ISCRIVITI AL FAI
I Luoghi del Cuore
Il censimento dei luoghi italiani da non dimenticare
MUSEO DELLA COLLEGIATA

MUSEO DELLA COLLEGIATA

CASTIGLIONE OLONA, VARESE

837°

POSTO

30

VOTI 2020
Condividi
MUSEO DELLA COLLEGIATA
“Isola di Toscana in Lombardia”: è la celebre definizione data da Gabriele d’Annunzio a Castiglione Olona, borgo che conserva ancora oggi il sapore di un prezioso scrigno quattrocentesco. Di origine tardoromana, fu riplasmato tra 1421 e 1441 secondo il modello delle città ideali del Rinascimento, per volere del cardinale Branda Castiglioni, uno degli uomini più insigni della sua epoca, cultore delle arti e grande diplomatico, uomo di fiducia di diversi papi e dell’Imperatore Sigismondo di Ungheria. Il più importante monumento voluto da Branda è la Collegiata, che sorge sul colle più alto del borgo, sul sito dell’antico castello di Castiglione, di cui è ancora visibile l’antico portale di ingresso. Il complesso museale comprende la Chiesa e il Battistero, affrescati da Masolino da Panicale, artista fiorentino tra i più grandi mediatori della straordinaria epoca di passaggio dal Gotico Internazionale al Rinascimento. Insieme al senese Lorenzo di Pietro detto il Vecchietta e al fiorentino Paolo Schiavo, attivi al suo fianco nell’abside della Collegiata, Masolino ha lasciato a Castiglione il suo capolavoro: il ciclo affrescato del Battistero, con la sua suggestiva mescolanza di paesaggi e architetture, storia religiosa e attualità rinascimentale, amalgamate dalla limpida atmosfera caratteristica di Masolino, rende la cappella, dipinta in ogni centimetro, una delle vette artistiche del primo Rinascimento italiano. La Parrocchia di Castiglione Olona, ente proprietario, si trova a dover gestire un patrimonio di enorme importanza storico-artistica. Ha condotto negli ultimi anni una serie di interventi importanti, ma manca al momento un finanziamento per il restauro del portale di ingresso, derivato dal preesistente castello, così come necessita di un restauro la Crocifissione quattrocentesca assegnata a Neri di Bicci, in deposito dal Polo Museale Fiorentino. Inoltre, la posizione isolata di Castiglione Olona e la mancanza di risorse da destinare alla promozione rende il Museo molto meno visitato rispetto al suo rilievo.

Gallery

, MUSEO DELLA COLLEGIATA, CASTIGLIONE OLONA, VARESE

Scheda completa al 100%
Arricchisci o modifica questa scheda

Esiste già una scheda per questo luogo?
Segnalaci se questa scheda è un duplicato.

I contenuti di questa scheda sono generati dagli utenti e non riflettono un giudizio del FAI sul luogo.
Il FAI non è responsabile dell’eventuale violazione di copyright delle immagini pubblicate.
Contenuti impropri e utilizzi non corretti delle immagini possono essere segnalati a: iluoghidelcuore@fondoambiente.it.
Questo luogo è stato votato anche nel:
Censimento 2020

837° Posto

30 Voti
Censimento 2018

6,414° Posto

13 Voti
Censimento 2016

1,115° Posto

52 Voti
Censimento 2014

14° Posto

17,781 Voti

Scopri altri luoghi vicini

860°
7 voti

Chiesa

CHIESA DI VILLA

CASTIGLIONE OLONA, VARESE

859°
8 voti

Edificio civile

ANTICA LIBRERIA DEL BORGO

CASTIGLIONE OLONA, VARESE

286°
1,128 voti

Castello, rocca

CASTELLETTO SULL'OLONA

CASTIGLIONE OLONA, VARESE

848°
19 voti

Edificio civile

IL PALAZZO BRANDA CASTIGLIONE

CASTIGLIONE OLONA, VARESE

Scopri altri luoghi simili

75,586 voti

Ferrovia storica, ferrovia

CUNEO-VENTIMIGLIA-NIZZA: LA FERROVIA DELLE MERAVIGLIE

VENTIMIGLIA, CUNEO

62,690 voti

Palazzo storico, dimora storica

CASTELLO E PARCO DI SAMMEZZANO

REGGELLO, FIRENZE

43,469 voti

Castello, rocca

CASTELLO DI BRESCIA

BRESCIA

40,521 voti

Chiesa

LA VIA DELLE COLLEGIATE

MODICA, RAGUSA

Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati
MUSEO DELLA COLLEGIATA

MUSEO DELLA COLLEGIATA

CASTIGLIONE OLONA, VARESE

Condividi
MUSEO DELLA COLLEGIATA
“Isola di Toscana in Lombardia”: è la celebre definizione data da Gabriele d’Annunzio a Castiglione Olona, borgo che conserva ancora oggi il sapore di un prezioso scrigno quattrocentesco. Di origine tardoromana, fu riplasmato tra 1421 e 1441 secondo il modello delle città ideali del Rinascimento, per volere del cardinale Branda Castiglioni, uno degli uomini più insigni della sua epoca, cultore delle arti e grande diplomatico, uomo di fiducia di diversi papi e dell’Imperatore Sigismondo di Ungheria. Il più importante monumento voluto da Branda è la Collegiata, che sorge sul colle più alto del borgo, sul sito dell’antico castello di Castiglione, di cui è ancora visibile l’antico portale di ingresso. Il complesso museale comprende la Chiesa e il Battistero, affrescati da Masolino da Panicale, artista fiorentino tra i più grandi mediatori della straordinaria epoca di passaggio dal Gotico Internazionale al Rinascimento. Insieme al senese Lorenzo di Pietro detto il Vecchietta e al fiorentino Paolo Schiavo, attivi al suo fianco nell’abside della Collegiata, Masolino ha lasciato a Castiglione il suo capolavoro: il ciclo affrescato del Battistero, con la sua suggestiva mescolanza di paesaggi e architetture, storia religiosa e attualità rinascimentale, amalgamate dalla limpida atmosfera caratteristica di Masolino, rende la cappella, dipinta in ogni centimetro, una delle vette artistiche del primo Rinascimento italiano. La Parrocchia di Castiglione Olona, ente proprietario, si trova a dover gestire un patrimonio di enorme importanza storico-artistica. Ha condotto negli ultimi anni una serie di interventi importanti, ma manca al momento un finanziamento per il restauro del portale di ingresso, derivato dal preesistente castello, così come necessita di un restauro la Crocifissione quattrocentesca assegnata a Neri di Bicci, in deposito dal Polo Museale Fiorentino. Inoltre, la posizione isolata di Castiglione Olona e la mancanza di risorse da destinare alla promozione rende il Museo molto meno visitato rispetto al suo rilievo.
Campagne in corso in questo luogo
Storico campagne in questo luogo
Giornata FAI d'Autunno
2014
I Luoghi del Cuore
2014, 2016, 2018
Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati

Regalati 365 giorni di arte e cultura nell'Italia più bella, risparmiando.

Scopri tutte le convenzioni riservate agli iscritti

Tutto questo non sarebbe possibile senza di te
Tutto questo non sarebbe possibile senza di te