ISCRIVITI A -10€
I Luoghi del Cuore
Il censimento dei luoghi italiani da non dimenticare
SANTA LIMBANIA

SANTA LIMBANIA

ROCCA GRIMALDA, ALESSANDRIA

38°

POSTO

2,289

VOTI 2022
Condividi
SANTA LIMBANIA
La Chiesa di Santa Limbania sorge su un imponente sperone roccioso che domina il corso del fiume Orba. L'attuale facies architettonica, la cui origine potrebbe risalire a età medievale, è ascrivibile fra i secoli XVI-XVII. La dedicazione alla monaca cipriota, oggetto di venerazione a Genova dal XIV secolo, si deve probabilmente alla famiglia Grimaldi, feudatari di Rocca; inoltre, Santa Limbania era la patrona dei mulattieri ;i quali facevano la spola tra Rocca Grimalda e Genova partendo dall'omonima chiesetta di Voltri.. La chiesa si presenta ad aula unica conclusa da un'abside semicircolare e affiancata da due cappelle laterali. La struttura esterna è caratterizzata da un alto prospetto, concluso da un tetto a due salienti, scandito in due ordini definiti da lesene lievemente aggettanti; la muratura del secondo ordine è bucata da tre finestre rettangolari. L'interno della chiesa, a navata unica voltata a botte, è di notevole interesse storico artistico; oltre al pregiato altar maggiore e ai due altari delle cappelle laterali - databili alla fine del secolo XVII - ;abside è affrescata da un interessante ciclo raffigurante l'Assunzione della Vergine con al centro in alto il Padre Eterno, sotto la Madonna in mandorla attorniata da Angeli con trombe, ai lati in basso due gruppi di Apostoli con Cristo e sullo sfondo paesaggio collinare con castelli, alberi e laghi. Nel settore centrale inferiore c'è il sacello su cui compare la seguente iscrizione: Assunpcio . Marie . Virgini . 1526 . Ultimo septebris . Luchin . Ferari . De . Castelago Faciebat. A Luchino Ferari sembrano appartenere, come scrive Gianfranco Cuttica di Revigliasco, anche gli affreschi che decorano l'absidiola al fondo della parete destra e che rappresentano al centro la Madonna in trono con Bambino tra i Santi Sebastiano e Rocco, sul lato sinistro altri due Santi (ma ridipinti) e sul lato destro San Paolo e Santo non bene identificabile, molto rovinati.

Gallery

Scheda completa al 100%
Arricchisci o modifica questa scheda

Esiste già una scheda per questo luogo?
Segnalaci se questa scheda è un duplicato.

I contenuti di questa scheda sono generati dagli utenti e non riflettono un giudizio del FAI sul luogo.
Il FAI non è responsabile dell’eventuale violazione di copyright delle immagini pubblicate.
Contenuti impropri e utilizzi non corretti delle immagini possono essere segnalati a: iluoghidelcuore@fondoambiente.it.
Questo luogo è stato votato anche nel:
Censimento 2020

19,844° Posto

6 Voti
Censimento 2018

22,655° Posto

3 Voti
Censimento 2016

21,154° Posto

2 Voti
Censimento 2014

2,177° Posto

14 Voti
Censimento 2010

417° Posto

23 Voti

Questo luogo è sostenuto da:

LIMBANIA

Vota altri luoghi vicini

724°
65 voti

Area urbana, piazza

BORGO DI ROCCA GRIMALDA

ROCCA GRIMALDA, ALESSANDRIA

3,311°
15 voti

Area archeologica

TORRAZZI DEL LIMES BIZANTINO

SILVANO D ORBA, ALESSANDRIA

7,797°
7 voti

Castello, rocca

CASTELLO DI LERCARO

OVADA, ALESSANDRIA

4,547°
11 voti

Area naturale

COLLINE DELL'ORBA ED I TORRENTI DELL'ORO

SILVANO D'ORBA, ALESSANDRIA

Vota altri luoghi simili

29°
2,627 voti

Chiesa

PRIORATO DI SANT'ANDREA

PIAZZA ARMERINA, ENNA

30°
2,608 voti

Chiesa

CHIESA DI SAN GIACOMO DELLA VITTORIA

ALESSANDRIA

32°
2,516 voti

Chiesa

CHIESA DI SAN MINIATO DI CALAMECCA

CALAMECCA, PISTOIA

Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati

SANTA LIMBANIA

ROCCA GRIMALDA, ALESSANDRIA

Condividi
SANTA LIMBANIA
La Chiesa di Santa Limbania sorge su un imponente sperone roccioso che domina il corso del fiume Orba. L'attuale facies architettonica, la cui origine potrebbe risalire a età medievale, è ascrivibile fra i secoli XVI-XVII. La dedicazione alla monaca cipriota, oggetto di venerazione a Genova dal XIV secolo, si deve probabilmente alla famiglia Grimaldi, feudatari di Rocca; inoltre, Santa Limbania era la patrona dei mulattieri ;i quali facevano la spola tra Rocca Grimalda e Genova partendo dall'omonima chiesetta di Voltri.. La chiesa si presenta ad aula unica conclusa da un'abside semicircolare e affiancata da due cappelle laterali. La struttura esterna è caratterizzata da un alto prospetto, concluso da un tetto a due salienti, scandito in due ordini definiti da lesene lievemente aggettanti; la muratura del secondo ordine è bucata da tre finestre rettangolari. L'interno della chiesa, a navata unica voltata a botte, è di notevole interesse storico artistico; oltre al pregiato altar maggiore e ai due altari delle cappelle laterali - databili alla fine del secolo XVII - ;abside è affrescata da un interessante ciclo raffigurante l'Assunzione della Vergine con al centro in alto il Padre Eterno, sotto la Madonna in mandorla attorniata da Angeli con trombe, ai lati in basso due gruppi di Apostoli con Cristo e sullo sfondo paesaggio collinare con castelli, alberi e laghi. Nel settore centrale inferiore c'è il sacello su cui compare la seguente iscrizione: Assunpcio . Marie . Virgini . 1526 . Ultimo septebris . Luchin . Ferari . De . Castelago Faciebat. A Luchino Ferari sembrano appartenere, come scrive Gianfranco Cuttica di Revigliasco, anche gli affreschi che decorano l'absidiola al fondo della parete destra e che rappresentano al centro la Madonna in trono con Bambino tra i Santi Sebastiano e Rocco, sul lato sinistro altri due Santi (ma ridipinti) e sul lato destro San Paolo e Santo non bene identificabile, molto rovinati.
Campagne in corso in questo luogo
Storico campagne in questo luogo
I Luoghi del Cuore
2010, 2014, 2016, 2018, 2020
Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati

Regalati 365 giorni di arte e cultura nell'Italia più bella, risparmiando.

Scopri tutte le convenzioni riservate agli iscritti

Tutto questo non sarebbe possibile senza di te
Tutto questo non sarebbe possibile senza di te