I Luoghi del Cuore
Il censimento dei luoghi italiani da non dimenticare
SANTUARIO MADONNA DELLA GUARDIA

SANTUARIO MADONNA DELLA GUARDIA

ORNAVASSO, VERBANO CUSIO OSSOLA

79°

POSTO

3,986

VOTI
Condividi
SANTUARIO MADONNA DELLA GUARDIA
Dedicato all’Immacolata Concezione di Maria Vergine, il Santuario ’‘Della Guardia” è la più importante testimonianza barocca di tutta la zona. Prende il nome dall’antistante torre di segnalazione eretta sull’altipiano nel 1300. I lavori di costruzione iniziarono nel 1674 su progetto dell’architetto e ingegnere della Collegiata di Milano Attilio Arrigoni e si protrassero per quasi cento anni. Caratterizzato da una pianta a croce greca, presenta nella grande cupola, nelle finestre e nei particolari decorativi una forma ottagonale. La volta è ellittica, al centro vi è affrescata l’Assunzione di Maria Vergine. L’interno, dipinto in bianco lucido con colonne a stucco marmorizzato, capitelli di ordine composito, marmi policromi e pavimentazione in lastre di beola, accentua la spazialità e la diffusione di una mistica luminosità. L’esterno rimase incompiuto, internamente venne invece completato: il forte contrasto tra esterno ed interno e l’imponenza del santuario affascinano i visitatori di oggi. Lo stupore e la meraviglia che si prova varcandone la soglia sono ben documentati anche nei secoli passati come dimostra quanto scritto dal canonico Nicolao Sottile (1751-1832) già nel 1810 nel suo libro sulle bellezze dell'Ossola "Quadro dell'Ossola dedicato al signor Francesco Borgnis" edito nel 1810 a Novara, che così la descrive: "Non lungi dal Monastero, il signor Modrone fece pure innalzare un tempio, che per verità sarebbe il più grandioso del Dipartimento (Ossola) se fosse ultimato. Ma quantunque imperfetto egli è maestoso e degno di essere veduto dal forestiero..."

Gallery

Scheda completa al 100%
Arricchisci o modifica questa scheda

Esiste già una scheda per questo luogo?
Segnalaci se questa scheda è un duplicato.

I contenuti di questa scheda sono generati dagli utenti e non riflettono un giudizio del FAI sul luogo.
Il FAI non è responsabile dell’eventuale violazione di copyright delle immagini pubblicate.
Contenuti impropri e utilizzi non corretti delle immagini possono essere segnalati a: iluoghidelcuore@fondoambiente.it.
Questo luogo è stato votato anche nel:
Censimento 2022

79° Posto

3,986 Voti
Censimento 2020

19,844° Posto

6 Voti
Censimento 2018

9,238° Posto

9 Voti
Censimento 2016

26,800° Posto

1 Voti
Censimento 2010

4,351° Posto

1 Voti
Censimento 2003

1,865° Posto

1 Voti
0

Scopri altri luoghi vicini

588°
7 voti

Chiesa

CHIESA DI SAN BERNARDO - NECROPOLI DI SAN BERNARDO

ORNAVASSO, VERBANO CUSIO OSSOLA

560°
35 voti

Santuario

EX-VOTO DEL SANTUARIO DELLA MADONNA DEL BODEN

ORNAVASSO, VERBANO CUSIO OSSOLA

584°
11 voti

Edificio civile

FORTIFICAZIONE LINEA CADORNA - NECROPOLI CELTICHE

ORNAVASSO, VERBANO CUSIO OSSOLA

590°
5 voti

Edificio civile

MADONNA DELLA NEVE

ORNAVASSO, VERBANO CUSIO OSSOLA

Scopri altri luoghi simili

14°
13,832 voti

Santuario

SANTUARIO E CHIESA RUPESTRE DI SAN VITTORE M.

BREMBATE, BERGAMO

16°
13,105 voti

Santuario

SANTUARIO SANTISSIMO CROCIFISSO

SICULIANA, AGRIGENTO

51°
5,300 voti

Santuario

SANTUARIO SAN VITO

NOLE, TORINO

Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati

SANTUARIO MADONNA DELLA GUARDIA

ORNAVASSO, VERBANO CUSIO OSSOLA

Condividi
SANTUARIO MADONNA DELLA GUARDIA
Dedicato all’Immacolata Concezione di Maria Vergine, il Santuario ’‘Della Guardia” è la più importante testimonianza barocca di tutta la zona. Prende il nome dall’antistante torre di segnalazione eretta sull’altipiano nel 1300. I lavori di costruzione iniziarono nel 1674 su progetto dell’architetto e ingegnere della Collegiata di Milano Attilio Arrigoni e si protrassero per quasi cento anni. Caratterizzato da una pianta a croce greca, presenta nella grande cupola, nelle finestre e nei particolari decorativi una forma ottagonale. La volta è ellittica, al centro vi è affrescata l’Assunzione di Maria Vergine. L’interno, dipinto in bianco lucido con colonne a stucco marmorizzato, capitelli di ordine composito, marmi policromi e pavimentazione in lastre di beola, accentua la spazialità e la diffusione di una mistica luminosità. L’esterno rimase incompiuto, internamente venne invece completato: il forte contrasto tra esterno ed interno e l’imponenza del santuario affascinano i visitatori di oggi. Lo stupore e la meraviglia che si prova varcandone la soglia sono ben documentati anche nei secoli passati come dimostra quanto scritto dal canonico Nicolao Sottile (1751-1832) già nel 1810 nel suo libro sulle bellezze dell'Ossola "Quadro dell'Ossola dedicato al signor Francesco Borgnis" edito nel 1810 a Novara, che così la descrive: "Non lungi dal Monastero, il signor Modrone fece pure innalzare un tempio, che per verità sarebbe il più grandioso del Dipartimento (Ossola) se fosse ultimato. Ma quantunque imperfetto egli è maestoso e degno di essere veduto dal forestiero..."
Campagne in corso in questo luogo
Storico campagne in questo luogo
I Luoghi del Cuore
2003, 2010, 2016, 2018, 2020, 2022
Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati
Tutto questo non sarebbe possibile senza di te
Tutto questo non sarebbe possibile senza di te