Iscriviti al FAI a -10€
Giornate FAI d'Autunno
17 - 18 ottobre e 24 - 25 ottobre
Castello Reale di Valcasotto

Castello Reale di Valcasotto

GARESSIO, CUNEO

Condividi
Castello Reale di Valcasotto

Apertura a cura di

Gruppo FAI di Cuneo con Delegazione FAI Cuneo

Orario

Sabato: 10:00 - 18:00

Domenica: 10:00 - 18:00

Note per la visita

Turni di visita ogni 30 minuti. Durata visita 1 ora ca. Gruppi di massimo 12 persone. Partenze gruppi ore: 10:00 - 11:30 - 14:00 - 15:30 - 17:00 (6 gruppi x partenza) Parcheggi: Facilità di parcheggio in prossimità dell'ingresso castello, oppure nei presi della "Correria" a 400 m. dal Casatello , su strada sterrata. Possibilità di parcheggiare in borgata Valcasotto e percorrere a piedi "Il sentiero del Re": 3 km. di strada sterrata fra i boschi della vallata, passando per la cappella di San Rocco. Possibilità di pranzare presso locali convenzionati FAI a Garessio.

Dopo anni di importanti lavori di restauro finalmente si aprono le porte del Castello Reale di Valcasotto. Nascosto fra i boschi a più di 1000 metri d'altezza, l'ex monastero certosino fu acquisito dai Savoia e trasformato in castello di caccia da Carlo Alberto con un progetto che riuscì a combinare in modo magistrale la semplicità di un ex convento con lo stile monumentale che si addiceva a una residenza sabauda. La dimora, tuttavia, non fu mai luogo di rappresentanza ma di svaghi esclusivamente privati: qui Vittorio Emanuele II, il re cacciatore, organizzava imponenti spedizioni venatorie e la principessa Maria Clotilde trascorreva l'estate. Ancora oggi, frammenti della vita di corte emergono dalle camere da letto con arredi originali e dalle cucine del re, illustrati dai narratori del Gruppo FAI Giovani di Cuneo in un percorso che ne racconta storia, arte e curiosità...

Visite a cura di

Narratori Gruppo FAI Giovani Cuneo

Visite in lingua straniera

Inglese

Gallery

Castello Reale di Valcasotto, CASTELLO REALE DI VALCASOTTO, GARESSIO, CUNEO
, CASTELLO REALE DI VALCASOTTO, GARESSIO, CUNEO
, CASTELLO REALE DI VALCASOTTO, GARESSIO, CUNEO

Aperture vicine

Castello della Manta

MANTA, CUNEO

Castello medioevale di Calosso

CALOSSO, ASTI

ABBAZIA SANTA GIUSTINA

SEZZADIO, ALESSANDRIA

Castello di Lajone

QUATTORDIO, ALESSANDRIA

Pieve della Santissima Trinità da Lungi

CASTELLAZZO BORMIDA, ALESSANDRIA

Colle Manora accoglie con la vista superba ed i musei

QUARGNENTO, ALESSANDRIA

Chiesa Gardella - Ospedale Borsalino

ALESSANDRIA

Teatro Carignano

TORINO

Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati

CASTELLO REALE DI VALCASOTTO

GARESSIO, CUNEO

Condividi
CASTELLO REALE DI VALCASOTTO
Come altri castelli piemontesi anche quello di Casotto ebbe un'origine non militare. Agli inizi fu infatti una Certosa, la prima in Italia. Venne fondata nel secolo XI, forse dallo stesso San Bruno che veniva dalla Grande Chartreuse presso Grenoble per andare a Roma. Solo nel 1800, dopo le spoliazioni napoleoniche, fu acquistata dai Savoia e trasformata in castello di caccia. Una serie di recenti campagne di scavo condotte dall'Università di Torino ha riportato alla luce le fondamenta dell'originaria Certosa e di un successivo ampliamento quattrocentesco. Fra gli eremiti che costituirono il nucleo originario dei certosini che in principio vivevano in piccole capanne (otto in tutto, da cui forse "case-otto" cioè Casotto) ci fu il beato garessino Guglielmo Fenoglio. Nel 1858 la principessa Clotilde vi ricevette la notizia che doveva andare in sposa a Gerolamo Bonaparte, detto "Plon Plon", il cugino di Napoleone III: fu un matrimonio dettato dalla ragion di Stato e voluto da Cavour per ot
Campagne in corso in questo luogo
Storico campagne in questo luogo
Giornata FAI d'Autunno
2020
I Luoghi del Cuore
2003, 2006, 2010, 2012, 2014, 2016, 2018
Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati

Regalati 365 giorni di arte e cultura nell'Italia più bella, risparmiando.

Scopri tutte le convenzioni riservate agli iscritti

Tutto questo non sarebbe possibile senza di te
Tutto questo non sarebbe possibile senza di te