Iscriviti al FAI
Giornate FAI d'Autunno
17 - 18 ottobre e 24 - 25 ottobre
CHIESA DI SANTA LUCIA

CHIESA DI SANTA LUCIA

CREMONA

Condividi
CHIESA DI SANTA LUCIA

Attenzione!

POSTI ESAURITI. L'INGRESSO È CONSENTITO AI SOLI VISITATORI PRENOTATI.

Apertura a cura di

Delegazione FAI e Gruppo FAI Giovani Cremona

Orario

Domenica: 10:00 - 17:00

La chiesa dedicata a Santa Lucia, che sorge nell'omonima piazza, risulta essere una delle più antiche di Cremona ed è databile tra XII e XIII secolo. L'edificio presenta una sobria facciata in cotto, ricostruita da Francesco e Giovanni Dattaro nel tardo '500, è scandita da lesene binate poggianti su alto zoccolo e con cornicione aggettante su piccole mensole. Ai lati del timpano si trovano due volute che la raccordano con l'ordine inferiore. La sommità è alleggerita da pinnacoli piramidali. Al centro della facciata si apre un finestrone settecentesco, in sostituzione del rosone originario. L'interno è impreziosito dalle statue lignee di Giacomo Bertesi, dalla decorazione pittorica ottocentesca della navata centrale e dai delicati affreschi quattrocenteschi assegnati a Giovanni Bembo.

Sai che la Chiesa di Santa Lucia è un Luogo del Cuore? Votalo ora su www.iluoghidelcuore.it

Visite a cura di

volontari FAI

Aperture vicine

ROCCA PALLAVICINO-CASALI

MONTICELLI D'ONGINA, PIACENZA

PALAZZO TREDICINI-ARCHIERI

MONTICELLI D'ONGINA, PIACENZA

PALAZZO ZURLA DE POLI

CREMA, CREMONA

CHIESA DI SAN FRANCESCO DEL PRATO

PARMA

ANTICA FARMACIA DI SAN FILIPPO NERI E SUO ARCHIVIO STORICO

PARMA

Palazzo Bossi Bocchi - Mostra Mattioli e Stendhal

PARMA

PALAZZO SOMMARIVA

LODI

CHIESA DI SAN FRANCESCO

LODI

Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati

CHIESA DI SANTA LUCIA

CREMONA

CHIESA DI SANTA LUCIA
La chiesa dedicata a Santa Lucia, che sorge nell'omonima piazza, risulta essere una delle più antiche di Cremona ed è databile tra XII e XIII secolo. L'edificio presenta una sobria facciata in cotto, ricostruita da Francesco e Giovanni Dattaro nel tardo '500, è scandita da lesene binate poggianti su alto zoccolo e con cornicione aggettante su piccole mensole. Ai lati del timpano si trovano due volute che la raccordano con l'ordine inferiore. La sommità è alleggerita da pinnacoli piramidali. Al centro della facciata si apre un finestrone settecentesco, in sostituzione del rosone originario. L'interno è impreziosito dalle statue lignee di Giacomo Bertesi, dalla decorazione pittorica ottocentesca della navata centrale e dai delicati affreschi quattrocenteschi assegnati a Giovanni Bembo.
Campagne in corso in questo luogo
Storico campagne in questo luogo
Giornata FAI d'Autunno
2020
I Luoghi del Cuore
2018
Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati

Regalati 365 giorni di arte e cultura nell'Italia più bella, risparmiando.

Scopri tutte le convenzioni riservate agli iscritti

Tutto questo non sarebbe possibile senza di te
Tutto questo non sarebbe possibile senza di te