Iscriviti al FAI
Giornate FAI d'Autunno 2019 © FAI

Giornate FAI d'Autunno 2020

17 | 18 e 24 | 25 ottobre

Condividi
Giornate FAI d'Autunno
    A ottobre due weekend insieme al FAI per riscoprire e innamorarsi della bellezza dell'Italia in sicurezza.
    "Sogni? Sì sogni! A furia di sognare, si riesce a portare nel concreto ciò che si sogna. Giulia Maria Crespi" (6 giugno 1923 - 19 luglio 2020)

    L’edizione 2020 è dedicata a Giulia Maria Crespi

    Quest’anno l’appuntamento con l’Italia più bella si fa in 4! Per permettere a tutti di visitare in sicurezza 1.000 luoghi straordinari del nostro Paese, le Giornate FAI d’Autunno raddoppiano su due weekend: 17 e 18 e 24 e 25 ottobre.Un’occasione da non perdere per tornare a scoprire luoghi ancora poco conosciuti del nostro Paese e sostenere la missione del FAI. Per garantire un sereno svolgimento delle giornate di manifestazione, dal 6 ottobre grazie a una donazione di 3€ sarà possibile prenotare la propria visita sul sito www.giornatefai.it. La prenotazione, seppur fortemente consigliata, non è obbligatoria.Oppure puoi scegliere di iscriverti al FAI prima dell’evento e garantirti l'accesso alle aperture riservate agli iscritti FAI. Sarà comunque possibile iscriversi al FAI anche in piazza durante i weekend dell'evento.

    Il 24 e 25 ottobre le Giornate FAI d'Autunno continuano! Non perderti tante aperture straordinarie in tutta Italia

    Non perdere le aperture del secondo weekend!

    Le Giornate FAI continuano anche sabato 24 e domenica 25 ottobre.

    Scopri i luoghi aperti in collaborazione con la Commissione europea

    Incontrare l’arte e la cultura riscoprendo l’Europa

     La Rappresentanza a Milano della Commissione europea partecipa alle Giornate FAI d'Autunno per far conoscere un altro volto dell'Europa, mettendo in risalto le opere, i monumenti, i palazzi storici che fanno parte del patrimonio culturale italiano e che, grazie ai finanziamenti europei, ridiventano accessibili ai cittadini.

    Dieci cose da sapere sulle Giornate FAI d'Autunno
    Le Giornate FAI “raddoppiano”: significa che vengono aperti gli stessi luoghi in due weekend?

    Dopo il successo delle Giornate FAI all’aperto dello scorso giugno, le Giornate FAI d’Autunno vogliono dimostrare ancora una volta che il desiderio di ritorno alla fruizione del nostro patrimonio culturale può convivere con le norme sanitarie.
    Il FAI propone un evento su prenotazione consigliata, per la prima volta in due weekend e non in uno, per fare in modo che quanta più gente possa godere della bellezza e dell’offerta culturale.
    Siccome i luoghi aperti non sono di nostra proprietà (ad esclusione dei Beni FAI aperti per voi tutto l’anno) le Delegazioni e i gruppi di volontari sul territorio proporranno diverse aperture, qualcuna ripetuta nei due fine settimana, qualcuna diversa. È necessario controllare con attenzione il sito giornatefai.it per non perdere nessuna occasione di visita!

    Cosa devo fare per partecipare alle visite?

    Per avere la certezza di un posto riservato durante le Giornate FAI d’Autunno, che quest’anno si svolgeranno eccezionalmente su due weekend, è consigliato (salvo comunicazione diversa indicata nelle modalità di visita del luogo) prenotare la visita sul sito www.giornatefai.it, scegliere il giorno e l’orario preferiti tra quelli disponibili e versare il contributo in favore del FAI.Le prenotazioni saranno aperte a partire da martedì 6 ottobre, fino ad esaurimento posti per ogni slot di visita. Ricordiamo che iscrivendovi al FAI online potrete usufruire dell’ingresso in alcuni luoghi esclusivi, e dello sconto sul contributo richiesto.
    Nel caso i turni disponibili nelle prenotazioni online non fossero pieni, sarà possibile far partecipare i visitatori che non hanno prenotato fino ad esaurimento della capienza del turno di visita.

    Le visite proposte durante le Giornate FAI d’Autunno sono a pagamento? Quanto costa il biglietto?

    Per partecipare alle visite non esiste un vero e proprio biglietto di accesso; al momento della prenotazione verrà richiesta l’erogazione di un contributo minimo che andrà a sostenere le attività istituzionali della Fondazione, oltre che garantire la visita in sicurezza. Il FAI in questo periodo, come altre organizzazioni culturali, sta attraversando un grave momento di crisi economica.Per chi volesse sostenere in maniera più concreta il FAI sarà possibile donare contributi di importo maggiore. Il contributo di ogni singolo cittadino può fare la differenza: più contribuisci, più aiuti il FAI a salvare l’Italia.

    Il FAI con questo evento desidera inoltre esprimere la sua gratitudine nei confronti di medici, infermieri e personale sanitario offrendo loro la tessera d’iscrizione annuale, presentando i documenti attestanti la propria professione (tesserini d’appartenenza agli ordini, badge aziende ospedaliere, tesserini associativi), presso i Beni FAI o durante le Giornate FAI, e solo previa prenotazione online alle visite (per rispetto delle norme di sicurezza).

    Non ho trovato più posti disponibili per i luoghi che mi interessavano. Posso presentarmi in loco il giorno dell’evento e aspettare che si liberi qualche posto?

    La prenotazione è consigliata per avere la certezza di poter accedere al luogo. Nel caso fossero esauriti i posti su prenotazione non possiamo garantire la visita, ma presentandoti all’ingresso del luogo potrai chiedere ai volontari di occupare posti che si siano eventualmente liberati.
    Sarà necessario rispettare tutte le norme di sicurezza contenute nei cartelli informativi posti all’inizio del percorso, a partire dal distanziamento sociale per evitare di creare assembramenti.

    Perché le prenotazioni avvengono solo tramite il vostro sito internet? Perché non posso prenotarmi telefonando?

    L’unico modo per partecipare alle visite è attraverso la prenotazione online perché tramite la piattaforma online è possibile monitorare la disponibilità dei posti disponibili, prendere visione della normativa richiesta sulla sicurezza e versare contestualmente il contributo a sostegno del FAI.

    Perché il pagamento è possibile esclusivamente tramite carta di credito/Paypal?

    Le Giornate FAI d’Autunno sono un evento di raccolta pubblica di fondi fondamentale per il FAI in questo periodo di crisi economica. Per poter accedere alle visite viene richiesto a tutti i visitatori, contestualmente alla scelta della data e dell’orario preferiti, un contributo a sostegno della fondazione.
    Il pagamento tramite carta di credito/Paypal è il solo strumento che ci permette di effettuare la prenotazione e l’erogazione del contributo in maniera simultanea.

    Perché anche i bambini (sopra i sei anni) devono dare il contributo?

    Abbiamo considerato il limite di sei anni perché è necessario includere anche i bambini nel computo totale dei partecipanti previsti in ogni gruppo per garantire a tutti una visita in sicurezza.

    Quali misure di sicurezza devo adottare durante le visite?

    Durante le visite sarà necessario rispettare tutte le norme di sicurezza contenute nei cartelli informativi posti all’inizio del percorso, a partire dal distanziamento sociale per evitare di creare assembramenti.
    È obbligatorio indossare la propria mascherina durante l’intera durata della visita, disinfettare le mani con gli appositi gel situati all’ingresso del percorso e attenersi in generale alle indicazioni date dal personale volontario.
    Chiediamo ai visitatori di rinunciare alla visita qualora, nei 14 giorni antecedenti ovvero il giorno stesso, i) abbiano avuto una temperatura corporea superiore ai 37,5°, e/o ii) abbiano presentato qualsiasi sintomo influenzale, e/o iii) abbiano avuto contatti con persone risultate positive al COVID -19.

    Come sono state decise le norme di sicurezza adottate?

    Le norme di sicurezza sono state prese sulla base delle ordinanze ministeriali e regionali in vigore, anche grazie all’aiuto di una società che lavora su tutto il territorio nazionale nell’ambito della sicurezza.

    Perché i luoghi verranno comunicati solo a partire dal 6 ottobre e non prima?

    Dobbiamo aspettare che tutti i turni di visita siano confermati e garantiti, per evitare l’eventualità di non far fruire della visita chi si fosse prenotato con largo anticipo. Questo riserbo verrà sciolto martedì 6 ottobre.
    Ringraziamo da subito tutti i proprietari che hanno messo a disposizione i loro luoghi, come sempre, con grande generosità e dimostrando fiducia alla Fondazione, per aiutarci a dare un segnale di ripresa e rinascita a tutti.

    Vuoi saperne di più?

    Contattaci

    Informazioni sui luoghi aperti, prenotazioni e modalità di visita. Dal lunedì alla domenica dalle 9 alle 18 (fino al 25 ottobre)
    02467615399

    Stampa la tessera
    tessera.fondoambiente.it
    Tutto questo non sarebbe possibile senza di te
    Tutto questo non sarebbe possibile senza di te