Cosmesi di laboratorio di Genova.

Progettare un intreccio - Laboratorio per bambini su Maria Lai

A conclusione del mese che vedrà Maria Lai protagonista alle Saline Conti Vecchi con la sua Natività – un mondo semplice ricreato con materiali poveri, la rappresentazione della finitudine dell’esistenza umana e della sua sete di infinito – domenica 9 gennaio 2022 sarà proposto ai piccoli dai 5 anni in su un laboratorio sul concetto di intreccio. La realizzazione di un tessuto su un piccolo telaio diventa il risultato di un progetto che i ragazzi sviluppano razionalmente, dandogli un significato vissuto e sociale, secondo l’esempio della performance Legarsi alla Montagna (1981) della grande artista sarda. Gli adulti potranno partecipare, nel frattempo, a una visita guidata degli edifici storici allestiti con gli arredi, i documenti e i macchinari originali degli anni Trenta. Per tutti, a seguire, il tour in trenino all'interno del sito produttivo e dell'area naturalistica per conoscere le decine di specie di volatili che la popolano.

Per i tuoi regali, scopri i negozi del FAI

I visitatori, inoltre, potranno curiosare nei Negozi della Fondazione e lasciarsi ispirare per gli acquisti natalizi. Tra le proposte regalo si potranno trovare libri selezionati, un coloratissimo assortimento di oggettistica e prodotti gastronomici realizzati con le materie prime provenienti dai Beni, come le marmellate di agrumi antichi del Giardino della Kolymbethra, l’olio extravergine dagli ulivi secolari della Baia di Ieranto e il sale integrale delle Saline Conti Vecchi.

Doni esclusivi, originali e “di valore” perché l’acquisto va a sostegno della missione del FAI per la tutela e la valorizzazione dello straordinario patrimonio d'arte e natura dell’Italia.

Gli Iscritti FAI avranno l’opportunità di usufruire del 10% di sconto su tutti i prodotti in vendita.

Continua a seguirci per rimanere aggiornato sugli eventi, durante le Feste ti aspettiamo nei nostri Beni!

Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati
Tutto questo non sarebbe possibile senza di te
Tutto questo non sarebbe possibile senza di te