ISCRIVITI AL FAI
Scopri i Beni del FAI aperti nel mese di febbraio

Scopri i Beni del FAI aperti nel mese di febbraio

Condividi
Scopri i Beni del FAI aperti nel mese di febbraio
In primo piano

25 gennaio 2022

Dal Piemonte alla Sicilia proteggiamo luoghi speciali da scoprire ogni giorno, anche a febbraio! Scopri ville, castelli, giardini e riserve naturali, protetti e curati per un’esperienza unica di bellezza e conoscenza.

Beni sempre aperti

Milano offre luoghi nascosti di incomparabile bellezza, come Villa Necchi Campiglio a due passi da Piazza San Babila: una dimora degli anni Trenta circondata da un silenzioso giardino e custode di strepitosi capolavori d’arte, la cui collezione è stata recentemente arricchita con l’opera di Massimo Campigli “Ritratto di Adriano Pallini” (1934). Dopo la visita ci si può fermare a curiosare nel negozio ricco di prodotti unici e di qualità oppure fare una sosta ristoratrice nella luminosa caffetteria.

Per una gita a Varese imperdibile è Villa e Collezione Panza, una residenza del Settecento circondata da un parco monumentale e che ospita una collezione di arte contemporanea del Novecento tra le più famose al mondo. Tra le altre, il Bene FAI è l’unico museo in Italia a esporre in modo permanente tre opere site-specific dell’artista americano James Turrell, al quale è stato assegnato nel 2021 il Praemium Imperiale per la scultura.

Tra i vigneti terrazzati della Valtellina si erge Castel Grumello, il cui nome deriva dal latino grumus, “mucchio di terra”, riferendosi al dosso roccioso su cui venne eretto nel XIII secolo: un raro esempio di castello “gemino” - due edifici speculari, uno a vocazione difensiva, l’altro a vocazione residenziale - uniti da un tratto di mura che, come una balconata, offre una vista unica su una delle valli più belle e conosciute delle Alpi.

Il mare d’inverno è affascinante; più ancora se lo si assapora con la visita di un angolo di paradiso ligure: l’Abbazia di San Fruttuoso, monastero benedettino dell’anno Mille, la cui facciata della chiesa è stata da poco restaurata. Il complesso è incastonato in una piccola insenatura protetta da una torre cinquecentesca e i boschi del monte di Portofino. È raggiungibile da Camogli in traghetto (condizioni meteo permettendo) o a piedi, regalandosi una passeggiata nella macchia mediterranea.

Un po’ più a sud, fra Napoli e Salerno, un panoramico sentiero conduce alla Baia di Ieranto, unica insenatura della penisola sorrentina, che ha alimentato miti e leggende tra il verde argenteo degli olivi e il blu cristallino della baia, tra il paesaggio dei faraglioni di Capri su cui si affaccia e le tracce di un recente passato industriale.
Attenzione: segnaliamo l'interdizione temporanea al transito lungo via Ieranto, per rischio di caduta massi, in ottemperanza all'Ordinanza sindacale n°16 del 21/01/2022 del Comune di Massa Lubrense. Le attività di visita guidata all'interno della baia sono sospese. Sono confermate, invece, le visite guidate previste sui versanti del Monte San Costanzo. Per informazioni e prenotazioni: 3358410253.

In Toscana, nel rinomato borgo di San Gimignano, tutti i sabati e le domeniche di febbraio è possibile visitare Torre e Casa Campatelli, un palazzo settecentesco che incorpora una delle 14 torri medievali ancora esistenti: un viaggio che rievoca la vita della borghesia toscana di fine Ottocento sullo sfondo della storia millenaria del territorio, narrata con sofisticate tecnologie digitali.

Dal 1° febbraio 2022

Dal 1° febbraio riapre anche il Giardino della Kolymbethra nel cuore della Valle dei Templi di Agrigento e recente set cinematografico della fiction di Rai1 “Makari”. In inverno questo gioiello archeologico e agricolo si riempie dei profumi e dei caldi colori degli antichi agrumi, irrigati con tecniche arabe sapientemente recuperate.

Dal 9 febbraio 2022

Riapre dal 9 febbraio Palazzo e Giardini Moroni nel cuore di Bergamo Alta. A settembre 2021 abbiamo inaugurato quattro delle nove splendide sale del piano nobile. Qui è conservata una raccolta d’arte ampia e varia, tra cui spiccano i celebri ritratti di Gian Gerolamo Grumelli (Il Cavaliere in Rosa) e di Isotta Brembati del pittore cinquecentesco Giovanni Battista Moroni. Da non perdere i giardini all’italiana e la vasta ortaglia, imponente e suggestivo polmone verde che custodisce un angolo di intatta campagna lombarda all’interno della città.

Dal 15 febbraio 2022

Per visitare Venezia ogni stagione è quella giusta. In Piazza San Marco si trova il Negozio Olivetti, un’icona del Novecento realizzata nel 1958 dal grande architetto Carlo Scarpa su commissione dello stesso Adriano Olivetti. Il FAI ha voluto restituire al Negozio la propria vocazione originaria, quella di un raffinatissimo showroom dei prodotti dello storico marchio italiano, esposti all’interno di uno spazio innovativo capace di dialogare con gli elementi decorativi, di mirabile ricercatezza.

Dal 25 febbraio 2022

Dal 25 febbraio riapre la maggior parte dei Beni FAI, insieme all’ultimo entrato nella famiglia della Fondazione, Casa e Collezione Laura ad Ospedaletti (IM): un sorprendete scrigno che racchiude l’originale e personalissima raccolta d’arte applicata di Luigi Anton e Nera Laura, antiquari e collezionisti internazionali.

Scopri gli altri Beni aperti dal 25 febbraio 2022

Abbazia di San Maria di Cerrate (Lecce); Bosco di San Francesco (Assisi, Perugia); Casa Noha (Matera); Castello della Manta (Manta, Cuneo); Castello di Avio (Sabbionaria d’Avio, Trento); Castello e Parco di Masino (Caravino, Torino); Monastero di Torba (Gornate Olona, Varese); Orto sul Colle dell’Infinito (Recanati, MC); Palazzina Appiani (Milano); Parco Villa Gregoriana (Tivoli, Roma); Saline Conti Vecchi (Assemini, Cagliari); Villa dei Vescovi (Luvigliano di Torreglia, Padova); Villa Della Porta Bozzolo (Casalzuigno, Varese).

Vi aspettiamo!

News correlate

Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati
Tutto questo non sarebbe possibile senza di te
Tutto questo non sarebbe possibile senza di te