ISCRIVITI Al FAI
I Luoghi del Cuore
Il censimento dei luoghi italiani da non dimenticare
CASTELLO CARACCIOLO

CASTELLO CARACCIOLO

SAMMICHELE DI BARI, BARI

Condividi
CASTELLO CARACCIOLO
Costruito nella prima metà del ‘400, quando il territorio apparteneva al principe di Taranto Giannantonio Orsini del Balzo, come avamposto di controllo e difesa in una zona di grande traffico ed in un periodo storico estremamente complesso dal punto di vista politico. Degli apprestamenti difensivi oggi restano solo poche tracce sul lato sud rimasto praticamente intatto. Di pianta quadrangolare, ha quattro bastioni d’angolo, nove ambienti a piano terra ed altrettanti al primo piano. Quelli a secondo piano derivano da una ristrutturazione successiva per adattare la struttura a diverse trasformazioni d’uso nel corso dei secoli. Appartenuto alla famiglia genovese dei Centurione, agli inizi del XVI sec., diventa poi proprietà della famiglia Vaaz, nel XVII. Il capostipite Michele Vaaz, di origine portoghese, è colui che decise di dar vita all’attuale abitato di Sammichele. Dai Vaaz passa, quindi, alla famiglia De Ponte. Tale famiglia sottopone la struttura al primo restauro, di cui si ha notizia certa, nel 1675, perché quasi cadente. Dopo questo intervento, che trasforma l’edificio in casa agricola, il primo piano resta completamento separato dal piano terra e per l’acceso al piano “nobile” viene realizzata una scala esterna. Sul terrazzo è ricavato un sottotetto da adibire a magazzino per derrate alimentari. Passato, alla fine del XVIII secolo, alla famiglia Caracciolo di Vietri, viene sottoposto intorno al 1860 ad ulteriori lavori su progetto dell’arch. Ascanio Amenduni di Casamassima, che ne stravolgono l’aspetto e lo trasformano in palazzo per villeggiare dalle linee medievali. A questo intervento, sono da attribuire la costruzione delle torri merlate, il rifacimento della facciata di prospetto, in quella che vediamo oggi, con i tre portoni di accesso, le finestre bifore a primo piano, il bugnato di rivestimento e lo scalone interno centrale. Nel secondo dopoguerra alcuni ambienti sono presi in fitto dall’Amministrazione Comunale, per essere adibiti prima a Municipio e poi a scuola. Nel 1971 è acquistato dal Comune di Sammichele per essere destinato a Museo della Civiltà Contadina.

Gallery

Scheda completa al 65%
Arricchisci o modifica questa scheda

Esiste già una scheda per questo luogo?
Segnalaci se questa scheda è un duplicato.

I contenuti di questa scheda sono generati dagli utenti e non riflettono un giudizio del FAI sul luogo.
Il FAI non è responsabile dell’eventuale violazione di copyright delle immagini pubblicate.
Contenuti impropri e utilizzi non corretti delle immagini possono essere segnalati a: iluoghidelcuore@fondoambiente.it.
Questo luogo è stato votato anche nel:
Censimento 2020

19,844° Posto

6 Voti
Censimento 2018

2,581° Posto

32 Voti
Censimento 2016

11,565° Posto

5 Voti
Censimento 2014

10,916° Posto

1 Voti
Censimento 2012

3,489° Posto

4 Voti
Censimento 2010

4,351° Posto

1 Voti
0

Scopri altri luoghi vicini

NC
0 voti

Chiesa

CHIESA SANTA MARIA MADDALENA

SAMMICHELE DI BARI, BARI

593°
2 voti

Area naturale

LMA SAN GIORGIO

SAMMICHELE DI BARI, BARI

NC
0 voti

Area naturale

MURGIA

SAMMICHELE DI BARI, BARI

NC
0 voti

Area urbana, piazza

SAMMICHELE DI BARI

SAMMICHELE DI BARI, BARI

Scopri altri luoghi simili

17°
13,011 voti

Castello, rocca

CASTELLI TAPPARELLI D'AZEGLIO

LAGNASCO, CUNEO

57°
4,794 voti

Castello, rocca

CASTELLO DI CAPACCIO E CAPUTAQUIS MEDIEVALE

CAPACCIO, SALERNO

61°
4,665 voti

Castello, rocca

CASTELLO CHIANOCCO

CHIANOCCO, TORINO

120°
2,617 voti

Castello, rocca

CASTELLO TRAMONTANO

MATERA

Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati

CASTELLO CARACCIOLO

SAMMICHELE DI BARI, BARI

Condividi
CASTELLO CARACCIOLO
Storico campagne in questo luogo
I Luoghi del Cuore
2010, 2012, 2014, 2016, 2018, 2020
Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati
Tutto questo non sarebbe possibile senza di te
Tutto questo non sarebbe possibile senza di te