ISCRIVITI AL FAI
I Luoghi del Cuore
Il censimento dei luoghi italiani da non dimenticare
AFFRESCHI DI GIAN GIACOMO BARBELLI-EX CHIESA DI SAN GIORGIO

AFFRESCHI DI GIAN GIACOMO BARBELLI-EX CHIESA DI SAN GIORGIO

CASALETTO VAPRIO, CREMONA

643°

POSTO

71

VOTI 2022
AFFRESCHI DI GIAN GIACOMO BARBELLI-EX CHIESA DI SAN GIORGIO
Il ciclo di affreschi denominato "Storie della vita di San Giorgio e santi" del pittore Gian Giacomo Barbelli (Offanengo, 17 aprile 1604 – Calcinato, 12 luglio 1656), il maggiore esponente del Barocco cremasco, è stato realizzato nel 1642 per la Chiesa di San Giorgio Martire a Casaletto Vaprio. Comprende diciassette affreschi raffiguranti alcuni episodi della vita del santo patrono del paese, quattro santi, un tondo cinque angeli e un'esaltazione dell'Eucaristia. Gli affreschi furono strappati nel 1942, quando vennero venduti dalla parrocchia ad un collezionista privato che li mise a decorazione di una cappella privata, fino al 2019 quando il Comune di Casaletto Vaprio, divenuto nel frattempo proprietario dell'edificio, ne ha riacquisito la proprietà e, dopo un attento restauro, ha provveduto alla loro ricollocazione nelle sedi originarie. Gli affreschi realizzati da Barbelli, sia parietali che in lunette e in tondo, sono: - San Giorgio che uccide il drago; - San Giorgio che abbatte gli idoli del tempio; - Il martirio della ruota; - Il martirio del piombo fuso; - La decapitazione; - La Gloria di San Giorgio. - Santa Cateria d'Alessandria; - San Pietro; - San Paolo; - Santa Maria Maddalena; - L'esaltazione dell'Eucaristia; - Cinque angeli che portano in mano i segni distintivi del santo; - Due putti.

Gallery

Scheda completa al 100%
Arricchisci o modifica questa scheda

Esiste già una scheda per questo luogo?
Segnalaci se questa scheda è un duplicato.

I contenuti di questa scheda sono generati dagli utenti e non riflettono un giudizio del FAI sul luogo.
Il FAI non è responsabile dell’eventuale violazione di copyright delle immagini pubblicate.
Contenuti impropri e utilizzi non corretti delle immagini possono essere segnalati a: iluoghidelcuore@fondoambiente.it.
0

Vota altri luoghi vicini

4,367°
11 voti

Edificio civile

CHIESA VECCHIA - EX CHIESA PARROCCHIALE DI SAN GIORGIO

CASALETTO VAPRIO, CREMONA

15,053°
4 voti

Borgo

TRESCORE CREMASCO

TRESCORE CREMASCO, CREMONA

15,054°
4 voti

Chiesa

ORATORIO DI SANT' IPPOLITO

QUINTANO, CREMONA

Vota altri luoghi simili

105°
675 voti

Affresco, dipinto

CHIESA DI SANTA MARIA DELLE GRAZIE

TORANO CASTELLO, COSENZA

1,191°
36 voti

Affresco, dipinto

AFFRESCO SU PARETE ESTERNA DELL'ORATORIO DEI DISCIPLINI - DANZA MACABRA/TRIONFO DELLA MORTE

CLUSONE, BERGAMO

Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati

AFFRESCHI DI GIAN GIACOMO BARBELLI-EX CHIESA DI SAN GIORGIO

CASALETTO VAPRIO, CREMONA

AFFRESCHI DI GIAN GIACOMO BARBELLI-EX CHIESA DI SAN GIORGIO
Il ciclo di affreschi denominato "Storie della vita di San Giorgio e santi" del pittore Gian Giacomo Barbelli (Offanengo, 17 aprile 1604 – Calcinato, 12 luglio 1656), il maggiore esponente del Barocco cremasco, è stato realizzato nel 1642 per la Chiesa di San Giorgio Martire a Casaletto Vaprio. Comprende diciassette affreschi raffiguranti alcuni episodi della vita del santo patrono del paese, quattro santi, un tondo cinque angeli e un'esaltazione dell'Eucaristia. Gli affreschi furono strappati nel 1942, quando vennero venduti dalla parrocchia ad un collezionista privato che li mise a decorazione di una cappella privata, fino al 2019 quando il Comune di Casaletto Vaprio, divenuto nel frattempo proprietario dell'edificio, ne ha riacquisito la proprietà e, dopo un attento restauro, ha provveduto alla loro ricollocazione nelle sedi originarie. Gli affreschi realizzati da Barbelli, sia parietali che in lunette e in tondo, sono: - San Giorgio che uccide il drago; - San Giorgio che abbatte gli idoli del tempio; - Il martirio della ruota; - Il martirio del piombo fuso; - La decapitazione; - La Gloria di San Giorgio. - Santa Cateria d'Alessandria; - San Pietro; - San Paolo; - Santa Maria Maddalena; - L'esaltazione dell'Eucaristia; - Cinque angeli che portano in mano i segni distintivi del santo; - Due putti.
Campagne in corso in questo luogo
Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati

Regalati 365 giorni di arte e cultura nell'Italia più bella, risparmiando.

Scopri tutte le convenzioni riservate agli iscritti

Tutto questo non sarebbe possibile senza di te
Tutto questo non sarebbe possibile senza di te