ISCRIVITI AL FAI
I Luoghi del Cuore
Il censimento dei luoghi italiani da non dimenticare
CONVENTO SAN NICOLÒ AI CELESTINI

CONVENTO SAN NICOLÒ AI CELESTINI

BERGAMO

72°

POSTO

1,030

VOTI 2022
CONVENTO SAN NICOLÒ AI CELESTINI
L'Ex Convento di San Nicolò ai Celestini fu costruito nel 1300 nel borgo che un tempo si chiamava Plorzano e ora Santa Caterina: le linee architettoniche e la struttura semplici rispecchiano i canoni dell’Ordine benedettino, lontano dagli sfarzi; con i secoli però la chiesa fu ampliata e nel 1600 resa più “barocca”, con una grande scala e l’aggiunta di affreschi, stucchi e intagli al suo interno. La Chiesa, dopo un periodo sconsacrata, venne restaurata e restituita alla città e al culto nel 1939.

Gallery

Scheda completa al 100%
Arricchisci o modifica questa scheda

Esiste già una scheda per questo luogo?
Segnalaci se questa scheda è un duplicato.

I contenuti di questa scheda sono generati dagli utenti e non riflettono un giudizio del FAI sul luogo.
Il FAI non è responsabile dell’eventuale violazione di copyright delle immagini pubblicate.
Contenuti impropri e utilizzi non corretti delle immagini possono essere segnalati a: iluoghidelcuore@fondoambiente.it.
0

Vota altri luoghi vicini

1,112°
37 voti

Palazzo storico, dimora storica

PALAZZO E GIARDINI MORONI

BERGAMO

117°
575 voti

Monumento, statua, elemento architettonico

LE MURA VENETE DI BERGAMO

BERGAMO

Vota altri luoghi simili

22°
2,984 voti

Convento

COMPLESSO CONVENTUALE DI SAN FRANCESCO DELLA VIGNA

VENEZIA

258°
197 voti

Convento

CONVENTO DEI PADRI CAPPUCCINI

GERACI SICULO, PALERMO

467°
104 voti

Convento

CONVENTO DI MONTE DI MURO

SCARLINO, GROSSETO

Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati

CONVENTO SAN NICOLÒ AI CELESTINI

BERGAMO

CONVENTO SAN NICOLÒ AI CELESTINI
L'Ex Convento di San Nicolò ai Celestini fu costruito nel 1300 nel borgo che un tempo si chiamava Plorzano e ora Santa Caterina: le linee architettoniche e la struttura semplici rispecchiano i canoni dell’Ordine benedettino, lontano dagli sfarzi; con i secoli però la chiesa fu ampliata e nel 1600 resa più “barocca”, con una grande scala e l’aggiunta di affreschi, stucchi e intagli al suo interno. La Chiesa, dopo un periodo sconsacrata, venne restaurata e restituita alla città e al culto nel 1939.
Campagne in corso in questo luogo
Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati

Regalati 365 giorni di arte e cultura nell'Italia più bella, risparmiando.

Scopri tutte le convenzioni riservate agli iscritti

Tutto questo non sarebbe possibile senza di te
Tutto questo non sarebbe possibile senza di te