Giornate FAI di Primavera
Sabato 23 e domenica 24 marzo 2024
INGRESSO A PARCO VILLA GREGORIANA

INGRESSO A PARCO VILLA GREGORIANA

TIVOLI, ROMA

Condividi
INGRESSO A PARCO VILLA GREGORIANA
Loading

In caso di particolare affluenza l’ingresso al luogo potrebbe non essere garantito.

A poco più di mezz'ora da Roma, a Tivoli, Parco Villa Gregoriana racchiude un ingente patrimonio che declina in modo esemplare l'estetica del sublime tanto cara alla cultura romantica. Natura, storia, archeologia e artificio si fondono qui in modo così seducente da diventare meta obbligata del Grand Tour nell'800 e il soggetto principale delle rappresentazioni pittoriche di Tivoli.

Nel 1832 papa Gregorio XVI promosse una grandiosa opera di ingegneria idraulica per contenere le continue esondazioni dell'Aniene, incanalando le sue acque in un doppio traforo scavato nel monte Catillo e ingrossandole poi artificialmente dando così vita ai 120 metri di salto della nuova Cascata Grande, seconda in Italia dopo le Marmore. Compiuta l'opera, il Papa creò il Parco che porta il suo nome e che per oltre un secolo fu meta di artisti, letterati e uomini di cultura che ne raccontarono al mondo la bellezza.

Nel secondo dopoguerra, il sito divenne proprietà del Demanio che nel 2002, in uno stato di abbandono totale e di gravissimo dissesto idrogeologico, lo diede in concessione al FAI, grazie al cui impegno tornò a rivivere. Nel 2005 venne finalmente riaperto al pubblico che oggi può di nuovo percorrere gli antichi sentieri liberati dai rovi, annusare essenze prima soffocate da decenni di incuria e abbandono, godere con tutti i sensi delle settantaquattro specie arboree presenti e scoprire interessanti reperti di diversi generi ed epoche, immersi nella natura più rigogliosa. Tra questi, i resti della Villa del console romano Manlio Vopisco, sontuosa dimora celebrata anche da Stazio, e, sull'acropoli, i templi romani tra cui quello celebratissimo di Vesta.

COSA SCOPRIRETE DURANTE LE GIORNATE FAI?

Parco Villa Gregoriana racconta il "verde romantico": un giardino all'inglese, voluto nell'Ottocento da Gregorio XVI per incorniciare l'impressionante cascata dell'Aniene, ingegnosamente deviato dopo le frequenti drammatiche piene della città; ripidi versanti rocciosi, archeologiche rovine di templi romani, impetuose sorgenti e cadute d'acqua, in una fitta composizione di specie vegetali, hanno suscitato meraviglia e il senso romantico del "sublime" nei viaggiatori del Grand Tour, così come nei visitatori di oggi. Attraverso testi, video e podcast di introduzione e accompagnamento alla visita consultabili direttamente dallo smartphone sarà possibile riavvicinarsi agli spazi verdi aperti e riscoprire in essi una fonte di benessere ricreativa sia per il corpo che per la mente.

Testo scritto da BENI DEL FAI

Visite a cura di

STAFF FAI

Aperture vicine

CASTELLO SFORZA RUSPOLI

CERVETERI, ROMA

MUSEO TUSCOLANO SCUDERIE ALDOBRANDINI

FRASCATI, ROMA

SULLE ALI DEL GENIO: TRA STORIA, ARTE E INGEGNO MILITARE

ROMA

PALAZZO MARINA

ROMA

ARCHEOLOGIA INDUSTRIALE. L’ ISA E IL NUCLEO SOMMOZZATORI VVF

ROMA

VILLA MARAINI - ISTITUTO SVIZZERO

ROMA

PALAZZO DELL' AGRICOLTURA

ROMA

Vuoi saperne di più su questo luogo?
Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati
PARCO VILLA GREGORIANA | ph. © Massimo Siragusa

Parco Villa Gregoriana

Uno scenario unico fra i templi romani e il fragore delle cascate di Tivoli

English Version
Condividi
Parco Villa Gregoriana

tipologia

Bene aperto al pubblico

Boschi, sentieri, antiche vestigia, grotte naturali, l’Aniene inghiottito nella roccia e una spettacolare cascata: tutto questo a poca distanza da Roma in un parco voluto da Papa Gregorio XVI nella prima metà dell’Ottocento.

Affidato dal 2002 in Concessione al FAI dall’Agenzia del Demanio

READ THE ENGLISH VERSION

A poco più di mezz’ora da Roma, a Tivoli, Parco Villa Gregoriana racchiude un ingente patrimonio che declina in modo esemplare l'estetica del sublime tanto cara alla cultura romantica. Natura, storia, archeologia e artificio si fondono qui in modo così seducente da diventare meta obbligata del Grand Tour nell’800 e il soggetto principale delle rappresentazioni pittoriche di Tivoli.

Nel 1832 papa Gregorio XVI promosse una grandiosa opera di ingegneria idraulica per contenere le continue esondazioni dell’Aniene, incanalando le sue acque in un doppio traforo scavato nel monte Catillo e ingrossandole poi artificialmente dando così vita ai 120 metri di salto della nuova Cascata Grande, seconda in Italia dopo le Marmore. Compiuta l’opera, il Papa creò il Parco che porta il suo nome e che per oltre un secolo fu meta di artisti, letterati e uomini di cultura che ne raccontarono al mondo la bellezza.

Nel secondo dopoguerra, il sito divenne di proprietà dello Stato Italiano e nel 2002 l’Agenzia del Demanio lo diede in Concessione al FAI, per la sua valorizzazione e per il ripristino del Parco oggetto di un gravissimo dissesto idrogeologico. Grazie all’impegno profuso, nel 2005 venne finalmente riaperto al pubblico che oggi può di nuovo percorrere gli antichi sentieri liberati dai rovi, annusare essenze prima soffocate da decenni di incuria e abbandono, godere con tutti i sensi delle settantaquattro specie arboree presenti e scoprire interessanti reperti di diversi generi ed epoche, immersi nella natura più rigogliosa. Tra questi, i resti della Villa del console romano Manlio Vopisco, sontuosa dimora celebrata anche da Stazio, e, sull'acropoli, i templi romani tra cui quello celebratissimo di Vesta.

Leggi tutto
Scopri Parco Villa Gregoriana attraverso il racconto di Marco Magnifico, Vicepresidente del FAI.
Guarda il servizio che GEO RAI 3 ha dedicato a questo luogo
Loading

Da non perdere

Cascata, PARCO VILLA GREGORIANA, TIVOLI (RM )
Lo spettacolo naturale

La spettacolare cascata di oltre 100 metri realizzata nel 1832 tramite la deviazione del fiume Aniene, e le tante cascatelle che affiorano qui e là.

Leggi tutto
Villa Gregoriana, PARCO VILLA GREGORIANA, TIVOLI (RM )
Un grand tour contemporaneo

Una passeggiata tra i sentieri del parco sulle orme dei viaggiatori dell’Ottocento, da René de Chateaubriand a  Eduard Schuré, da Vincenzo Tizzani, arcivescovo...

Leggi tutto
Villa di Vopisco, PARCO VILLA GREGORIANA, TIVOLI (RM )
Un cammino nella storia

Scoprire, tra la vegetazione, le rovine della domus di Manlio Vopisco e risalire fino all’acropoli dell’antica Tibur.

Tempio di Vesta, PARCO VILLA GREGORIANA, TIVOLI (RM )
Il tempio di Vesta

Tempio a pianta circolare, di tipo monoptero, risalente alla fine del II secolo a.C. In origine, era circondato da un ordine architettonico in travertino...

Leggi tutto
La Sibilla Tiburtina, PARCO VILLA GREGORIANA, TIVOLI (RM )
Le profezie della Sibilla

Un’occasione per conoscere: la storia della Sibilla Tiburtina e delle sue profezie; i libri proposti e rifiutati da Tarquino il Superbo, e poi bruciati;...

Leggi tutto
Scopri chi ci sostiene sul territorio acquistando biglietti di ingresso per i propri clienti

DOVE DORMIRE:

AFFITTACAMERE, CASA VACANZE, B&B

www.tivolihost.it

associazionetivolihost@gmail.com

  • Il Giardino - Tivoli, Viale Cassiano 20/B
  • Il vecchio treno - Tivoli, Via Valeria 13
  • Casale Colleoni - Villa Adriana, Via di Villa Adriana 192
  • La Panoramica - TivolI, Viale Nicolò Arnaldi 45
  • Villa d'Este - Tivoli, Via Boselli 14
  • Il Castello - Tivoli, Vicolo del Moro 14
  • Alla Sibilla - Tivoli, Via della Sibilla 57
  • La dimora del Ghibellino - Tivoli, Via del Riserraglio, 26
  • Tivoli Charming Houses (piano 2) - Tivoli, Via dei Sosii 14
  • Tivoli Charming Houses (piano 3) - Tivoli, Via dei Sosii 1
  • Villa d’Este house - Tivoli, Via Palatina 41
  • A Casetta Tivoli - Tivoli, Vicolo della Viola 5
  • Al Vicolo di San Getulio - Tivoli, Via della Missione 21
  • Binario 43 - Tivoli, Via Mazzini, 43
  • Casa al Trevio Tivoli, Via del Trevio 46
  • Casa Claudia - Tivoli, Via Colsereno 82
  • Casa da sogno con terrazzo - Tivoli, Vicolo del Pilaro 17
  • Domus Eva - Tivoli, Vicolo della Cittadella 7
  • MCM - Tivoli, Strada S. Martino 1
  • Residenza Antico Portico- Tivoli, Via del Governo 20
  • Tivoli train station -Tivoli, Via Valeria 7/B

 

ALBERGHI

VICTORIA TERME HOTEL - Tivoli Terme
www.victoriatermehotel.it/

GRAND HOTEL DUCA D'ESTE - Tivoli Terme
www.ducadeste.com/

 

DOVE MANGIARE:

PARCO LAGO DEI REALI - Tivoli
www.ristorantelaghideireali.it/


TAVERNA QUINTILIA - Tivoli
www.tavernaquintilia.it/
 

RISTORANTE SIBILLA - Tivoli
www.ristorantesibilla.com/


L'ANGOLINO DI MIRKO - Tivoli
www.angolinodimirko.com


LA BOTTEGA DEL GRANO
Via Ponte Gregoriano 14/16 - Tel 0774 504300

E-STREET PINSERIA
www.e-street.it


 

 

 

 

Questo luogo è uno dei Beni che il FAI ha restaurato con cura e aperto al pubblico, perché tutti possano scoprirlo e amarlo.

Per mantenerlo intatto e curarlo in modo adeguato, questo luogo - come tutti gli altri salvati dal FAI - necessita di un’attenta manutenzione, sia ordinaria che straordinaria, e periodici interventi di restauro. Inoltre, i costi di gestione che permettono l’apertura al pubblico sono significativi. Per questo abbiamo bisogno di un aiuto concreto da parte di chi, come noi, vuole mantenere vivi per sempre luoghi unici e speciali.

Ultime News

Eventi

Da fine giugno a inizio settembre 2024 tornano le Sere FAI d’Estate

2024-06-18

Passeggiate naturalistiche al calar del sole, aperitivi al tramonto, musica e spettacoli sotto le stelle, piccole lezioni di astronomia. Un ...

Eventi

Sabato 1 e domenica 2 giugno ti diamo “Appuntamento in giardino”

2024-05-23

Anche quest’anno il FAI aderisce ad “Appuntamento in giardino”, un'attività proposta dall'APGI - Associazione Parchi e Giardini d'Italia. Tr...

Eventi

Dal 14 al 16 giugno il FAI apre le porte dei suoi Beni archeologici

2024-05-17

In occasione delle Giornate Europee dell’Archeologia, visite speciali ai laboratori a cura di esperti e guide d’eccezione e tante iniziative...

Eventi

Due fine settimana dedicati alle “Camminate nella biodiversità”

2024-05-14

In occasione della Giornata mondiale della biodiversità, 22 maggio, il FAI promuove per il secondo anno le “Camminate nella biodiversità”, c...

Ti potrebbero interessare

Orto sul Colle dell'Infinito

RECANATI, MACERATA

Una "visita guidata" dentro la poesia "L'Infinito"

Baia di Ieranto

MASSA LUBRENSE, NAPOLI

La dimora delle sirene di fronte ai faraglioni di Capri
Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati
Tutto questo non sarebbe possibile senza di te
Tutto questo non sarebbe possibile senza di te