Iscriviti al FAI
I Luoghi del Cuore
Il censimento dei luoghi italiani da non dimenticare
PIEVE DI SANTA VITTORINA

PIEVE DI SANTA VITTORINA

AVIGLIANO UMBRO, TERNI

POSTO

9

VOTI 2020
Condividi
PIEVE DI SANTA VITTORINA
Si tratta di una pieve molto antica, risalente, probabilmente, nella sua prima fase, alla prima età altomedievale. Costruita in blocchi squadrati, di dimensioni variabili, di pietra eterogenea bianca e rosa, presenta abside rettangolare e resti molto compromessi di torre campanaria. La struttura originaria è di tipo romanico (in verità piuttosto avanzato, data la presenza di alcuni elementi, quali il portale a sesto acuto, che rimandano, piuttosto, al gotico), come dimostrano varie parti della muratura ma, alcuni frammenti scultorei decorativi, con caratteristico ornato a motivi intrecciati e rosette, potrebbe far supporre un impianto originario più antico, risalente, come detto, alla piena età altomedievale. Ancora più indicativo, in tal senso, potrebbe essere stato l'altare monolitico in travertino, conservato fino a non molti anni fa all'interno della chiesa e attualmente scomparso, databile, secondo alcuni, ad un periodo compreso tra la fine del VII e gli inizi dell'VIII sec. L'edificio appare, tuttavia, nella forma assunta verso il '400, quando dovette essere aggiunto anche un piccolo campanile a vela. Presenta strette finestre a feritoia con duplice strombatura. Recentemente è stato recuperato dai Carabienieri un cippo in travertino scolpito, murato un tempo nella parete sinistra dell'edificio, con il simbolo dell'Agnello e quello della croce e con l'iscrizione Ad onorem beate martyris. è stato ipotizzato che la pieve sia sorta al di sopra o in prossimità di un'aula cultuale, di epoca altomedievale, posta su un diverticolo dell'antica via Amerina. La pieve assunse notevole importanza per il territorio in età medioevale, quando divenne punto di riferiemento nell'ambito della suddivisione amministrativa, basata sulle antiche pievi, realizzata dal Comune di Todi alla fine del 1200.

Gallery

Scheda completa al 100%
Arricchisci o modifica questa scheda

Esiste già una scheda per questo luogo?
Segnalaci se questa scheda è un duplicato.

I contenuti di questa scheda sono generati dagli utenti e non riflettono un giudizio del FAI sul luogo.
Il FAI non è responsabile dell’eventuale violazione di copyright delle immagini pubblicate.
Contenuti impropri e utilizzi non corretti delle immagini possono essere segnalati a: iluoghidelcuore@fondoambiente.it.

Materiali di raccolta voti

Aiuta il tuo luogo del cuore a scalare la classifica: invita i tuoi amici e conoscenti a votarlo e raccogli tu stesso i voti. Il tuo gesto può fare la differenza. Scarica i materiali personalizzati, attiva i tuoi contatti e coinvolgi il tuo territorio: più numerosi saranno i voti, più il FAI riuscirà a portare questo luogo all’attenzione locale e nazionale. Comincia ora!
Questo luogo è stato votato anche nel:
Censimento 2020

858° Posto

9 Voti
Censimento 2018

27,490° Posto

2 Voti
Censimento 2016

16,946° Posto

3 Voti
Censimento 2014

165° Posto

1,931 Voti
Censimento 2012

147° Posto

725 Voti
Censimento 2004

1,388° Posto

1 Voti

Scopri altri luoghi vicini

2 voti

Area urbana, piazza

BORGO MEDIEVALE

AVIGLIANO UMBRO, TERNI

305 voti

Area protetta

FORESTA FOSSILE DI DUNAROBBA

AVIGLIANO UMBRO, TERNI

4 voti

Borgo

CASTELLO E BORGO DI SISMANO

AVIGLIANO UMBRO, TERNI

10 voti

Palazzo storico, dimora storica

FORTE CESARE

MONTECASTRILLI, TERNI

Scopri altri luoghi simili

75,586 voti

Ferrovia storica, ferrovia

CUNEO-VENTIMIGLIA-NIZZA: LA FERROVIA DELLE MERAVIGLIE

VENTIMIGLIA, CUNEO

62,690 voti

Palazzo storico, dimora storica

CASTELLO E PARCO DI SAMMEZZANO

REGGELLO, FIRENZE

43,469 voti

Castello, rocca

CASTELLO DI BRESCIA

BRESCIA

40,521 voti

Chiesa

LA VIA DELLE COLLEGIATE

MODICA, RAGUSA

Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati

PIEVE DI SANTA VITTORINA

AVIGLIANO UMBRO, TERNI

Condividi
PIEVE DI SANTA VITTORINA
Si tratta di una pieve molto antica, risalente, probabilmente, nella sua prima fase, alla prima età altomedievale. Costruita in blocchi squadrati, di dimensioni variabili, di pietra eterogenea bianca e rosa, presenta abside rettangolare e resti molto compromessi di torre campanaria. La struttura originaria è di tipo romanico (in verità piuttosto avanzato, data la presenza di alcuni elementi, quali il portale a sesto acuto, che rimandano, piuttosto, al gotico), come dimostrano varie parti della muratura ma, alcuni frammenti scultorei decorativi, con caratteristico ornato a motivi intrecciati e rosette, potrebbe far supporre un impianto originario più antico, risalente, come detto, alla piena età altomedievale. Ancora più indicativo, in tal senso, potrebbe essere stato l'altare monolitico in travertino, conservato fino a non molti anni fa all'interno della chiesa e attualmente scomparso, databile, secondo alcuni, ad un periodo compreso tra la fine del VII e gli inizi dell'VIII sec. L'edificio appare, tuttavia, nella forma assunta verso il '400, quando dovette essere aggiunto anche un piccolo campanile a vela. Presenta strette finestre a feritoia con duplice strombatura. Recentemente è stato recuperato dai Carabienieri un cippo in travertino scolpito, murato un tempo nella parete sinistra dell'edificio, con il simbolo dell'Agnello e quello della croce e con l'iscrizione Ad onorem beate martyris. è stato ipotizzato che la pieve sia sorta al di sopra o in prossimità di un'aula cultuale, di epoca altomedievale, posta su un diverticolo dell'antica via Amerina. La pieve assunse notevole importanza per il territorio in età medioevale, quando divenne punto di riferiemento nell'ambito della suddivisione amministrativa, basata sulle antiche pievi, realizzata dal Comune di Todi alla fine del 1200.
Campagne in corso in questo luogo
Storico campagne in questo luogo
I Luoghi del Cuore
2004, 2012, 2014, 2016, 2018
Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati

Regalati 365 giorni di arte e cultura nell'Italia più bella, risparmiando.

Scopri tutte le convenzioni riservate agli iscritti

Tutto questo non sarebbe possibile senza di te
Tutto questo non sarebbe possibile senza di te