ISCRIVITI Al FAI
I Luoghi del Cuore
Il censimento dei luoghi italiani da non dimenticare
COLLINE DI PIEVEFAVERA

COLLINE DI PIEVEFAVERA

CALDAROLA, MACERATA

593°

POSTO

2

VOTI
Condividi
COLLINE DI PIEVEFAVERA
Pievefavera si trova su di uno sperone roccioso orientato in direzione nord-sud e proteso sulla valle del Chienti. Tutti gli edifici sono costruiti con blocchi di roccia marnosa che danno al paese una sua caratteristica fisionomia. Il toponimo e composto da " Pieve " e " Favera ". Il termine " pieve " deriva dalla parola " plebs " che indicava, nei primi anni del cristianesimo, il popolo di Dio: cioè' coloro che avevano il dono della fede ed avevano ricevuto il battesimo; con il tempo, si estese all'edificio ed al territorio di pertinenza dove era stanziata la prima pieve; il termine " Faveria " si collega all'insediamento romano ed al possidente da cui prese il nome. La struttura urbana di Pievefavera è giunta praticamente intatta sino ai giorni nostri. Il nucleo centrale di tutto l'insediamento è la Pieve della quale si hanno notizie documentate sin dal XII secolo. Da questo punto situato nella zona più in alto, l'espansione in due fasi successive segnate dalla costruzione di due ulteriori cinte murarie. Un documento datato 1266 attesta l'acquisto di terre per la costruzione a nord delle mura cittadine da parte del pievano Berardo Da Varano, mentre l'ultima cerchia è ascrivibile al XVI secolo[3]. Ancora oggi è perfettamente individuato il percorso principale che dalla porta più in basso, a nord, conduceva alla Pieve attraverso tre porte ovvero tre secoli di storia.

Scheda completa al 88%
Arricchisci o modifica questa scheda

Esiste già una scheda per questo luogo?
Segnalaci se questa scheda è un duplicato.

I contenuti di questa scheda sono generati dagli utenti e non riflettono un giudizio del FAI sul luogo.
Il FAI non è responsabile dell’eventuale violazione di copyright delle immagini pubblicate.
Contenuti impropri e utilizzi non corretti delle immagini possono essere segnalati a: iluoghidelcuore@fondoambiente.it.
Questo luogo è stato votato anche nel:
Censimento 2022

593° Posto

2 Voti
Censimento 2020

22,421° Posto

5 Voti
Censimento 2018

13,636° Posto

6 Voti
Censimento 2016

9,889° Posto

6 Voti
Censimento 2014

1,038° Posto

33 Voti
Censimento 2006

2,722° Posto

1 Voti
0

Scopri altri luoghi vicini

592°
3 voti

Castello, rocca

CASTELLO PALLOTTA

CALDAROLA, MACERATA

593°
2 voti

Borgo

CASTELLO DI CROCE E VESTIGNANO DI CALDAROLA

CALDAROLA, MACERATA

593°
2 voti

Area naturale

PARCO DEL CASTELLO PALLOTTA

CALDAROLA, MACERATA

593°
2 voti

Abbazia

SAN BENEDETTO DE CRYPTA IN SAXA LATRONIS

CALDAROLA, MACERATA

Scopri altri luoghi simili

13°
15,593 voti

Area naturale

IL NOSTRO CARSO-NAŠ KRAS

CARSO-KRAS, PROV. TRIESTE-, GORIZIA

24°
9,333 voti

Area naturale

ANTICA SALINA CAMILLONE

CERVIA, RAVENNA

27°
8,560 voti

Area naturale

SPIAGGIA DELLA PILLIRINA (AREA MARINA PROTETTA PLEMMIRIO)

SIRACUSA

31°
8,022 voti

Area naturale

VIA CRUCIS SULLA COLLINA DI SANTA CROCE

SAN DEMETRIO NE' VESTINI, L'AQUILA

Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati

COLLINE DI PIEVEFAVERA

CALDAROLA, MACERATA

Condividi
COLLINE DI PIEVEFAVERA
Pievefavera si trova su di uno sperone roccioso orientato in direzione nord-sud e proteso sulla valle del Chienti. Tutti gli edifici sono costruiti con blocchi di roccia marnosa che danno al paese una sua caratteristica fisionomia. Il toponimo e composto da " Pieve " e " Favera ". Il termine " pieve " deriva dalla parola " plebs " che indicava, nei primi anni del cristianesimo, il popolo di Dio: cioè' coloro che avevano il dono della fede ed avevano ricevuto il battesimo; con il tempo, si estese all'edificio ed al territorio di pertinenza dove era stanziata la prima pieve; il termine " Faveria " si collega all'insediamento romano ed al possidente da cui prese il nome. La struttura urbana di Pievefavera è giunta praticamente intatta sino ai giorni nostri. Il nucleo centrale di tutto l'insediamento è la Pieve della quale si hanno notizie documentate sin dal XII secolo. Da questo punto situato nella zona più in alto, l'espansione in due fasi successive segnate dalla costruzione di due ulteriori cinte murarie. Un documento datato 1266 attesta l'acquisto di terre per la costruzione a nord delle mura cittadine da parte del pievano Berardo Da Varano, mentre l'ultima cerchia è ascrivibile al XVI secolo[3]. Ancora oggi è perfettamente individuato il percorso principale che dalla porta più in basso, a nord, conduceva alla Pieve attraverso tre porte ovvero tre secoli di storia.
Campagne in corso in questo luogo
Storico campagne in questo luogo
I Luoghi del Cuore
2006, 2014, 2016, 2018, 2020, 2022
Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati
Tutto questo non sarebbe possibile senza di te
Tutto questo non sarebbe possibile senza di te