Iscriviti al FAI
I Luoghi del Cuore
Il censimento dei luoghi italiani da non dimenticare
VILLA QUERINI

VILLA QUERINI

CAMPOSAMPIERO, PADOVA

849°

POSTO

18

VOTI 2020
Condividi
VILLA QUERINI
La tradizione e le fonti bibliografiche individuano nella nobile famiglia veneziana dei Bernardo i costruttori ed i primi proprietari della villa, tipico esempio della casa padronale, monumento tra i più importanti di Camposampiero, risalente alla fine del Cinquecento. Per gran parte del XII sec. è la famiglia patrizia dei Milani ad essere proprietaria dell'edificio, finchè, nel 1698, Giovan Battista Milani la lascia in eredità al Pio Ospedale degli Incurabili di Venezia. Passò in seguito ai Civran (1703), ai Castelli (1704), ed ai Querini (1786), con il nome dei quali è tuttora conosciuta. Fu ceduta agli inquilini Zambello-Maccarrone dal Prof. Andrea Ferrari e dalla sorella Emerita, che a lungo ne detennero proprietà e conduzione a mezzadria. Acquisita in seguito dal Comune di Camposampiero, cui attualmente appartiene, viene utilizzata come sede provvisoria della Biblioteca Comunale e per esposizioni e convegni. La villa si trova in via Cordenons, in posizione assai felice, lungo il corso del Muson Vecchio, vicina al centro storico e già al limite della campagna. Il piano terreno si compone di un salone centrale, adibito originariamente a soggiorno-zona pranzo, e di quattro saloni laterali che fungevano da cucina, ripostiglio e sale di servizio. Il piano superiore risulta costituito da un'ampia sala centrale, con ai lati quattro camere, originariamente da letto, per i proprietari e la servitù. Nella soffitta, infine, oltre a due camerini, vi è l'ampio granaio che richiama la destinazione anche agricola della dimora. Notevoli all'interno i pavimenti alla veneziana e i solai con travature a vista, decorati a mano.

Gallery

Scheda completa al 95%
Arricchisci o modifica questa scheda

Esiste già una scheda per questo luogo?
Segnalaci se questa scheda è un duplicato.

I contenuti di questa scheda sono generati dagli utenti e non riflettono un giudizio del FAI sul luogo.
Il FAI non è responsabile dell’eventuale violazione di copyright delle immagini pubblicate.
Contenuti impropri e utilizzi non corretti delle immagini possono essere segnalati a: iluoghidelcuore@fondoambiente.it.

Materiali di raccolta voti

Aiuta il tuo luogo del cuore a scalare la classifica: invita i tuoi amici e conoscenti a votarlo e raccogli tu stesso i voti. Il tuo gesto può fare la differenza. Scarica i materiali personalizzati, attiva i tuoi contatti e coinvolgi il tuo territorio: più numerosi saranno i voti, più il FAI riuscirà a portare questo luogo all’attenzione locale e nazionale. Comincia ora!
Questo luogo è stato votato anche nel:
Censimento 2020

849° Posto

18 Voti
Censimento 2018

32,550° Posto

1 Voti
Censimento 2016

16,946° Posto

3 Voti
Censimento 2014

10,956° Posto

1 Voti
Censimento 2012

5,264° Posto

3 Voti

Scopri altri luoghi vicini

808°
59 voti

PERCORSO CICLABILE OSTIGLIA

CAMPOSAMPIERO, PADOVA

863°
4 voti

Palazzo storico, dimora storica

TENUTA GALLO

CAMPOSAMPIERO, PADOVA

287°
1,127 voti

Santuario

SANTUARIO DEL NOCE

CAMPOSAMPIERO, PADOVA

830°
37 voti

Borgo

CAMPOSAMPIERO

CAMPOSAMPIERO, PADOVA

Scopri altri luoghi simili

75,586 voti

Ferrovia storica, ferrovia

CUNEO-VENTIMIGLIA-NIZZA: LA FERROVIA DELLE MERAVIGLIE

VENTIMIGLIA, CUNEO

62,690 voti

Palazzo storico, dimora storica

CASTELLO E PARCO DI SAMMEZZANO

REGGELLO, FIRENZE

43,469 voti

Castello, rocca

CASTELLO DI BRESCIA

BRESCIA

40,521 voti

Chiesa

LA VIA DELLE COLLEGIATE

MODICA, RAGUSA

Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati

VILLA QUERINI

PASIANO DI PORDENONE, PORDENONE

VILLA QUERINI
Villa Querini, aperta eccezionalmente per le Giornate FAI d’Autunno, è una Villa Veneta del 1542 tra le più antiche del Friuli occidentale, abitata parzialmente dagli ultimi eredi di una nobile famiglia dell’aristocrazia veneziana: i Querini da Santa Giustina o da Candia. La costruzione sorge su un’antica casa colonica appartenuta alla famiglia veneziana dei Cavazza, ma già nel 1643 la proprietà passò ai Querini, che da tempo avevano maturato degli interessi commerciali. La villa fu completamente ristrutturata e ampliata per mano della famiglia per dare una maggiore monumentalità a cui seguirono altri interventi nel 1720, fra cui l’ampliamento della barchessa. L’ala nord-est si conserva ancora in ottime condizioni. Ospita un salone finemente decorato e un’interessante galleria di ritratti di famiglia, realizzati alla maniera del Tiepolo. A lato della villa troviamo un caratteristico giardino all’italiana, mentre sul retro si apre un ampio parco con un suggestivo laghetto.
Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati

Regalati 365 giorni di arte e cultura nell'Italia più bella, risparmiando.

Scopri tutte le convenzioni riservate agli iscritti

Tutto questo non sarebbe possibile senza di te
Tutto questo non sarebbe possibile senza di te