Iscriviti al FAI

CONVENTO DELLE SANTE LUCIA E AGATA ALLA CIVITA

MATERA

CONVENTO DELLE SANTE LUCIA E AGATA ALLA CIVITA
Il Monastero delle Sante Lucia e Agata sorge su uno sperone roccioso proiettato sul canyon della Gravina, nel punto di confluenza tra il torrente omonimo e Jesce, presso la porta orientale della città medievale detta Postergola o Pistola. Ospitò per alcuni secoli le monache trasferite dal complesso alle Malve nel Sasso Caveoso. Dalla metà del XII secolo nei luoghi di culto ubicati nei Sassi, dedicati alle martiri Lucia e Agata, si raccolsero infatti donne ispirate dal desiderio di condurre vita religiosa. La comunità benedettina, consolidata nel corso del XIV secolo, utilizzò le strutture ancora esistenti sul ciglio della Gravina al termine dello sperone della Civita. Nel XVIII secolo le monache ottennero il trasferimento sul Piano, negli edifici che attualmente ospitano la sede dell’Istituto Superiore per la Conservazione e il Restauro (MiBAC).
Storico campagne in questo luogo
Giornate FAI di Primavera
2019
Giornata FAI d'Autunno
2020
Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati

Regalati 365 giorni di arte e cultura nell'Italia più bella, risparmiando.

Scopri tutte le convenzioni riservate agli iscritti

Tutto questo non sarebbe possibile senza di te
Tutto questo non sarebbe possibile senza di te