Iscriviti al FAI a -10€

GLI IPOGEI DI PALAZZO LANFRANCHI

MATERA

GLI IPOGEI DI PALAZZO LANFRANCHI
L’imponente sistema di grotte attraversa Palazzo Lanfranchi per tutta la larghezza in direzione E-O. Gli ambienti sotterranei scavati nella roccia fungevano da cantina, magazzini e deposito a servizio del Seminario. Francesco da Copertino, che progettò l’edificio, fu costretto a misurarsi con molte difficoltà tra cui superare il problema della presenza di numerose cavità e adeguare l’edificio, che si voleva imponente e ‘fuori dai Sassi’, alle differenti quote dei livelli orografici del territorio. Prima di iniziare a percorrere i trentasette alti gradini che conducono al fondo della struttura è visibile una serie di cinque nicchie e riquadrature, identificate come una preesistente chiesa rupestre e, a terra inciso nel banco tufaceo, il condotto di collegamento alla cisterna per il recupero delle acque piovane. Durante la seconda guerra mondiale ebbe la funzione di rifugio antiaereo: sul portone del Palazzo è ancora presente la sirena.
Campagne in corso in questo luogo
Storico campagne in questo luogo
Giornata FAI d'Autunno
2020
Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati

Regalati 365 giorni di arte e cultura nell'Italia più bella, risparmiando.

Scopri tutte le convenzioni riservate agli iscritti

Tutto questo non sarebbe possibile senza di te
Tutto questo non sarebbe possibile senza di te