Iscriviti al FAI
I Luoghi del Cuore
Il censimento dei luoghi italiani da non dimenticare
CHIESA BIZANTINA S.MARIA DEI CEREI

CHIESA BIZANTINA S.MARIA DEI CEREI

ROMETTA, MESSINA

819°

POSTO

48

VOTI 2020
Condividi
CHIESA BIZANTINA S.MARIA DEI CEREI
La sua costruzione risale al periodo tra il VI ed il X secolo d.C. E’ conosciuta come “Chiesa di Gesù e Maria” o, anticamente, “Chiesa di Santa Maria dei Cerei”, detta anche della Candelora o del San Salvatore. Rappresenta un bel esempio di architettura bizantina, sobria nelle forme e solida nella sua struttura dalla pianta a croce greca, sormontata da un cupolino emisferico. A causa di un’epidemia scoppiata tra il 1400 e il 1600, le pareti interne affrescate furono ricoperte da uno strato di calce viva, ma rimangono frammenti quali una madonna con il bambino e delle lettere in greco. La sua massiccia e compatta struttura, le hanno permesso di arrivare sino a noi quasi intatta salvandosi dai numerosi e distruttivi terremoti. Davanti alle tre porte d’entrata, rivolte verso il sole nascente furono portate alla luce numerose tombe di epoca bizantina. La chiesa, sorge di fronte al campo in cui, nel 1038, ebbe luogo una sanguinosa battaglia tra gli arabi e i bizantini guidati dal grande generale Giorgio Maniace.

Scheda completa al 88%
Arricchisci o modifica questa scheda

Esiste già una scheda per questo luogo?
Segnalaci se questa scheda è un duplicato.

I contenuti di questa scheda sono generati dagli utenti e non riflettono un giudizio del FAI sul luogo.
Il FAI non è responsabile dell’eventuale violazione di copyright delle immagini pubblicate.
Contenuti impropri e utilizzi non corretti delle immagini possono essere segnalati a: iluoghidelcuore@fondoambiente.it.

Materiali di raccolta voti

Aiuta il tuo luogo del cuore a scalare la classifica: invita i tuoi amici e conoscenti a votarlo e raccogli tu stesso i voti. Il tuo gesto può fare la differenza. Scarica i materiali personalizzati, attiva i tuoi contatti e coinvolgi il tuo territorio: più numerosi saranno i voti, più il FAI riuscirà a portare questo luogo all’attenzione locale e nazionale. Comincia ora!
Questo luogo è stato votato anche nel:
Censimento 2020

819° Posto

48 Voti
Censimento 2018

6,969° Posto

12 Voti
Censimento 2016

13,852° Posto

4 Voti
Censimento 2014

6,140° Posto

3 Voti
Censimento 2012

661° Posto

19 Voti
Censimento 2010

1,828° Posto

3 Voti
Censimento 2003

1,863° Posto

1 Voti

Scopri altri luoghi vicini

849°
18 voti

Chiesa

CHIESA MADRE - ROMETTA

ROMETTA, MESSINA

851°
16 voti

Area naturale

PARCO PUBBLICO FEDERICO II

ROMETTA, MESSINA

828°
39 voti

Borgo

PORTA MILAZZO

ROMETTA, MESSINA

851°
16 voti

Chiesa

RUDERI DELLA CHIESA DI SANT'ANTONINO DI PADOVA

ROMETTA, MESSINA

Scopri altri luoghi simili

75,586 voti

Ferrovia storica, ferrovia

CUNEO-VENTIMIGLIA-NIZZA: LA FERROVIA DELLE MERAVIGLIE

VENTIMIGLIA, CUNEO

62,690 voti

Palazzo storico, dimora storica

CASTELLO E PARCO DI SAMMEZZANO

REGGELLO, FIRENZE

43,469 voti

Castello, rocca

CASTELLO DI BRESCIA

BRESCIA

40,521 voti

Chiesa

LA VIA DELLE COLLEGIATE

MODICA, RAGUSA

Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati

CHIESA BIZANTINA S.MARIA DEI CEREI

ROMETTA, MESSINA

Condividi
CHIESA BIZANTINA S.MARIA DEI CEREI
La sua costruzione risale al periodo tra il VI ed il X secolo d.C. E’ conosciuta come “Chiesa di Gesù e Maria” o, anticamente, “Chiesa di Santa Maria dei Cerei”, detta anche della Candelora o del San Salvatore. Rappresenta un bel esempio di architettura bizantina, sobria nelle forme e solida nella sua struttura dalla pianta a croce greca, sormontata da un cupolino emisferico. A causa di un’epidemia scoppiata tra il 1400 e il 1600, le pareti interne affrescate furono ricoperte da uno strato di calce viva, ma rimangono frammenti quali una madonna con il bambino e delle lettere in greco. La sua massiccia e compatta struttura, le hanno permesso di arrivare sino a noi quasi intatta salvandosi dai numerosi e distruttivi terremoti. Davanti alle tre porte d’entrata, rivolte verso il sole nascente furono portate alla luce numerose tombe di epoca bizantina. La chiesa, sorge di fronte al campo in cui, nel 1038, ebbe luogo una sanguinosa battaglia tra gli arabi e i bizantini guidati dal grande generale Giorgio Maniace.
Campagne in corso in questo luogo
Storico campagne in questo luogo
I Luoghi del Cuore
2003, 2010, 2012, 2014, 2016, 2018
Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati

Regalati 365 giorni di arte e cultura nell'Italia più bella, risparmiando.

Scopri tutte le convenzioni riservate agli iscritti

Tutto questo non sarebbe possibile senza di te
Tutto questo non sarebbe possibile senza di te