ISCRIVITI AL FAI
I Luoghi del Cuore
Il censimento dei luoghi italiani da non dimenticare
RIFUGIO STORICO DA RACCONTARE

RIFUGIO STORICO DA RACCONTARE

TORINO

1,053°

POSTO

21

VOTI 2022
RIFUGIO STORICO DA RACCONTARE

 

Il rifugio antiaereo fu costruito durante la Seconda Guerra Mondiale per offrire ai dipendenti delle fabbriche che allora costituivano il comprensorio industriale (Dubosh e Carrozzeria Pinin Farina, come si chiamava allora) un rifugio sicuro durante i bombardamenti aerei che si abbatterono su Torino fra il 1940 e il 1945.
Dotato di tre accessi, di cui solo uno ancora utilizzabile, la struttura copre una superfice di 85 mq, senza contare i numerosi corridoi di sgombero che coprono una lunghezza di 300 mt, e poteva ospitare circa 170 persone.
Per l'epoca aveva davvero tutti i confort: panche in legno lungo i lati delle gallerie, di cui oggi rimangono le sole staffe di ancoraggio in ferro, ma anche un impianto elettrico in tutte le aree, porte antisoffio, latrine portatili, un lavandino e un impianto di ventilazione artificiale.
A distanza di quasi 70 anni è ancora quasi tutto osservabile, più o meno in buono stato, all'interno del «Rifugio Storico da Raccontare»: una testimonianza viva di un tempo dove lavoro, guerra e sopravvivenza si intrecciavano indissolubilmente.

Gallery

Scheda completa al 100%
Arricchisci o modifica questa scheda

Esiste già una scheda per questo luogo?
Segnalaci se questa scheda è un duplicato.

I contenuti di questa scheda sono generati dagli utenti e non riflettono un giudizio del FAI sul luogo.
Il FAI non è responsabile dell’eventuale violazione di copyright delle immagini pubblicate.
Contenuti impropri e utilizzi non corretti delle immagini possono essere segnalati a: iluoghidelcuore@fondoambiente.it.
Questo luogo è stato votato anche nel:
Censimento 2020

6,090° Posto

24 Voti
Censimento 2018

216° Posto

1,938 Voti
0

Vota altri luoghi vicini

3,933°
6 voti

Museo

MUSEO STORICO NAZIONALE DELL'ARTIGLIERIA

TORINO

Vota altri luoghi simili

3,554 voti

Ferrovia storica, ferrovia

STAZIONE BAYARD - LA STRADA DI FERRO NAPOLI - PORTICI.

NAPOLI

2,150 voti

Costa, area marina, spiaggia

SCALA DEI TURCHI

REALMONTE, AGRIGENTO

2,088 voti

Palazzo storico, dimora storica

CASTELLO E PARCO DI SAMMEZZANO

REGGELLO, FIRENZE

1,818 voti

Area naturale

SPIAGGIA DELLA PILLIRINA (AREA MARINA PROTETTA PLEMMIRIO)

SIRACUSA

Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati

RIFUGIO STORICO DA RACCONTARE

TORINO

RIFUGIO STORICO DA RACCONTARE
Il rifugio antiaereo fu costruito durante la Seconda Guerra Mondiale per offrire ai dipendenti delle fabbriche che allora costituivano il comprensorio industriale (Dubosh e Carrozzeria Pinin Farina, come si chiamava allora) un rifugio sicuro durante i bombardamenti aerei che si abbatterono su Torino fra il 1940 e il 1945. Dotato di tre accessi, di cui solo uno ancora utilizzabile, la struttura copre una superfice di 85 mq, senza contare i numerosi corridoi di sgombero che coprono una lunghezza di 300 mt, e poteva ospitare circa 170 persone. Per l'epoca aveva davvero tutti i confort: panche in legno lungo i lati delle gallerie, di cui oggi rimangono le sole staffe di ancoraggio in ferro, ma anche un impianto elettrico in tutte le aree, porte antisoffio, latrine portatili, un lavandino e un impianto di ventilazione artificiale. A distanza di quasi 70 anni è ancora quasi tutto osservabile, più o meno in buono stato, all'interno del Rifugio Storico da Raccontare: una testimonianza viva di un tempo dove lavoro, guerra e sopravvivenza si intrecciavano indissolubilmente.
Campagne in corso in questo luogo
Storico campagne in questo luogo
I Luoghi del Cuore
2018, 2020
Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati

Regalati 365 giorni di arte e cultura nell'Italia più bella, risparmiando.

Scopri tutte le convenzioni riservate agli iscritti

Tutto questo non sarebbe possibile senza di te
Tutto questo non sarebbe possibile senza di te