ISCRIVITI AL FAI
I Luoghi del Cuore
Il censimento dei luoghi italiani da non dimenticare
PARCO FAUNISTICO DEL MONTE AMIATA

PARCO FAUNISTICO DEL MONTE AMIATA

ARCIDOSSO, GROSSETO

PARCO FAUNISTICO DEL MONTE AMIATA
Il Parco Faunistico del Monte Amiata è situato in Toscana, nella Provincia di Grosseto e occupa le pendici settentrionali del Monte Labbro (1193 m s.l.m.). Il Parco si estende per circa 200 ettari all’interno della ZPS "Monte Labbro e Alta Valle dell'Albegna" e della Riserva Naturale del Monte Labbro. La sua struttura, ispirata al modello dei WILD-PARK tedeschi, permette ai visitatori di osservare i vari animali nel loro ambiente naturale, in condizioni di libertà quasi assoluta. Mammiferi, uccelli, rettili, anfibi, insetti ed altri invertebrati costituiscono gli ospiti, stabili o “occasionali”, del Parco che è un mosaico variegato di habitat e luoghi. In essi il visitatore può assaporare la tranquillità e lo stupore della natura, perdendosi nell'aulico paesaggio della sommità del Monte Labbro o immergendosi nella rigogliosa vegetazione che fa da cornice al fiume Onazio. Il Parco, però, non è “solo ambiente” ma è anche storia: alla sommità del Monte Labbro campeggiano le vestigia del movimento socio-religioso “giurisdavidico” che ebbe come profeta e fondatore David Lazzaretti; i mestieri passati trovano la loro testimonianza nella presenza di diversi esemplari di “Miccio Amiatino”, una specie autoctona di asino; i castagni da frutto, che ornano l’areale, documentano gli usi e i costumi delle genti locali. Percorrere i sentieri del Parco Faunistico del Monte Amiata è un po’ come intraprendere un viaggio all'interno della fauna, della flora, delle tradizioni e della spiritualità dei suoi luoghi. Il Parco è la testimonianza di come, nello scorrere del tempo, l‘uomo e l’ambiente si siano contaminati l’un l’altro; modellandosi e plasmandosi a vicenda; giungendo ad un compromesso di un fragile equilibrio ma quasi perfetto. Purtroppo, adesso, questo equilibrio è più precario che mai e come l’uomo necessita dell’ambiente per sopravvivere anche la natura e la storia hanno bisogno dell’uomo per continuare ad esistere.

Gallery

Scheda completa al 100%
Arricchisci o modifica questa scheda

Esiste già una scheda per questo luogo?
Segnalaci se questa scheda è un duplicato.

I contenuti di questa scheda sono generati dagli utenti e non riflettono un giudizio del FAI sul luogo.
Il FAI non è responsabile dell’eventuale violazione di copyright delle immagini pubblicate.
Contenuti impropri e utilizzi non corretti delle immagini possono essere segnalati a: iluoghidelcuore@fondoambiente.it.
Questo luogo è stato votato anche nel:
Censimento 2020

2,794° Posto

55 Voti
0

Vota altri luoghi vicini

NC
0 voti

Castello, rocca

CASTELLO ALDOBRANDESCO

ARCIDOSSO, GROSSETO

Vota altri luoghi simili

1,306 voti

Palazzo storico, dimora storica

CASTELLO E PARCO DI SAMMEZZANO

REGGELLO, FIRENZE

1,146 voti

Costa, area marina, spiaggia

SCALA DEI TURCHI

REALMONTE, AGRIGENTO

918 voti

Area urbana, piazza

VILLAGGIO OPERAIO DI CRESPI D'ADDA

CAPRIATE SAN GERVASIO, BERGAMO

Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati

PARCO FAUNISTICO DEL MONTE AMIATA

ARCIDOSSO, GROSSETO

PARCO FAUNISTICO DEL MONTE AMIATA
Il Parco Faunistico del Monte Amiata è situato in Toscana, nella Provincia di Grosseto e occupa le pendici settentrionali del Monte Labbro (1193 m s.l.m.). Il Parco si estende per circa 200 ettari all’interno della ZPS "Monte Labbro e Alta Valle dell'Albegna" e della Riserva Naturale del Monte Labbro. La sua struttura, ispirata al modello dei WILD-PARK tedeschi, permette ai visitatori di osservare i vari animali nel loro ambiente naturale, in condizioni di libertà quasi assoluta. Mammiferi, uccelli, rettili, anfibi, insetti ed altri invertebrati costituiscono gli ospiti, stabili o “occasionali”, del Parco che è un mosaico variegato di habitat e luoghi. In essi il visitatore può assaporare la tranquillità e lo stupore della natura, perdendosi nell'aulico paesaggio della sommità del Monte Labbro o immergendosi nella rigogliosa vegetazione che fa da cornice al fiume Onazio. Il Parco, però, non è “solo ambiente” ma è anche storia: alla sommità del Monte Labbro campeggiano le vestigia del movimento socio-religioso “giurisdavidico” che ebbe come profeta e fondatore David Lazzaretti; i mestieri passati trovano la loro testimonianza nella presenza di diversi esemplari di “Miccio Amiatino”, una specie autoctona di asino; i castagni da frutto, che ornano l’areale, documentano gli usi e i costumi delle genti locali. Percorrere i sentieri del Parco Faunistico del Monte Amiata è un po’ come intraprendere un viaggio all'interno della fauna, della flora, delle tradizioni e della spiritualità dei suoi luoghi. Il Parco è la testimonianza di come, nello scorrere del tempo, l‘uomo e l’ambiente si siano contaminati l’un l’altro; modellandosi e plasmandosi a vicenda; giungendo ad un compromesso di un fragile equilibrio ma quasi perfetto. Purtroppo, adesso, questo equilibrio è più precario che mai e come l’uomo necessita dell’ambiente per sopravvivere anche la natura e la storia hanno bisogno dell’uomo per continuare ad esistere.
Storico campagne in questo luogo
I Luoghi del Cuore
2020
Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati

Regalati 365 giorni di arte e cultura nell'Italia più bella, risparmiando.

Scopri tutte le convenzioni riservate agli iscritti

Tutto questo non sarebbe possibile senza di te
Tutto questo non sarebbe possibile senza di te