Iscriviti al FAI
Giornate FAI d'Autunno
17 - 18 ottobre e 24 - 25 ottobre
ABBAZIA E MONASTERO DI SAN COLOMBANO

ABBAZIA E MONASTERO DI SAN COLOMBANO

BOBBIO, PIACENZA

Condividi
ABBAZIA E MONASTERO DI SAN COLOMBANO

Attenzione!

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA. L'INGRESSO È CONSENTITO AI SOLI VISITATORI PRENOTATI.

Apertura a cura di

FAI Giovani Piacenza, Delegazione FAI Piacenza, Gruppo FAI Bobbio

Orario

Sabato: 10:00 - 18:00
Note: Visite guidate dalle 10.00 alle 13.00 (ultima visita ore 13) e dalle 15.00 alle 18.00 (ultima visita ore 18)

Domenica: 10:00 - 18:00
Note: Visite guidate dalle 10.00 alle 13.00 (ultima visita ore 13) e dalle 15.00 alle 18.00 (ultima visita ore 18)

Note per la visita

Visite guidate dalle 10.00 alle 13.00 (ultima visita ore 13) e dalle 15.00 alle 18.00 (ultima visita ore 18)

Patrono e simbolo della città, Colombano partì dall’Irlanda e, dopo lungo peregrinare, giunse a Bobbio dove fondò il suo ultimo monastero che renderà Bobbio uno dei centri spirituali e culturali più importanti in Italia ed Europa. L’attuale complesso abbaziale, non coincide con il monastero primitivo: d'ispirazione per il noto romanzo di Umberto Eco “Il nome della Rosa” è frutto di un susseguirsi di modifiche e rimaneggiamenti a partire dalle costruzioni del IX secolo. Il percorso di visita comprenderà la basilica e si articolerà poi attraverso i cortili degli edifici monastici.

Visite a cura di

volontari FAI

Gallery

Aperture vicine

EX CONVENTO SAN FRANCESCO

BOBBIO, PIACENZA

A SPASSO PER BOBBIO

BOBBIO, PIACENZA

Palazzo Guidobono

TORTONA, ALESSANDRIA

Casa Carbone

LAVAGNA, GENOVA

Abbazia di San Fruttuoso

CAMOGLI, GENOVA

PALAZZO TREDICINI-ARCHIERI

MONTICELLI D'ONGINA, PIACENZA

ROCCA PALLAVICINO-CASALI

MONTICELLI D'ONGINA, PIACENZA

PALAZZO SOMMARIVA

LODI

Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati

ABBAZIA DI SAN COLOMBANO

BOBBIO, PIACENZA

Condividi
ABBAZIA DI SAN COLOMBANO
L’attuale complesso abbaziale, non coincide con il monastero primitivo: d'ispirazione per il noto romanzo di Umberto Eco “Il nome della Rosa” è frutto di un susseguirsi di modifiche e rimaneggiamenti a partire dalle costruzioni del IX secolo. Il complesso monastico si compone della basilica, d'epoca cinquecentesca e gli edifici monastici: lo scriptorium e il refettorio ancora parzialmente conservati si affacciano su un chiostro più volte ridefinito. Un lungo corridoio congiunge i vari spazi agli orti monastici, oggi sede di ben curati giardini. Retrostante il refettorio, sono ancora visibili le tracce di annessi funzionali (cucine, stalle, ghiacciaia) e del mulino, alimentato dal Bedo proveniente da fuori città.
Campagne in corso in questo luogo
Storico campagne in questo luogo
Giornata FAI d'Autunno
2020
I Luoghi del Cuore
2004, 2010, 2012, 2014, 2016, 2018
Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati

Regalati 365 giorni di arte e cultura nell'Italia più bella, risparmiando.

Scopri tutte le convenzioni riservate agli iscritti

Tutto questo non sarebbe possibile senza di te
Tutto questo non sarebbe possibile senza di te