ISCRIVITI AL FAI
ItineDante 2022: Dante con il FAI in Abruzzo e Molise

ItineDante 2022: Dante con il FAI in Abruzzo e Molise

Condividi
ItineDante 2022: Dante con il FAI in Abruzzo e Molise
Dal territorio

27 giugno 2022

Dopo il successo dell’anno scorso, torna “ItineDante”, il progetto culturale delle Delegazioni FAI di Abruzzo e Molise dedicato alla conoscenza dei Canti della "Divina Commedia".

ItineDante è un progetto culturale delle Delegazioni FAI di Abruzzo e Molise che nasce nel 2021 in occasione dei 700 anni dalla morte del Sommo Poeta, e riproposto quest’anno con altri 19 appuntamenti fino a fine anno.

ItineDante è un format innovativo che prende il via da un’idea di Pierluigi Di Clemente, docente di letteratura e attore teatrale per passione, e dal suo incontro con la delegazione FAI e il Club Unesco di Chieti. Il Capo Delegazione, Roberto Di Monte, oggi Presidente Regionale FAI di Abruzzo e Molise, racconta della scintilla nata in quell’incontro:

«L’idea di ItineDante nasce per caso una sera di dicembre del 2019, alla conclusione di un evento della Delegazione FAI di Chieti in cui Pierluigi aveva collaborato. L’idea è stata poi trasformata in realtà grazie alle Delegazioni FAI di Abruzzo e Molise, che hanno abbracciato il progetto nell’ottica della valorizzazione del territorio, come nello spirito del FAI. Così è nato “ItineDante - Dante con il FAI in Abruzzo e Molise”: 18 canti dell’Inferno dantesco narrati e recitati in luoghi esclusivi, densi di storia e di importanza culturale per il nostro territorio come il Castello di Pacentro (AQ), l’Abbazia di San Giovanni in Venere a Fossacesia (CH), il Trabocco del Turchino a San Vito Chietino (CH), luogo del cuore FAI 2018, la Torre del Cerrano a Pineto (TE) e tanti altri. Quella del 2021 è stata un’esperienza importante che ha visto le Delegazioni FAI di Abruzzo e Molise per la prima volta collaborare in un unico progetto regionale, i cui risultati e apprezzamenti ci hanno spinto a una seconda edizione nel 2022. Una nuova ricerca di luoghi speciali da valorizzare, nei quali poter fare cultura con Dante e la Divina Commedia approfondendo la conoscenza del Purgatorio e del Paradiso».

Un’iniziativa dunque che abbraccia l’arte a 360°: non solo letteratura, ma anche musica, danza e arti figurative. I singoli eventi seguono una struttura fissa: presentazione, esegesi e recitazione del canto a cura di Pierluigi Di Clemente, con esibizioni musicali, danzanti e attoriali sempre diverse e studiate in linea con il canto scelto. Il tutto in una cornice di spettacolare bellezza che avvolge lo sguardo del visitatore e lo accompagna nel viaggio dantesco offrendo, ove possibile, la suggestione di trovarsi nel luogo descritto dal Sommo Poeta. Prima o dopo lo spettacolo i visitatori sono accompagnati dai volontari FAI in una speciale visita culturale del luogo.

La manifestazione è iniziata il 12 giugno all’alba, sul mare, con il I Canto del Purgatorio e prosegue fino a dicembre con altri 18 appuntamenti che ci porteranno a scoprire Dante dove non lo abbiamo mai visto, tra i luoghi più suggestivi d’Abruzzo e Molise.

Scopri i prossimi appuntamenti di "ItineDante" 2022

Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati
Tutto questo non sarebbe possibile senza di te
Tutto questo non sarebbe possibile senza di te