ISCRIVITI Al FAI
I Luoghi del Cuore
Il censimento dei luoghi italiani da non dimenticare
PARCO E VILLA ALBRIZZI FRANCHETTI

PARCO E VILLA ALBRIZZI FRANCHETTI

FRESCADA, TREVISO

201°

POSTO

860

VOTI
Condividi
PARCO E VILLA ALBRIZZI FRANCHETTI
Villa Albrizzi Franchetti è una villa veneta situata a San Trovaso, frazione del comune di Preganziol (Treviso). Fu innalzata tra il 1680 e il 1700 lungo il Terraglio, in uno dei luoghi di villeggiatura favoriti dai patrizi veneti. Suoi primi proprietari furono i nobili Albrizzi, noti mercanti di stoffe. Tra loro, Isabella Teotochi Albrizzi che qui stabilì il suo salotto letterario, frequentato anche da Ippolito Pindemonte, Vivant Denon, Antonio Canova e Ugo Foscolo, che nel parco della villa trovò ispirazione per comporre "I Sepolcri". La villa è costituita da un corpo centrale in forme tipiche dei palazzi signorili Veneti e da due barchesse. La sala centrale della villa è decorata con stucchi risalenti alla fine del Settecento. La barchessa sud è decorata da un ampio ciclo mitologico che doveva illustrare agli ospiti la gloria degli Albrizzi. Il parco, già all'italiana, fu trasformato nel corso dell'Ottocento secondo la moda all'inglese. Molto vasto, fu ampliato ulteriormente da Raimondo Franchetti il quale lo arricchì di piante esotiche provenienti dai numerosi luoghi che aveva visitato. Questi vi fece costruire anche diversi fabbricati: un berceau, delle serre, una cavallerizza, un edificio per il gioco della "borela" ora in stato di estremo degrado. Il parco, pure inserito nell' "Atlante dei giardini e parchi storici", è lasciato in stato di grave incuria e depauperamento.

Gallery

Scheda completa al 100%
Arricchisci o modifica questa scheda

Esiste già una scheda per questo luogo?
Segnalaci se questa scheda è un duplicato.

I contenuti di questa scheda sono generati dagli utenti e non riflettono un giudizio del FAI sul luogo.
Il FAI non è responsabile dell’eventuale violazione di copyright delle immagini pubblicate.
Contenuti impropri e utilizzi non corretti delle immagini possono essere segnalati a: iluoghidelcuore@fondoambiente.it.
Questo luogo è stato votato anche nel:
Censimento 2022

201° Posto

860 Voti
Censimento 2020

183° Posto

2,459 Voti
Censimento 2018

165° Posto

2,983 Voti
Censimento 2016

3,617° Posto

17 Voti
Censimento 2014

1,906° Posto

17 Voti
Censimento 2012

5,260° Posto

3 Voti
Censimento 2010

1,394° Posto

4 Voti

Questo luogo è sostenuto da:

VIVERE IL PARCO

Scopri altri luoghi vicini

587°
8 voti

Chiesa

SANTA MARIA DELLE GRAZIE

PREGANZIOL, TREVISO

592°
3 voti

Chiesa

CHIESA

CASIER, TREVISO

581°
14 voti

Area urbana, piazza

STRADA IL TERRAGLIO

PREGANZIOL, TREVISO

571°
24 voti

Giardino, parco urbano

PARCO E VILLA BOLASCO

CASTELFRANCO VENETO , TREVISO

Scopri altri luoghi simili

36°
7,400 voti

Villa

VILLA E PARCO CERBONI RAMBELLI

SAN BENEDETTO DEL TRONTO, ASCOLI PICENO

71°
4,180 voti

Villa

VILLA VERDI

SANT'AGATA DI VILLANOVA SULL'ARDA, PIACENZA

116°
2,749 voti

Villa

VILLA LEVI MORENOS

MIRA, VENEZIA

139°
1,973 voti

Villa

VILLA TRENTO A DOLEGNANO

DOLEGNANO, UDINE

Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati

PARCO E VILLA ALBRIZZI FRANCHETTI

FRESCADA, TREVISO

Condividi
PARCO E VILLA ALBRIZZI FRANCHETTI
Villa Albrizzi Franchetti è una villa veneta situata a San Trovaso, frazione del comune di Preganziol (Treviso). Fu innalzata tra il 1680 e il 1700 lungo il Terraglio, in uno dei luoghi di villeggiatura favoriti dai patrizi veneti. Suoi primi proprietari furono i nobili Albrizzi, noti mercanti di stoffe. Tra loro, Isabella Teotochi Albrizzi che qui stabilì il suo salotto letterario, frequentato anche da Ippolito Pindemonte, Vivant Denon, Antonio Canova e Ugo Foscolo, che nel parco della villa trovò ispirazione per comporre "I Sepolcri". La villa è costituita da un corpo centrale in forme tipiche dei palazzi signorili Veneti e da due barchesse. La sala centrale della villa è decorata con stucchi risalenti alla fine del Settecento. La barchessa sud è decorata da un ampio ciclo mitologico che doveva illustrare agli ospiti la gloria degli Albrizzi. Il parco, già all'italiana, fu trasformato nel corso dell'Ottocento secondo la moda all'inglese. Molto vasto, fu ampliato ulteriormente da Raimondo Franchetti il quale lo arricchì di piante esotiche provenienti dai numerosi luoghi che aveva visitato. Questi vi fece costruire anche diversi fabbricati: un berceau, delle serre, una cavallerizza, un edificio per il gioco della "borela" ora in stato di estremo degrado. Il parco, pure inserito nell' "Atlante dei giardini e parchi storici", è lasciato in stato di grave incuria e depauperamento.
Campagne in corso in questo luogo
Storico campagne in questo luogo
I Luoghi del Cuore
2010, 2012, 2014, 2016, 2018, 2020, 2022
Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati
Tutto questo non sarebbe possibile senza di te
Tutto questo non sarebbe possibile senza di te