ISCRIVITI A -10€
I Luoghi del Cuore
Il censimento dei luoghi italiani da non dimenticare
CHIESETTA DI SAN PIETRO DEI SAMARI NEL PARCO DI GALLIPOLI

CHIESETTA DI SAN PIETRO DEI SAMARI NEL PARCO DI GALLIPOLI

GALLIPOLI, LECCE

POSTO

13,856

VOTI 2022
Condividi
CHIESETTA DI SAN PIETRO DEI SAMARI NEL PARCO DI GALLIPOLI
Nel feudo di Gallipoli insiste un preziosissimo scrigno, una chiesetta abbaziale del XII sec., “SAN PIETRO DEI SAMARI”, luogo importantissimo di culto; fino al XVII secolo l’area circostante è stata anche sede anche di una fiera sopravvissuta fino al 1860 nel largo del Canneto. Sulla cornice dell'avancorpo, aggiunto nel XIX sec. come abitazione del sacerdote, corre un'iscrizione che attribuisce la fondazione della chiesa a Ugo di Lusignano, condottiero dei Crociati, ritornato dalla Palestina nel 1148 e sbarcato a Gallipoli. La stessa iscrizione racconta che il condottiero crociato fondò la chiesetta proprio nel punto dove S. Pietro sbarcò, reduce dalla Samaria. Questo sito, con decreto del 25.03.1984 emanato dal Ministero dei Beni culturali ed ambientali, è stato dichiarato di importante interesse ai sensi della legge n°1089 del 01.06.1939 (oggi D. Lgs 22 del gennaio 2004, n°42). La Chiesetta di "SAN PIETRO DEI SAMARI" è sita all’interno del territorio del Parco Naturale Regionale “Isola di Sant'Andrea e litorale Punta Pizzo". L’immobile costituisce uno dei principali beni culturali del Parco, il cui restauro è fondamentale anche con riferimento al recupero ed alla valorizzazione dell’antica via Pietrina. A navata unica e formata da due ambienti a pianta quadrata, la Chiesetta di San Pietro dei Samari costituisce l'unico esempio nella provincia di Lecce del fenomeno architettonico delle chiese a cupole in asse, presente in Puglia; è inoltre l'unica ad avere le cupole visibili nella loro forma pura, secondo un linguaggio tipicamente medio-orientale. La chiesetta abbaziale, anche se secondo diversi documenti risulti eretta da monaci basiliani (monaci italo-greci che avevano trovato rifugio nel Salento dalle persecuzioni degli imperatori bizantini), deve la sua fondazione alla politica di ripopolamento delle campagne inaugurata dai Normanni a partire dal X-XI sec. Oltre ad essere un unicum all'interno del patrimonio architettonico salentino, San Pietro dei Samari è una delle poche chiese di Gallipoli che il barocco non abbia trasformato. "Il Tempo quando entra qui si ferma un attimo e si toglie il cappello" (cit.)

Gallery

Scheda completa al 100%
Arricchisci o modifica questa scheda

Esiste già una scheda per questo luogo?
Segnalaci se questa scheda è un duplicato.

I contenuti di questa scheda sono generati dagli utenti e non riflettono un giudizio del FAI sul luogo.
Il FAI non è responsabile dell’eventuale violazione di copyright delle immagini pubblicate.
Contenuti impropri e utilizzi non corretti delle immagini possono essere segnalati a: iluoghidelcuore@fondoambiente.it.

Testimonial che sostengono questo luogo

Stefania Rocca

Attrice

Ultime News

I Luoghi del Cuore 2022: la classifica provvisoria nel Sud Italia

2022-07-19

Abbiamo unito i voti digitali alle prime raccolte cartacee. I tre luoghi più votati nella classifica nazionale sono tutti al Sud Italia....
Questo luogo è stato votato anche nel:
Censimento 2020

3,510° Posto

43 Voti
Censimento 2018

4,331° Posto

19 Voti
Censimento 2016

2,912° Posto

21 Voti
Censimento 2012

2,708° Posto

5 Voti

Questo luogo è sostenuto da:

AMICI DEL PARCO NATURALE ISOLA S. ANDREA - LITORALE PUNTA PIZZO

Vota altri luoghi vicini

1,490°
29 voti

Area urbana, piazza

CONTRADA MONITTOLA

GALLIPOLI, LECCE

1,872°
23 voti

Costa, area marina, spiaggia

GALLIPOLI

GALLIPOLI, LECCE

Vota altri luoghi simili

78°
973 voti

Abbazia

ABBAZIA DELLA SACRA DI SAN MICHELE

SANT'AMBROGIO DI TORINO, TORINO

Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati

CHIESETTA DI SAN PIETRO DEI SAMARI NEL PARCO DI GALLIPOLI

GALLIPOLI, LECCE

Condividi
CHIESETTA DI SAN PIETRO DEI SAMARI NEL PARCO DI GALLIPOLI
Nel feudo di Gallipoli insiste un preziosissimo scrigno, una chiesetta abbaziale del XII sec., “SAN PIETRO DEI SAMARI”, luogo importantissimo di culto; fino al XVII secolo l’area circostante è stata anche sede anche di una fiera sopravvissuta fino al 1860 nel largo del Canneto. Sulla cornice dell'avancorpo, aggiunto nel XIX sec. come abitazione del sacerdote, corre un'iscrizione che attribuisce la fondazione della chiesa a Ugo di Lusignano, condottiero dei Crociati, ritornato dalla Palestina nel 1148 e sbarcato a Gallipoli. La stessa iscrizione racconta che il condottiero crociato fondò la chiesetta proprio nel punto dove S. Pietro sbarcò, reduce dalla Samaria. Questo sito, con decreto del 25.03.1984 emanato dal Ministero dei Beni culturali ed ambientali, è stato dichiarato di importante interesse ai sensi della legge n°1089 del 01.06.1939 (oggi D. Lgs 22 del gennaio 2004, n°42). La Chiesetta di "SAN PIETRO DEI SAMARI" è sita all’interno del territorio del Parco Naturale Regionale “Isola di Sant'Andrea e litorale Punta Pizzo". L’immobile costituisce uno dei principali beni culturali del Parco, il cui restauro è fondamentale anche con riferimento al recupero ed alla valorizzazione dell’antica via Pietrina. A navata unica e formata da due ambienti a pianta quadrata, la Chiesetta di San Pietro dei Samari costituisce l'unico esempio nella provincia di Lecce del fenomeno architettonico delle chiese a cupole in asse, presente in Puglia; è inoltre l'unica ad avere le cupole visibili nella loro forma pura, secondo un linguaggio tipicamente medio-orientale. La chiesetta abbaziale, anche se secondo diversi documenti risulti eretta da monaci basiliani (monaci italo-greci che avevano trovato rifugio nel Salento dalle persecuzioni degli imperatori bizantini), deve la sua fondazione alla politica di ripopolamento delle campagne inaugurata dai Normanni a partire dal X-XI sec. Oltre ad essere un unicum all'interno del patrimonio architettonico salentino, San Pietro dei Samari è una delle poche chiese di Gallipoli che il barocco non abbia trasformato. "Il Tempo quando entra qui si ferma un attimo e si toglie il cappello" (cit.)
Campagne in corso in questo luogo
Storico campagne in questo luogo
I Luoghi del Cuore
2012, 2016, 2018, 2020

News

Attualità

I Luoghi del Cuore 2022: la classifica provvisoria nel Sud Italia

2022-07-19

Abbiamo unito i voti digitali alle prime raccolte cartacee. I tre luoghi più votati nella classifica nazionale sono tutti al Sud Italia....
Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati

Regalati 365 giorni di arte e cultura nell'Italia più bella, risparmiando.

Scopri tutte le convenzioni riservate agli iscritti

Tutto questo non sarebbe possibile senza di te
Tutto questo non sarebbe possibile senza di te