ISCRIVITI Al FAI
I Luoghi del Cuore
Il censimento dei luoghi italiani da non dimenticare
CANALE NAVILE: SOSTEGNI E OPERE IDRAULICHE

CANALE NAVILE: SOSTEGNI E OPERE IDRAULICHE

BOLOGNA

386°

POSTO

214

VOTI
Condividi
CANALE NAVILE: SOSTEGNI E OPERE IDRAULICHE
Dal comune di Casalecchio le acque del fiume Reno entrano nel centro storico di Bologna e si diramano in alcuni canali minori per poi dare vita al Canale Navile. Costruito tra la fine del 1100 e l'inizio del Duecento, il Canale Navile è la principale testimonianza del sistema idrico artificiale utilizzato per diversi secoli come via del commercio tra Bologna, Ferrara e Venezia. Del sistema portuale e dell'uso navigabile del canale resta oggi una serie di chiuse (dette "sostegni") e opere idrauliche tra cui le conche di navigazione con porte vinciane (progettate da Leonardo da Vinci). Presso l’attuale Sostegno di Corticella, costruito da Jacopo Barozzi (detto “Il Vignola”) nel 1548, sorse il primo porto fluviale di Bologna, utilizzato dalle imbarcazioni fino agli anni 40 del Novecento. Ad oggi, nonostante le numerose attività di sensibilizzazione e promozione da parte del comitato di volontari "Salviamo il Navile" e il percorso ciclo-pedonale realizzato dal Comune di Bologna, il Canale Navile, il suo sistema dei sostegni e le relative opere idrauliche di importante valore storico versano in stato di abbandono. I numerosi cittadini che vivono questo luogo sentono la necessità di interventi di manutenzione dell’intero percorso fluviale, di ripristino degli accessi al percorso ciclo-pedonale ma soprattutto di restauro e valorizzazione del patrimonio storico e archeologico-industriale dell’area.

Gallery

Scheda completa al 100%
Arricchisci o modifica questa scheda

Esiste già una scheda per questo luogo?
Segnalaci se questa scheda è un duplicato.

I contenuti di questa scheda sono generati dagli utenti e non riflettono un giudizio del FAI sul luogo.
Il FAI non è responsabile dell’eventuale violazione di copyright delle immagini pubblicate.
Contenuti impropri e utilizzi non corretti delle immagini possono essere segnalati a: iluoghidelcuore@fondoambiente.it.
Questo luogo è stato votato anche nel:
Censimento 2022

386° Posto

214 Voti
Censimento 2020

556° Posto

430 Voti
Censimento 2018

515° Posto

240 Voti
Censimento 2016

6,171° Posto

10 Voti
Censimento 2012

3,489° Posto

4 Voti
Censimento 2010

200° Posto

137 Voti
0

Scopri altri luoghi vicini

584°
11 voti

Villa

VILLA SALINA

VILLA SALINA, BOLOGNA

339°
284 voti

Oratorio

ORATORIO DELLA BEATA VERGINE DELLA MISERICORDIA

BOLOGNA

584°
11 voti

Chiesa

CHIESA DI S. APOLLINARE DI RONCO

CASTEL MAGGIORE, BOLOGNA

592°
3 voti

Museo

MUSEO PER LA MEMORIA DI USTICA

BOLOGNA

Scopri altri luoghi simili

11°
17,457 voti

Archeologia industriale

ANTICA FONDERIA DI CAMPANE ACHILLE MAZZOLA 1403

VALDUGGIA, VERCELLI

110°
2,927 voti

Archeologia industriale

CIRCOLO ILVA BAGNOLI

NAPOLI

124°
2,334 voti

Archeologia industriale

DEPOSITO TRAM INTERURBANI ATM (EX STEL)

DESIO, MONZA E DELLA BRIANZA

157°
1,472 voti

Archeologia industriale

DEPURATORE STORICO DI POTENZA

POTENZA

Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati

CANALE NAVILE: SOSTEGNI E OPERE IDRAULICHE

BOLOGNA

Condividi
CANALE NAVILE: SOSTEGNI E OPERE IDRAULICHE
Dal comune di Casalecchio le acque del fiume Reno entrano nel centro storico di Bologna e si diramano in alcuni canali minori per poi dare vita al Canale Navile. Costruito tra la fine del 1100 e l'inizio del Duecento, il Canale Navile è la principale testimonianza del sistema idrico artificiale utilizzato per diversi secoli come via del commercio tra Bologna, Ferrara e Venezia. Del sistema portuale e dell'uso navigabile del canale resta oggi una serie di chiuse (dette "sostegni") e opere idrauliche tra cui le conche di navigazione con porte vinciane (progettate da Leonardo da Vinci). Presso l’attuale Sostegno di Corticella, costruito da Jacopo Barozzi (detto “Il Vignola”) nel 1548, sorse il primo porto fluviale di Bologna, utilizzato dalle imbarcazioni fino agli anni 40 del Novecento. Ad oggi, nonostante le numerose attività di sensibilizzazione e promozione da parte del comitato di volontari "Salviamo il Navile" e il percorso ciclo-pedonale realizzato dal Comune di Bologna, il Canale Navile, il suo sistema dei sostegni e le relative opere idrauliche di importante valore storico versano in stato di abbandono. I numerosi cittadini che vivono questo luogo sentono la necessità di interventi di manutenzione dell’intero percorso fluviale, di ripristino degli accessi al percorso ciclo-pedonale ma soprattutto di restauro e valorizzazione del patrimonio storico e archeologico-industriale dell’area.
Campagne in corso in questo luogo
Storico campagne in questo luogo
I Luoghi del Cuore
2010, 2012, 2016, 2018, 2020, 2022
Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati
Tutto questo non sarebbe possibile senza di te
Tutto questo non sarebbe possibile senza di te