Iscriviti al FAI
I Luoghi del Cuore
Il censimento dei luoghi italiani da non dimenticare
VILLA STAMPA

VILLA STAMPA

LESA, NOVARA

855°

POSTO

12

VOTI 2020
Condividi
VILLA STAMPA
Negli ultimi anni del secolo XVIII l'aristocrazia lombarda aveva già scoperto il Lago Maggiore come luogo di villeggiatura lontano dalla confusione delle città, in un ambiente celebrato per la sua bellezza dai primi grandi viaggiatori romantici.
La villa dei conti Stampa, ricca famiglia milanese che aveva ottenuto il suo titolo nel 1787, sorgeva proprio al limite settentrionale del vecchio centro abitato, affacciata direttamente sul lago, proprio ai piedi della collina coperta di frutteti, vigne e uliveti.
Poco dopo il suo completamento la costruzione dello stradone, la strada napoleonica oggi diventata la statale del Sempione, provocò la demolizione quasi totale delle ali laterali, portando la facciata neoclassica dell'edificio principale quasi a filo della strada.
Al di là di essa, e al di sotto del suo livello, rimase la darsena privata, ricordo dei tempi in cui il lago era normale via d'accesso.
Oggi l'edificio è quasi invariato nell'aspetto esterno, ma la sua posizione attuale piuttosto scomoda, tra la strada, la ferrovia e la parte più vecchia del centro abitato, ha impedito che continuasse ad essere una dimora signorile, a differenza di altre ville più tarde che, magnificamente isolate nei loro parchi, hanno conservato il proprio rango patrizio.
Attualmente ospita appartamenti, uffici e la sede locale della Banca Popolare di Novara, mentre gli ambienti interni, dove non sono stati radicalmente ristrutturati, hanno conservato la struttura originale, ma appaiono più trascurati degli esterni.
Dietro l'edificio principale, in quella che un tempo era l'abitazione del fattore, è stata allestita una Sala Manzoniana che contiene vari cimeli e ricordi, oltre alla ricostruzione con gli arredi originali dello studio di Giulio Carcano, uomo politico, drammaturgo e traduttore di Shakespeare, amico e vicino di casa dei Manzoni, frequentatore abituale di Villa Stampa.
Manzoni villeggiò più volte nella villa del figliastro Stefano Stampa, pittore allievo di D'Azeglio e Hayez, a partire dal 1839 e vi rimase a lungo tra il 1848 e il 1850, in un periodo durante il quale avrebbe potuto essergli pericoloso rientrare a Milano sotto il governo asburgico.

Scheda completa al 88%
Arricchisci o modifica questa scheda

Esiste già una scheda per questo luogo?
Segnalaci se questa scheda è un duplicato.

I contenuti di questa scheda sono generati dagli utenti e non riflettono un giudizio del FAI sul luogo.
Il FAI non è responsabile dell’eventuale violazione di copyright delle immagini pubblicate.
Contenuti impropri e utilizzi non corretti delle immagini possono essere segnalati a: iluoghidelcuore@fondoambiente.it.

Materiali di raccolta voti

Aiuta il tuo luogo del cuore a scalare la classifica: invita i tuoi amici e conoscenti a votarlo e raccogli tu stesso i voti. Il tuo gesto può fare la differenza. Scarica i materiali personalizzati, attiva i tuoi contatti e coinvolgi il tuo territorio: più numerosi saranno i voti, più il FAI riuscirà a portare questo luogo all’attenzione locale e nazionale. Comincia ora!
Questo luogo è stato votato anche nel:
Censimento 2020

855° Posto

12 Voti
Censimento 2018

11,804° Posto

7 Voti
Censimento 2016

21,264° Posto

2 Voti
Censimento 2012

3,488° Posto

4 Voti

Scopri altri luoghi vicini

855°
12 voti

Fiume, torrente, lago

IL LUNGO LAGO

LESA, NOVARA

855°
12 voti

Area urbana, piazza

PAESE DI LESA

LESA, NOVARA

856°
11 voti

Area naturale

SPIAGGETTA MADONNA DI CAMPAGNA

LESA, NOVARA

210°
2,100 voti

Villa

PARCO E VILLA CAVALLINI

LESA, NOVARA

Scopri altri luoghi simili

75,586 voti

Ferrovia storica, ferrovia

CUNEO-VENTIMIGLIA-NIZZA: LA FERROVIA DELLE MERAVIGLIE

VENTIMIGLIA, CUNEO

62,690 voti

Palazzo storico, dimora storica

CASTELLO E PARCO DI SAMMEZZANO

REGGELLO, FIRENZE

43,469 voti

Castello, rocca

CASTELLO DI BRESCIA

BRESCIA

40,521 voti

Chiesa

LA VIA DELLE COLLEGIATE

MODICA, RAGUSA

Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati

VILLA STAMPA

LESA, NOVARA

Condividi
VILLA STAMPA
Negli ultimi anni del secolo XVIII l'aristocrazia lombarda aveva già scoperto il Lago Maggiore come luogo di villeggiatura lontano dalla confusione delle città, in un ambiente celebrato per la sua bellezza dai primi grandi viaggiatori romantici.
La villa dei conti Stampa, ricca famiglia milanese che aveva ottenuto il suo titolo nel 1787, sorgeva proprio al limite settentrionale del vecchio centro abitato, affacciata direttamente sul lago, proprio ai piedi della collina coperta di frutteti, vigne e uliveti.
Poco dopo il suo completamento la costruzione dello stradone, la strada napoleonica oggi diventata la statale del Sempione, provocò la demolizione quasi totale delle ali laterali, portando la facciata neoclassica dell'edificio principale quasi a filo della strada.
Al di là di essa, e al di sotto del suo livello, rimase la darsena privata, ricordo dei tempi in cui il lago era normale via d'accesso.
Oggi l'edificio è quasi invariato nell'aspetto esterno, ma la sua posizione attuale piuttosto scomoda, tra la strada, la ferrovia e la parte più vecchia del centro abitato, ha impedito che continuasse ad essere una dimora signorile, a differenza di altre ville più tarde che, magnificamente isolate nei loro parchi, hanno conservato il proprio rango patrizio.
Attualmente ospita appartamenti, uffici e la sede locale della Banca Popolare di Novara, mentre gli ambienti interni, dove non sono stati radicalmente ristrutturati, hanno conservato la struttura originale, ma appaiono più trascurati degli esterni.
Dietro l'edificio principale, in quella che un tempo era l'abitazione del fattore, è stata allestita una Sala Manzoniana che contiene vari cimeli e ricordi, oltre alla ricostruzione con gli arredi originali dello studio di Giulio Carcano, uomo politico, drammaturgo e traduttore di Shakespeare, amico e vicino di casa dei Manzoni, frequentatore abituale di Villa Stampa.
Manzoni villeggiò più volte nella villa del figliastro Stefano Stampa, pittore allievo di D'Azeglio e Hayez, a partire dal 1839 e vi rimase a lungo tra il 1848 e il 1850, in un periodo durante il quale avrebbe potuto essergli pericoloso rientrare a Milano sotto il governo asburgico.

Campagne in corso in questo luogo
Storico campagne in questo luogo
I Luoghi del Cuore
2012, 2016, 2018
Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati

Regalati 365 giorni di arte e cultura nell'Italia più bella, risparmiando.

Scopri tutte le convenzioni riservate agli iscritti

Tutto questo non sarebbe possibile senza di te
Tutto questo non sarebbe possibile senza di te