Iscriviti al FAI a -10€
Giornate FAI d'Autunno
17 - 18 ottobre e 24 - 25 ottobre
Villa da Ponte (ora Vergerio) e i suoi misteri

Villa da Ponte (ora Vergerio) e i suoi misteri

CADONEGHE, PADOVA

Condividi
Villa da Ponte (ora Vergerio) e i suoi misteri

Attenzione!

APERTURA ANNULLATA PER CAUSE DI FORZA MAGGIORE

Apertura a cura di

Delegazione FAI e Gruppo FAI Giovani di Padova

Orario

Sabato: 10:00 - 18:00

Domenica: 10:00 - 18:00

Note per la visita

Visite ogni 30 minuti, per gruppi di 15 persone, durata della visita circa 75 minuti, prenotazione obbligatoria cliccando sul tasto "dona e prenota" presente in pagina

 

"I misteri di Villa da Ponte": visite serali riservate agli Iscritti FAI, solo sabato 24, ore 21 e 21.30 su prenotazione

Salvata dalla rovina alla quale sembrava destinata dopo anni di incuria e di abbandono, villa Da Ponte (oggi Vergerio) si presenta ai nostri occhi come un piccolo scrigno affrescato. Commissionata nel Settecento dal nobile veneziano Nicolò da Ponte come casa in cui ospitare la famiglia durante la villeggiatura estiva, la villa non si allontana dall’idea palladiana di edificio che mantiene uno stretto rapporto con il territorio circostante anche in virtù del fatto che venne edificata ampliando alcune costruzioni preesistenti situate alla fine di un ampio parco. Visibile dalla strada è la facciata principale a due piani dietro la quale si nasconde la sala della musica, una sala a doppia altezza decorata con affreschi attribuiti al pittore veneziano Giovanni Battista Crosato che celebra la nobile famiglia veneziana ponendo al centro del soffitto la Fama e ai suoi piedi Nicolò da Ponte vestito come un guerriero antico. Del complesso fa parte anche un piccolo oratorio.

Gallery

Villa da Ponte, VILLA DA PONTE (ORA VERGERIO), CADONEGHE (PD )
Villa da Ponte, VILLA DA PONTE (ORA VERGERIO), CADONEGHE (PD )
Villa da Ponte, VILLA DA PONTE (ORA VERGERIO), CADONEGHE (PD )

Aperture vicine

Chiesa di S. Martino e Villa Querini Calzavara Pinton

PIANIGA, VENEZIA

Noale citta’ fortificata e il fiume Marzenego: un connubio indissolubile. Torre delle Campane Chiesa dell’Assunta

NOALE, VENEZIA

Villa dei Vescovi

LUVIGLIANO DI TORREGLIA, PADOVA

Palazzo Corner Mocenigo Museo storico della Guardia di Finanza Distaccamento di Venezia

VENEZIA

PALAZZO PISANI, SEDE DEL CONSERVATORIO DI MUSICA

VENEZIA

Casa Bortoli Una cartolina sul Canal Grande

VENEZIA

Negozio Olivetti

VENEZIA

Teatro Sociale Eugenio Balzan

BADIA POLESINE, ROVIGO

Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati

VILLA DA PONTE (ORA VERGERIO)

CADONEGHE, PADOVA

VILLA DA PONTE (ORA VERGERIO)
Salvata dalla rovina alla quale sembrava destinata dopo anni di incuria e di abbandono, villa Da Ponte (oggi Vergerio) si presenta ai nostri occhi come un piccolo scrigno affrescato. Commissionata nel Settecento dal nobile veneziano Nicolò da Ponte come casa in cui ospitare la famiglia durante la villeggiatura estiva, la villa non si allontana dall’idea palladiana di edificio che mantiene uno stretto rapporto con il territorio circostante anche in virtù del fatto che venne edificata ampliando alcune costruzioni preesistenti situate alla fine di un ampio parco. Visibile dalla strada è la facciata principale a due piani dietro la quale si nasconde la sala della musica, una sala a doppia altezza decorata con affreschi attribuiti al pittore veneziano Giovanni Battista Crosato che celebra la nobile famiglia veneziana ponendo al centro del soffitto la Fama e ai suoi piedi Nicolò da Ponte vestito come un guerriero antico. Del complesso fa parte anche un piccolo oratorio.
Storico campagne in questo luogo
Giornata FAI d'Autunno
2020
Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati

Regalati 365 giorni di arte e cultura nell'Italia più bella, risparmiando.

Scopri tutte le convenzioni riservate agli iscritti

Tutto questo non sarebbe possibile senza di te
Tutto questo non sarebbe possibile senza di te