ISCRIVITI AL FAI

Corso di formazione per mediatori artistico-culturali. Ed. 2022

Condividi
Corso di formazione per mediatori artistico-culturali. Ed. 2022
Corsi d'arte Appuntamento a cura di DELEGAZIONE FAI DI ROMA

La Delegazione FAI di Roma promuove un corso di formazione per mediatori artistico-culturali rivolto prevalentemente a cittadini di origine straniera che vivono stabilmente a Roma e a tutti coloro che operano a vario titolo con associazioni di stranieri

Il corso si inserisce nell'ambito del progetto FAI Ponte tra culture, l'iniziativa del FAI che intende coinvolgere i cittadini di origine straniera che vivono in Italia nella fruizione del patrimonio artistico e culturale considerato come strumento di dialogo e di integrazione con il territorio e la comunità locale. Il patrimonio viene valorizzato non solo da un punto di vista storico e artistico, ma anche antropologico, riscoprendo i legami, antichi o recenti, tra l'Italia e il resto del mondo, le reciproche influenze e connessioni. Nello specifico il corso si propone di formare dei "mediatori artistico­ culturali", ovvero persone interessate all'arte e alla cultura italiana e desiderose di trasmettere quanto appreso alla propria comunità di origine in Italia e, piu in generale, a tutti i cittadini.
Il corso non forma figure professionali e non è orientato all'offerta di un lavoro, ma vuole favorire il coinvolgimento di volontari di diversa nazionalità nelle attività culturali promosse dal Gruppo FAI Ponte tra culture di Roma.
La Delegazione FAI di Roma ringrazia il Museo delle Civiltà per la gentile concessione degli spazi e la web radio Vox Mundi in qualità di Media Partner del progetto.

Con il progetto FAI Ponte tra culture il FAI contribuisce al raggiungimento:

 - dell’Obiettivo 11 dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite “Città e comunità sostenibili” e, in particolare, del target 11.4 che mira a “Rafforzare gli impegni per proteggere e salvaguardare il patrimonio culturale e naturale del mondo”.            

 - dell’Obiettivo 15 “Vita sulla Terra” che mira a “Proteggere, ripristinare e favorire un uso sostenibile dell'ecosistema terrestre.

ORARIO

Il corso si svolgerà a Roma dal 7 settembre al 26 ottobre 2022 presso il Museo delle Civiltà (Piazza Guglielmo Marconi, 14 - Metro Eur Fermi) e si articolerà in 15 incontri in presenza: 8 lezioni frontali che si terranno tutti i mercoledì dalle ore 17.00 alle ore 19.00, e 7 visite guidate in luoghi di interesse della città che si svolgeranno il sabato dalle ore 10.00 alle ore 12.30.

Le lezioni saranno coordinate da Rosa Anna Di Lella, antropologa e funzionaria presso il Ministero della Cultura, ma vedranno anche la partecipazione di esperti, accademici o cultori della materia sui temi specifici. Il filone tematico dell'edizione 2022 sarà "Il patrimonio culturale tra memorie difficili e riletture contemporanee".

CALENDARIO

Le lezioni si terranno nei seguenti giorni*:
7 settembre
14 settembre;
21 settembre;
28 settembre;
5 ottobre;
12 ottobre;
19 ottobre;
26 ottobre

Le visite si terranno nelle seguenti date*
10 settembre
17 settembre
24 settembre
1 ottobre
8 ottobre
15 -16 ottobre
22 ottobre

*le date degli incontri potrebbero subire variazioni.

MODALITÀ DI PARTECIPAZIONE

Per essere ammessi è necessario:

  • avere un' età pari o superiore a 18 anni;
  • avere un' ottima conoscenza della lingua italiana (parlata e scritta);
  • avere una propensione allo scambio e al dialogo interculturale;
  • volersi impegnare in attività di volontariato con il FAI anche dopa la conclusione del corso.

Per candidarsi occorre compilare, entro e non oltre le 23.59 del 30 giugno 2022, il modulo di iscrizione online disponibile cliccando qui.

Il modulo dovrà essere completo dei dati e del curriculum vitae del candidato. Non verranno prese in considerazione candidature incomplete o pervenute oltre il termine indicato.

La selezione dei candidati sarà a cura della Delegazione FAI e avverrà tramite valutazione del cv e, in caso di idoneità, di colloquio. Saranno valutate positivamente le esperienze personali, di volontariato o professionali, in ambito culturale e interculturale. I candidati ammessi a seguire il corso saranno convocati via mail entro metà luglio.

Il corso è aperto a un massimo di 40 partecipanti. E' richiesta una quota di sostegno di 50,00 € per i non iscritti al FAI che comprenderà il tesseramento annuale al FAI, il materiale didattico, l'acquisto e la piantumazione di alberi con il fine di contribuire alla tutela della biodiversità e alla manutenzione del Parco di Villa Gregoriana (Bene FAI), eventuali biglietti e/o radioline per le visite guidate.

Per gli iscritti al FAI la quota richiesta è di 35,00 € e comprenderà tutte le voci succitate, tranne il tesseramento.

Il versamento della quota è subordinato all'effettiva selezione. In caso di selezione, le modalità di pagamento verranno comunicate via mail al candidato che dovrà effettuare il versamento entro e non oltre il 24 luglio. In caso contrario, la partecipazione non si riterrà confermata e si procederà alla convocazione di altri candidati in graduatoria.

E' richiesta ai corsisti la partecipazione attiva alle Giornate FAI di Autunno - che si terranno a ottobre 2022 - in qualità di volontari narratori. Sarà l'occasione per coronare il percorso formativo sperimentandosi in prima persona come mediatori artistico-culturali.
Al termine del corso sarà rilasciato un attestato di partecipazione. La mancata partecipazione alle Giornate o il superamento del 30% di assenze precluderà l’ottenimento dell’attestato.  

Saranno ammessi a partecipare a titolo gratuito e senza necessità di selezione, ma previa compilazione del modulo di iscrizione, un numero massimo di 4 studenti del Dipartimento di Scienze della Formazione dell’Università Roma Tre.

CONTATTI

Per maggiori informazioni: www.faipontetraculture.it
Email roma@faiponte.fondoambiente.it

Scarica la locandina e il bando completo

Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati
Tutto questo non sarebbe possibile senza di te
Tutto questo non sarebbe possibile senza di te