ISCRIVITI Al FAI
I Luoghi del Cuore
Il censimento dei luoghi italiani da non dimenticare
ECOMUSEO MULINO AL PIZZON

ECOMUSEO MULINO AL PIZZON

PIZZON, ROVIGO

213°

POSTO

691

VOTI
Condividi
ECOMUSEO MULINO AL PIZZON
L’ Ecomuseo Mulino al Pizzon di Fratta Polesine (Ro) nasce da un appassionato impegno di un imprenditore visionario che, affiancato da un’Associazione di Promozione Sociale (CTG – Centro Turistico Giovanile), ha salvato un gioiello di archeologia industriale, facendo emergere e valorizzando le sue nuove opportunità. Questo Mulino è tra i soci fondatori dell’Associazione Nazionale Mulini Storici. Il Mulino oggi ospita chi desidera fermarsi per lavoro, per una vacanza di piacere, per organizzare eventi unici, in un contesto di assoluto valore, offrendo svariate opportunità di attività anche per gli ospiti più piccoli. Un luogo dove dormire in stanze spaziose ed accoglienti, mangiare bene con una cucina d’ispirazione mediterranea e influenze regionali dal Veneto, Emilia Romagna e Lombardia. Si può inoltre visitare il museo interno al Mulino, dove si trovano macchinari originali che risalgono al 1800/1900, per la macina del frumento e del mais. Il Mulino sorge sulle rive di un antico corso del Po, chiamato ora Tartaro-Canalbianco; in esso si getta un altro fiume, lo Scortico, che deriva dall’Adige. Poiché quel salto d’acqua costituiva un ostacolo alla continuità della via navigabile che congiungeva il Po all’Adige, per superarlo la Repubblica di Venezia costruì nel 1500 due conche di navigazione, tuttora visibili. Più tardi per sfruttare il salto d’acqua tra i due fiumi, intorno alla metà del 1800, è stato costruito il Mulino al Pizzon.

Gallery

Scheda completa al 100%
Arricchisci o modifica questa scheda

Esiste già una scheda per questo luogo?
Segnalaci se questa scheda è un duplicato.

I contenuti di questa scheda sono generati dagli utenti e non riflettono un giudizio del FAI sul luogo.
Il FAI non è responsabile dell’eventuale violazione di copyright delle immagini pubblicate.
Contenuti impropri e utilizzi non corretti delle immagini possono essere segnalati a: iluoghidelcuore@fondoambiente.it.
Questo luogo è stato votato anche nel:
Censimento 2022

213° Posto

691 Voti
0

Scopri altri luoghi vicini

584°
11 voti

Giardino, parco urbano

PARCO ROMANTICO DI VILLA LABIA

FRATTA POLESINE, ROVIGO

578°
17 voti

Borgo

FRATTA POLESINE

FRATTA POLESINE, ROVIGO

591°
4 voti

Giardino, parco urbano

PARCO ROMANTICO

FRATTA POLESINE, ROVIGO

584°
11 voti

Villa

VILLA BADOERA DEL PALLADIO

FRATTA POLESINE, ROVIGO

Scopri altri luoghi simili

20°
11,132 voti

Mulino

MUSEO MULINO BELSITO

SAN GIOVANNI IN FIORE, COSENZA

361°
246 voti

Mulino

MULINO DEL CANTONE

MONZA, MONZA E DELLA BRIANZA

392°
207 voti

Mulino

MULINO COMUNALE

VILLETTA BARREA, L'AQUILA

Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati

ECOMUSEO MULINO AL PIZZON

PIZZON, ROVIGO

Condividi
ECOMUSEO MULINO AL PIZZON
L’ Ecomuseo Mulino al Pizzon di Fratta Polesine (Ro) nasce da un appassionato impegno di un imprenditore visionario che, affiancato da un’Associazione di Promozione Sociale (CTG – Centro Turistico Giovanile), ha salvato un gioiello di archeologia industriale, facendo emergere e valorizzando le sue nuove opportunità. Questo Mulino è tra i soci fondatori dell’Associazione Nazionale Mulini Storici. Il Mulino oggi ospita chi desidera fermarsi per lavoro, per una vacanza di piacere, per organizzare eventi unici, in un contesto di assoluto valore, offrendo svariate opportunità di attività anche per gli ospiti più piccoli. Un luogo dove dormire in stanze spaziose ed accoglienti, mangiare bene con una cucina d’ispirazione mediterranea e influenze regionali dal Veneto, Emilia Romagna e Lombardia. Si può inoltre visitare il museo interno al Mulino, dove si trovano macchinari originali che risalgono al 1800/1900, per la macina del frumento e del mais. Il Mulino sorge sulle rive di un antico corso del Po, chiamato ora Tartaro-Canalbianco; in esso si getta un altro fiume, lo Scortico, che deriva dall’Adige. Poiché quel salto d’acqua costituiva un ostacolo alla continuità della via navigabile che congiungeva il Po all’Adige, per superarlo la Repubblica di Venezia costruì nel 1500 due conche di navigazione, tuttora visibili. Più tardi per sfruttare il salto d’acqua tra i due fiumi, intorno alla metà del 1800, è stato costruito il Mulino al Pizzon.
Campagne in corso in questo luogo
Storico campagne in questo luogo
I Luoghi del Cuore
2022
Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati
Tutto questo non sarebbe possibile senza di te
Tutto questo non sarebbe possibile senza di te