ISCRIVITI Al FAI
I Luoghi del Cuore
Il censimento dei luoghi italiani da non dimenticare
CHIESETTA DI SANT'ANTONIO - SERRAI DI SOTTOGUDA

CHIESETTA DI SANT'ANTONIO - SERRAI DI SOTTOGUDA

SOTTOGUDA-PALUE, BELLUNO

279°

POSTO

399

VOTI
Condividi
CHIESETTA DI SANT'ANTONIO - SERRAI DI SOTTOGUDA
La chiesetta di Sant’Antonio, posizionata circa a metà della gola dei Serrai di Sottoguda, è stata edificata in epoca assai antica, col preciso scopo di proteggere i viandanti che si fossero avventurati nella forra, la quale fino a pochi decenni fa era l’unica via di comunicazione con Malga Ciapela e la Val di Fassa. Originariamente dedicata a Sant’Antonio abate, protettore degli animali, a seguito di una moria di bestie, fu poi dedicata a Sant’Antonio da Padova che si festeggia il 13 giugno. Questo per permettere alla popolazione di raggiungere più agevolmente la chiesetta per la Santa Messa, in un periodo dell’anno più favorevole come quello primaverile. Venne ristrutturata nel 1880. Nel 1934 le fu apposta una targa a ricordo dei caduti della Prima Guerra Mondiale sul fronte della Marmolada. I due affreschi sui transetti laterali alla porta d’entrata raffigurano San Sebastiano e San Rocco, patroni della chiesa di Sottoguda. E’ noto che la gola dei Serrai fu duramente colpita dalla tempesta Vaia e dall’alluvione che nell’ottobre del 2018 riversò nella forra un quantitativo d’acqua mai visto prima che distrusse completamente argini, ponticelli e strada. La chiesetta ne uscì miracolosamente quasi indenne. Furono gli eventi successivi, soprattutto la “bomba d’acqua” dell’agosto 2020 a causarle seri danni strutturali, soprattutto la caduta di una pianta sul tetto che ne danneggio anche le mura, causando profonde crepe e gravi problemi al tetto. Le poderose opere di sistemazione idraulica dei Serrai, non comprendono il restauro della chiesetta e per questo l’amministrazione comunale si sta organizzando.

Gallery

Scheda completa al 100%
Arricchisci o modifica questa scheda

Esiste già una scheda per questo luogo?
Segnalaci se questa scheda è un duplicato.

I contenuti di questa scheda sono generati dagli utenti e non riflettono un giudizio del FAI sul luogo.
Il FAI non è responsabile dell’eventuale violazione di copyright delle immagini pubblicate.
Contenuti impropri e utilizzi non corretti delle immagini possono essere segnalati a: iluoghidelcuore@fondoambiente.it.
Questo luogo è stato votato anche nel:
Censimento 2022

279° Posto

399 Voti
0

Scopri altri luoghi vicini

445°
150 voti

Area protetta

SERRAI DI SOTTOGUDA

SOTTOGUDA, BELLUNO

515°
80 voti

Borgo

VALLIER E ALBE

SOTTOGUDA-PALUE, BELLUNO

585°
10 voti

Area naturale

VALLE OMBRETTA

ROCCA PIETORE, BELLUNO

401°
198 voti

Borgo

LASTE

ROCCA PIETORE, BELLUNO

Scopri altri luoghi simili

52°
5,295 voti

Cappella

CHIESA DELLA FONDAZIONE GREGORIO ANTONELLI

TERRACINA, LATINA

90°
3,591 voti

Cappella

CAPPELLA DI SAN ROCCO (DI GIROLAMO ROMANINO)

VILLONGO, BERGAMO

164°
1,314 voti

Cappella

CHIESETTA DI CASCINA LINTERNO

MILANO

Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati

CHIESETTA DI SANT'ANTONIO - SERRAI DI SOTTOGUDA

SOTTOGUDA-PALUE, BELLUNO

Condividi
CHIESETTA DI SANT'ANTONIO - SERRAI DI SOTTOGUDA
La chiesetta di Sant’Antonio, posizionata circa a metà della gola dei Serrai di Sottoguda, è stata edificata in epoca assai antica, col preciso scopo di proteggere i viandanti che si fossero avventurati nella forra, la quale fino a pochi decenni fa era l’unica via di comunicazione con Malga Ciapela e la Val di Fassa. Originariamente dedicata a Sant’Antonio abate, protettore degli animali, a seguito di una moria di bestie, fu poi dedicata a Sant’Antonio da Padova che si festeggia il 13 giugno. Questo per permettere alla popolazione di raggiungere più agevolmente la chiesetta per la Santa Messa, in un periodo dell’anno più favorevole come quello primaverile. Venne ristrutturata nel 1880. Nel 1934 le fu apposta una targa a ricordo dei caduti della Prima Guerra Mondiale sul fronte della Marmolada. I due affreschi sui transetti laterali alla porta d’entrata raffigurano San Sebastiano e San Rocco, patroni della chiesa di Sottoguda. E’ noto che la gola dei Serrai fu duramente colpita dalla tempesta Vaia e dall’alluvione che nell’ottobre del 2018 riversò nella forra un quantitativo d’acqua mai visto prima che distrusse completamente argini, ponticelli e strada. La chiesetta ne uscì miracolosamente quasi indenne. Furono gli eventi successivi, soprattutto la “bomba d’acqua” dell’agosto 2020 a causarle seri danni strutturali, soprattutto la caduta di una pianta sul tetto che ne danneggio anche le mura, causando profonde crepe e gravi problemi al tetto. Le poderose opere di sistemazione idraulica dei Serrai, non comprendono il restauro della chiesetta e per questo l’amministrazione comunale si sta organizzando.
Campagne in corso in questo luogo
Storico campagne in questo luogo
I Luoghi del Cuore
2022
Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati
Tutto questo non sarebbe possibile senza di te
Tutto questo non sarebbe possibile senza di te