ISCRIVITI AL FAI
FAI per il clima

FAI per il clima

Anche noi facciamo la nostra parte

Condividi
FAI per il clima - Il webinar
    Cosa possiamo fare per contrastare l’emergenza climatica?

    Il 16 novembre 2021 il FAI ha organizzato un incontro di informazione e discussione sul cambiamento climatico dopo la chiusura dei negoziati della COP26 di Glasgow.

    La COP26 ha segnato un momento storico, perché non c’è più tempo per rimandare decisioni necessarie e per avviare interventi radicali. La crisi climatica è allarmante: bisogna invertire la rotta subito, per garantire il contenimento entro 1,5°C dell’aumento della temperatura media globale riducendo drasticamente le emissioni.

    Il FAI, nello spirito della sua missione, continua a fare la sua parte, promuovendo informazioni e azioni per contribuire a costruire una cultura della tutela ambientale e della sostenibilità. L’incontro webinar, che si è posto al culmine della campagna #FAIperilClima, ha voluto offrire, con il contributo di autorevoli esperti, un quadro semplice e chiaro di quanto è emerso dalla COP26 e di quanto ancora c’è da fare a livello globale e nazionale, e con il contributo fondamentale dei singoli cittadini, per raggiungere gli obiettivi concordati dalle Nazioni Unite. Si è parlato delle strategie e delle azioni per la mitigazione e l’adattamento al cambiamento climatico, sia a livello globale che attraverso una serie di esempi tratti dall’esperienza del FAI, che da alcuni anni ha avviato nei suoi Beni progetti per la transizione ecologica, da interventi concreti di restauro di edifici e paesaggi a iniziative per sensibilizzare il pubblico portandolo a toccare con mano gli effetti del cambiamento climatico sul territorio italiano e invitandolo a scegliere comportamenti intitolati alla sostenibilità.

    Gli interventi
    L'introduzione del Vice Presidente del FAI Maurizio Rivolta
    L'intervento di Elena Grandi, Assessore all'Ambiente del Comune di Milano
    L'intervento di Musonda Mumba, Direttrice del Centro per lo sviluppo sostenibile di Roma dell’UNEP
    L'intervento di Sergio Castellari, attaché-esperto clima e ambiente alla Rappresentanza Permanente d’Italia alle Nazioni Unite
    L'intervento di Grammenos Mastrojeni , Segretario Generale Aggiunto dell’Unione per il Mediterraneo
    Guarda la storia di Podere Case Lovara, Bene recuperato e gestito dal FAI a Levanto, sulla costa ligure.
    L'intervento di Paola Candiani, Responsabile FAI Restauro e Conservazione Beni
    L'intervento di Daniela Bruno, Vice Direttrice Generale FAI per gli Affari Culturali
    Interventi di adattamento climatico, il caso dell'Oasi Zegna
    Il programma dell'incontro

    18.00 Saluti Maurizio Rivolta, Vicepresidente FAI Elena Grandi, Assessore all’Ambiente del Comune di Milano

    18.10 Musonda Mumba, Direttore del Centro per lo sviluppo sostenibile di Roma dell’UNEP (United Nation Environment Programme), Una strategia di adattamento per il clima, tra casi concreti e linee di sviluppo

    18.20 Sergio Castellari, Attaché-esperto clima e ambiente alla Rappresentanza Permanente d’Italia alle Nazioni Unite, Dall’analisi del rischio all’adattamento ai cambiamenti climatici a livello europeo, italiano e locale

    18.40 Grammenos Mastrojeni, Segretario Generale Aggiunto dell’Unione per il Mediterraneo, Effetto Farfalla - Solo la tua felicità può salvare il pianeta

    19.00 Paola Candiani, Responsabile FAI Restauro e Conservazione Beni, I Beni sostenibili del FAI

    Video – L’esperienza del FAI: Podere Case Lovara, Levanto (SP)

    19.10 Daniela Bruno, Vice Direttrice Generale FAI per gli Affari Culturali, Cosa fa il FAI per costruire e diffondere una cultura dell’ambiente e della sostenibilità

    Video – Interventi di adattamento al cambiamento climatico all’Oasi Zegna, Trivero (BI)

    Tutto questo non sarebbe possibile senza di te
    Tutto questo non sarebbe possibile senza di te