Iscriviti al FAI
In collaborazione con
I Luoghi del Cuore più votati nel Sud Italia

I Luoghi del Cuore più votati nel Sud Italia

La classifica finale

Condividi
I vincitori del decimo censimento in Sud Italia
Nel 2020 gli italiani hanno voluto dimostrare il loro amore per il patrimonio culturale e ambientale italiano. Ecco i luoghi che hanno ottenuto il maggior numero di voti nelle regioni del Sud Italia.

La decima edizione del Censimento nazionale I Luoghi del Cuore, promosso dal FAI in collaborazione con Intesa Sanpaolo, si è conclusa con un totale di 2.353.932 voti a favore di oltre 39.500 luoghi, segnalati in 6.504 comuni italiani. Una partecipazione sorprendente che ha portato grandi risultati nelle regioni del Sud Italia, grazie a tutte quelle persone che si sono mobilitate per difendere e proteggere i luoghi che più amano.

Tra i primi dieci classificati a livello nazionale, ben cinque luoghi sono nel Sud Italia: due si trovano in Sicilia, uno è il vincitore della classifica speciale “Italia sopra i 600 metri, uno è il luogo con più voti ricevuti via web e un altro ha portato la sua regione per la prima volta in assoluto nella top ten.
A Modica (RG), in Sicilia, primeggiano la Via delle Collegiate, un percorso da valorizzare che unisce idealmente il duomo di San Giorgio e le chiese di San Pietro e Santa Maria di Betlem, testimonianza della storia della città nei secoli, dal tardogotico al tardobarocco, fino agli ultimi interventi di inizio Novecento, e la medievale Chiesa rupestre di San Nicolò Inferiore, la più antica tra le chiese di Modica, riscoperta casualmente nel 1987 durante lo sgombero di un’abitazione privata nel centro storico e ora in cattivo stato di conservazione.
In Abruzzo, l’Eremo di Sant’Onofrio al Morrone (Sulmona, AQ), luogo di grande valore spirituale arroccato su una rupe, legato a Papa Celestino V che abdicò pronunciando “il gran rifiuto” citato da Dante nell’Inferno, domina la classifica speciale “Italia sopra i 600 metri”. A seguito del terremoto nel 2009 e dell’incendio del Monte Morrone che lambì l’edificio nel 2017, la necessità è quella di restaurare gli affreschi trecenteschi della cappella e mettere in sicurezza l’accesso alla grotta.
Un ulteriore primato se lo aggiudica il Ponte Acquedotto di Gravina in Puglia (BA), luogo ad aver ricevuto il maggior numero di voti via web e 1° classificato nella regione Puglia. Il ponte, con la sua imponente struttura ad archi che collega le sponde del torrente Gravina, necessita del recupero del basolato e di un’adeguata illuminazione.
Il Molise, per la prima volta nella storia del Censimento, entra tra i primi dieci luoghi più votati con il Museo dei Misteri di Campobasso, dedicato agli “Ingegni” ideati e realizzati da Paolo Saverio di Zinno che da oltre 260 anni sfilano per le vie della città nel giorno del Corpus Domini. L’auspicio è la sua promozione al di fuori dei confini territoriali.

In cima alla classifica regionale della Basilicata si colloca il Tempio di Hera, sito da valorizzare a Bernalda, in provincia di Matera, attribuito al culto della dea Atena e anche chiamato “Scuola di Pitagora” in memoria del filosofo che lì vi fondò la sua scuola. Il luogo più votato in Campania è “Fescina”, un monumento funebre di età romana con una rara struttura a cuspide piramidale che si trova a Quarto (NA), all’interno dell’area dei Campi Flegrei, per il quale si auspicano interventi di manutenzione.
Infine, occupa il 1° posto nella classifica della regione Calabria, il Complesso Monastico Basiliano di Santa Maria del Patire a Corigliano Calabro (CS), edificio da valorizzare risalente all’inizio del XII secolo situato tra due vallate e immerso tra i boschi dell’ultimo lembo della Sila Greca con affaccio sul Mar Ionio.

Di seguito, tutti i Luoghi del Cuore più votati nel Sud Italia, suddivisi per regione.

Scopri la classifica nazionale della decima edizione del Censimento I Luoghi del Cuore

Contattaci per ogni necessità

Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati
Tutto questo non sarebbe possibile senza di te
Tutto questo non sarebbe possibile senza di te