ISCRIVITI Al FAI
I Luoghi del Cuore
Il censimento dei luoghi italiani da non dimenticare
EREMO DI SANTA MARIA AD MARTYRES RUPE CAVA

EREMO DI SANTA MARIA AD MARTYRES RUPE CAVA

RIPAFRATTA, PISA

591°

POSTO

4

VOTI
Condividi
EREMO DI SANTA MARIA AD MARTYRES RUPE CAVA
L’eremo è un monastero-romitorio paleocristiano nel quale pare attestata durante l’epoca pagana la celebrazione di riti in onore del dio Bacco e del dio Pan. Il luogo di culto constava in origine di due grotte: quella situata all’ingresso dell’eremo, che divenne poi il refettorio dei monaci ed in seguito un magazzino, e la grotta detta “della Goccia”, al cui interno era custodito un tabernacolo con due statue in terracotta della Madonna fra due Santi. Dopo l’anno Mille un eremita di nome Guglielmo edificò l’eremo, ma rimasero a lungo credenze e leggende sul luogo ad animare la fantasia popolare. Nella chiesa era conservata anche una preziosa statua lignea, a grandezza naturale, raffigurante la Vergine col Bambino (conosciuta come "Madonna di Rupecava"). L'opera è stata datata attorno al 1340 e attribuita al celebre scultore Andrea Pisano a seguito del restauro eseguito nel 2000, che ha riportato alla luce i colori originali. Per anni, infatti, la statua è rimasta coperta da una tinteggiatura accesa e non aderente all'originale, opera dei fedeli locali che speravano così di preservarla dalle incurie del tempo. Oggi la Madonna è stata ricollocata nella pieve di Ripafratta, dove è custodita ed esposta alla venerazione dei fedeli.

Gallery

Scheda completa al 100%
Arricchisci o modifica questa scheda

Esiste già una scheda per questo luogo?
Segnalaci se questa scheda è un duplicato.

I contenuti di questa scheda sono generati dagli utenti e non riflettono un giudizio del FAI sul luogo.
Il FAI non è responsabile dell’eventuale violazione di copyright delle immagini pubblicate.
Contenuti impropri e utilizzi non corretti delle immagini possono essere segnalati a: iluoghidelcuore@fondoambiente.it.
Questo luogo è stato votato anche nel:
Censimento 2022

591° Posto

4 Voti
Censimento 2020

22,421° Posto

5 Voti
Censimento 2018

6,398° Posto

13 Voti
Censimento 2016

16,860° Posto

3 Voti
Censimento 2014

1,116° Posto

31 Voti
Censimento 2012

5,260° Posto

3 Voti
Censimento 2010

2,581° Posto

2 Voti
0

Scopri altri luoghi vicini

551°
44 voti

Castello, rocca

ROCCA DI RIPAFRATTA

RIPAFRATTA, PISA

585°
10 voti

Borgo

BORGO E CASTELLO DI NOZZANO

LUCCA

593°
2 voti

Castello, rocca

CASTELLO DI COTONE

LUCCA

592°
3 voti

Borgo

AVANE

AVANE, PISA

Scopri altri luoghi simili

83°
3,836 voti

Eremo

EREMO DI SANTA CATERINA DEL SASSO BALLARO

LEGGIUNO, VARESE

373°
229 voti

Eremo

EREMO DI SANT'ONOFRIO AL MORRONE

SULMONA, L'AQUILA

497°
98 voti

Eremo

HOTEL EREMO AL VESUVIO

ERCOLANO, NAPOLI

497°
98 voti

Eremo

EREMI DELL' ABBAZIA DI SANTA MARIA DI PULSANO

MONTE SANT ANGELO, FOGGIA

Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati

EREMO DI SANTA MARIA AD MARTYRES RUPE CAVA

RIPAFRATTA, PISA

Condividi
EREMO DI SANTA MARIA AD MARTYRES RUPE CAVA
L’eremo è un monastero-romitorio paleocristiano nel quale pare attestata durante l’epoca pagana la celebrazione di riti in onore del dio Bacco e del dio Pan. Il luogo di culto constava in origine di due grotte: quella situata all’ingresso dell’eremo, che divenne poi il refettorio dei monaci ed in seguito un magazzino, e la grotta detta “della Goccia”, al cui interno era custodito un tabernacolo con due statue in terracotta della Madonna fra due Santi. Dopo l’anno Mille un eremita di nome Guglielmo edificò l’eremo, ma rimasero a lungo credenze e leggende sul luogo ad animare la fantasia popolare. Nella chiesa era conservata anche una preziosa statua lignea, a grandezza naturale, raffigurante la Vergine col Bambino (conosciuta come "Madonna di Rupecava"). L'opera è stata datata attorno al 1340 e attribuita al celebre scultore Andrea Pisano a seguito del restauro eseguito nel 2000, che ha riportato alla luce i colori originali. Per anni, infatti, la statua è rimasta coperta da una tinteggiatura accesa e non aderente all'originale, opera dei fedeli locali che speravano così di preservarla dalle incurie del tempo. Oggi la Madonna è stata ricollocata nella pieve di Ripafratta, dove è custodita ed esposta alla venerazione dei fedeli.
Campagne in corso in questo luogo
Storico campagne in questo luogo
I Luoghi del Cuore
2010, 2012, 2014, 2016, 2018, 2020, 2022
Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati
Tutto questo non sarebbe possibile senza di te
Tutto questo non sarebbe possibile senza di te