ISCRIVITI Al FAI
Tre Giorni per il Giardino: “L’albero, un mondo fra cielo e terra”

Tre Giorni per il Giardino: “L’albero, un mondo fra cielo e terra”

Condividi
Tre Giorni per il Giardino: “L’albero, un mondo fra cielo e terra”
Appuntamenti

18 settembre 2023

Sarà l’albero, signore del giardino, dei boschi e modello di ecosistema, a caratterizzare l’edizione autunnale della “Tre Giorni per il Giardino” che si svolgerà al Castello e Parco di Masino a Caravino (TO), da venerdì 20 a domenica 22 ottobre.

Insieme all’ampia offerta di piante e fiori per il giardino, l’orto e il terrazzo, l’albero sarà il protagonista dell’edizione autunnale della Tre Giorni per il Giardino 2023 grazie alle proposte espositive, alle dimostrazioni di tecniche e pratiche di coltivazione e cura e a un fitto programma di approfondimenti culturali tenuti da esperti e appassionati che accompagneranno il pubblico alla scoperta delle molteplici ricchezze che una vita con le piante, i fiori e… gli alberi ci dona.

albero
albero
albero

Il tema

“ALBERO: l’esplosione lentissima di un seme”, Bruno Munari, Fenomeni bifronti, Etra/Arte, 1993

L’albero è un mondo che collega cielo e terra: che si tratti di “solisti” dei giardini privati o di “orchestrali” dei boschi, di esemplari maestosi e ammirati dei parchi storici come quello di Masino o di individui sparuti e negletti dei viali di periferia, gli alberi sono molto più che elementi naturali o d'arredo paesaggistico/urbano, fabbriche di ossigeno, fonti di ombra e sistemi di ancoraggio per il suolo. Queste piante legnose perenni sono veri e propri mondi brulicanti di vita e, come evidenziano i più recenti studi scientifici, sono organismi “intelligenti”. Infatti ospitano una ricca fauna selvatica e interagiscono comunicando tra loro e con altre piante e altri organismi sia a livello di fronde che di radici. Un’autentica comunità aerea e sotterranea in grado di regolare un sistema complesso di interconnessioni tra altri vegetali, funghi, microorganismi. Avremo occasione di scoprire nel corso della manifestazione i benefici di questo articolato scambio di risorse e informazioni sul nostro ecosistema e come agire per preservarlo. E, dunque, un mondo senza alberi, che mondo sarebbe? Con questa edizione de “Il giardino possibile” avremo occasione di approfondire un tema così importante oggi per il nostro futuro, che parte dal giardino di casa e investe il giardino “planetario”.

Una lezione di botanica a cielo aperto

Il tratto distintivo della mostra mercato, nota anche come una grande “lezione di botanica a cielo aperto”, sarà dato dalle novità proposte da oltre cento vivaisti provenienti da tutta Italia e da Oltralpe e da un fitto programma di incontri con esperti.

La Tre Giorni per il Giardino intende promuovere una cultura della natura che si traduca e si declini in abitudini virtuose, gesti e comportamenti concreti volti alla cura dell’ambiente, già a partire dal verde di casa. Durante la manifestazione si potranno acquisire conoscenze teoriche e pratiche per “fare la propria parte” e contribuire a tutelare e valorizzare la biodiversità iniziando dal proprio giardino, dall’orto o, semplicemente, dal vaso sul davanzale della finestra.

La "Tre Giorni per il Giardino" è organizzata dal FAI e curata da Emanuela Orsi Borio. La manifestazione ha raccolto il testimone dall’architetto Paolo Pejrone e dalla fondatrice Accademia Piemontese del Giardino in occasione della scorsa edizione primaverile che si è chiusa con oltre 14mila visitatori, provenienti da tutta Italia, e con oltre 100 espositori. La madrina dell’evento del 2023 è Maria Giulia Rossi di Montelera.

Partecipa alla "Tre Giorni per il giardino"

Dal 20 al 22 ottobre 2023 ti aspettiamo al Castello di Masino a Caravino (TO)

News correlate

Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati
Tutto questo non sarebbe possibile senza di te
Tutto questo non sarebbe possibile senza di te