ISCRIVITI AL FAI
I Luoghi del Cuore
Il censimento dei luoghi italiani da non dimenticare
MURALES LARGO MURANI

MURALES LARGO MURANI

MILANO

347°

POSTO

138

VOTI 2022
MURALES LARGO MURANI
I murales realizzati negli anni '70 in Largo Murani dai ragazzi del Gruppo Aerostatico e poi successivamente restaurati dai ragazzi del liceo artistico Hayech sono un pezzo della memoria di Città Studi. Si tratta di uno dei primi esempi di arte urbana realizzati a Milano. Pionieristico esempio di street art e ultimi sopravvissuti di un'azione creativa che ha avuto tra i suoi promotori Paolo Rosa (1949-2013, tra i fondatori nel 1982 di Studio Azzurro, collettivo di ricerca artistica che esplora le possibilità poetiche ed espressive delle nuove tecnologie), e l'artista Antonio Miano. Rosa e Miano, allora insegnanti in Hajech, avevano coinvolto gli studenti delle loro classi nella realizzazione dei murales. Centro propulsore dell'iniziativa, la Fabbrica di Comunicazione di San Carpoforo (luogo straordinario che dal 1976 al 1978 vide passare tra gli altri John Cage, l'Odin Teatret, David Cooper), sede del Laboratorio di Comunicazione Militante, che ebbe Paolo Rosa tra i suoi protagonisti. "La convinzione del gruppo è quella di un diritto sociale all'arte che implica la conoscenza, l'invenzione e la produzione e il non essere più solo ricettori di quanto viene prodotto", Angela Madesani

Gallery

Scheda completa al 100%
Arricchisci o modifica questa scheda

Esiste già una scheda per questo luogo?
Segnalaci se questa scheda è un duplicato.

I contenuti di questa scheda sono generati dagli utenti e non riflettono un giudizio del FAI sul luogo.
Il FAI non è responsabile dell’eventuale violazione di copyright delle immagini pubblicate.
Contenuti impropri e utilizzi non corretti delle immagini possono essere segnalati a: iluoghidelcuore@fondoambiente.it.
0

Vota altri luoghi vicini

907°
48 voti

Archeologia industriale

ATTREZZERIA NEGRONI: ARCHIVIO PER LE ARTI CONTEMPORANEE

MILANO

606°
73 voti

Edificio civile

EDIFICIO CREMLINO IN VIA COLOMBO

MILANO

225°
235 voti

Edificio civile

CITTA STUDI: LE SEDI STORICHE DELL'UNIVERSITA' STATALE

MILANO

Vota altri luoghi simili

105°
667 voti

Affresco, dipinto

CHIESA DI SANTA MARIA DELLE GRAZIE

TORANO CASTELLO, COSENZA

628°
70 voti

Affresco, dipinto

AFFRESCHI DI GIAN GIACOMO BARBELLI-EX CHIESA DI SAN GIORGIO

CASALETTO VAPRIO, CREMONA

1,168°
36 voti

Affresco, dipinto

AFFRESCO SU PARETE ESTERNA DELL'ORATORIO DEI DISCIPLINI - DANZA MACABRA/TRIONFO DELLA MORTE

CLUSONE, BERGAMO

Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati

MURALES LARGO MURANI

MILANO

MURALES LARGO MURANI
I murales realizzati negli anni '70 in Largo Murani dai ragazzi del Gruppo Aerostatico e poi successivamente restaurati dai ragazzi del liceo artistico Hayech sono un pezzo della memoria di Città Studi. Si tratta di uno dei primi esempi di arte urbana realizzati a Milano. Pionieristico esempio di street art e ultimi sopravvissuti di un'azione creativa che ha avuto tra i suoi promotori Paolo Rosa (1949-2013, tra i fondatori nel 1982 di Studio Azzurro, collettivo di ricerca artistica che esplora le possibilità poetiche ed espressive delle nuove tecnologie), e l'artista Antonio Miano. Rosa e Miano, allora insegnanti in Hajech, avevano coinvolto gli studenti delle loro classi nella realizzazione dei murales. Centro propulsore dell'iniziativa, la Fabbrica di Comunicazione di San Carpoforo (luogo straordinario che dal 1976 al 1978 vide passare tra gli altri John Cage, l'Odin Teatret, David Cooper), sede del Laboratorio di Comunicazione Militante, che ebbe Paolo Rosa tra i suoi protagonisti. "La convinzione del gruppo è quella di un diritto sociale all'arte che implica la conoscenza, l'invenzione e la produzione e il non essere più solo ricettori di quanto viene prodotto", Angela Madesani
Campagne in corso in questo luogo
Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati

Regalati 365 giorni di arte e cultura nell'Italia più bella, risparmiando.

Scopri tutte le convenzioni riservate agli iscritti

Tutto questo non sarebbe possibile senza di te
Tutto questo non sarebbe possibile senza di te