ISCRIVITI AL FAI
I Luoghi del Cuore
Il censimento dei luoghi italiani da non dimenticare
MAVI: MEMORIALE DELL' ANTARTIDE "VALLE ITALIA"

MAVI: MEMORIALE DELL' ANTARTIDE "VALLE ITALIA"

CERVIGNANO DEL FRIULI, UDINE

415°

POSTO

121

VOTI 2023
MAVI: MEMORIALE DELL' ANTARTIDE "VALLE ITALIA"
Il MAVI è un Memoriale dell'Antartide di rilevanza nazionale ed internazionale ed è esso stesso un Monumento. L'area espositiva - inaugurata il 25 maggio 2018 - è la ricostruzione a distanza (ex situ) delle rovine della prima base di ricerca scientifica italiana costruita in Valle Italia in Penisola Antartica nel 1975 dal Cav. Renato Cepparo, durante una spedizione scientifica, definita un evento epocale. dal sapore di altri tempi, romantica e con momenti rocamboleschi. L'avamposto italiano in Antartide fu distrutto dalla Marina militare argentina otto mesi dopo la sua costruzione ed il caso è ancora oggi un "cold case" non del tutto risolto. La stazione di ricerca GBS (Giacomo Bove Station) fu intitolata all'idrografo ottocentesco Giacomo Bove, ufficiale della Regia marina italiana e, grazie alla sua presenza, l'Italia aderì al Trattato Antartico cinque anni dopo. La GBS è stata dimenticata da 42 anni ed è un caso moderno di "damnatio memoriae" che il Memoriale vuole interrompere divulgando la storia della base costruita in un luogo strategico e di pregio naturalistico. I resti della GBS sono ancora lasciati nell'incuria e nell'abbandono. Votare il MAVI quale "luogo del cuore" significa sostenere la candidatura del vero sito (in Antartide) a sito storico. Tale status può essere conferito solo in seno all'ATCM (Antarctic Treaty Consultative Meeting) che potrebbe iscrivere il sito nella lista degli HSM (Historic Sites and Monuments), su proposta di uno dei Paesi aderenti al Trattato. Il sito è realizzato nel giardino dell'iiss della bassa friulana ed è composto da un'area esterna ed un'area al coperto. L'intero centro visite costituisce un centro di documentazione, studi e ricerca dove è presente una mostra permanente sulla Valle Italia e sulla base. Nelsito didattico e commemorativo è presente un olivo, simbolo della pace ed una serie di bandiere dei Paesi coinvolti nella vicenda storica. All'interno vi sono plastici, diorami, poster e produzioni audiovisive. La creazione del sito è stata consentita grazie alla sezione di Cervignano di CrediFriuli e grazie alla generosa sonazione del materiale da costruzione dell'imprenditore Ermes Godeassi di Strassoldo. Il progetto di realizzazione dell'area museale è patrocinato dal Ministero MiBACT, dal Club UNESCO di Udine, dal FAI di Trieste, da alpini (ANA), marinai (ANMI) e Protezione Civile, dalla Società Geografica Italiana e molti altri, in primis il Comune di Cervignano del Friuli (UD). L'iniziativa è stata ideata dal presidente dell'Ass. cult. Adri-Antartica di Trieste, prof. Julius Fabbri PhD, la quale è il soggetto polo di una rete di Partner prestigiosi, quali l'Ass. cult. Giacomo Bove e Maranzana (AT) e l'omonima Casa-Museo, l'Ass. Radioamatori Italiani (ARI) e altri anccora. Il nuovo polo educativo è stato presentato in Svizzera al congresso internazionale POLAR18 di Davos. Il Memoriale è presentato al Museo Archeologico di Napoli nell'ambito di un concorso nazionale UNESCO.

Gallery

Scheda completa al 100%
Arricchisci o modifica questa scheda

Esiste già una scheda per questo luogo?
Segnalaci se questa scheda è un duplicato.

I contenuti di questa scheda sono generati dagli utenti e non riflettono un giudizio del FAI sul luogo.
Il FAI non è responsabile dell’eventuale violazione di copyright delle immagini pubblicate.
Contenuti impropri e utilizzi non corretti delle immagini possono essere segnalati a: iluoghidelcuore@fondoambiente.it.
Questo luogo è stato votato anche nel:
Censimento 2022

415° Posto

121 Voti
Censimento 2020

715° Posto

295 Voti
Censimento 2018

177° Posto

2,824 Voti
0

Scopri altri luoghi vicini

531°
5 voti

Altro

CASA NATALE DEL “FORTISSIMO” GIUSTO GERVASUTTI

CERVIGNANO DEL FRIULI, UDINE

530°
6 voti

Palazzo storico, dimora storica

VILLA BRESCIANI, PETEANI, ATTEMS PETZENSTEIN, AUERSPERG

CERVIGNANO DEL FRIULI, UDINE

526°
10 voti

Castello, rocca

STRASSOLDO

CERVIGNANO DEL FRIULI, UDINE

529°
7 voti

Palazzo storico, dimora storica

VILLA BOLANI BORTOLOTTO SARCINELLI

CERVIGNANO DEL FRIULI, UDINE

Scopri altri luoghi simili

29°
4,180 voti

Monumento, statua, elemento architettonico

MADONNA IMMACOLATA DEL TESORO DI S. MATTEO NEL DUOMO SALERNO

SALERNO

133°
776 voti

Monumento, statua, elemento architettonico

LE MURA VENETE DI BERGAMO

BERGAMO

186°
504 voti

Monumento, statua, elemento architettonico

PORTICO DI SAN LUCA

BOLOGNA

216°
399 voti

Monumento, statua, elemento architettonico

ORGANO MONUMENTALE "LA GRASSA"

TRAPANI

Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati

MAVI: MEMORIALE DELL' ANTARTIDE "VALLE ITALIA"

CERVIGNANO DEL FRIULI, UDINE

MAVI: MEMORIALE DELL' ANTARTIDE "VALLE ITALIA"
Il MAVI è un Memoriale dell'Antartide di rilevanza nazionale ed internazionale ed è esso stesso un Monumento. L'area espositiva - inaugurata il 25 maggio 2018 - è la ricostruzione a distanza (ex situ) delle rovine della prima base di ricerca scientifica italiana costruita in Valle Italia in Penisola Antartica nel 1975 dal Cav. Renato Cepparo, durante una spedizione scientifica, definita un evento epocale. dal sapore di altri tempi, romantica e con momenti rocamboleschi. L'avamposto italiano in Antartide fu distrutto dalla Marina militare argentina otto mesi dopo la sua costruzione ed il caso è ancora oggi un "cold case" non del tutto risolto. La stazione di ricerca GBS (Giacomo Bove Station) fu intitolata all'idrografo ottocentesco Giacomo Bove, ufficiale della Regia marina italiana e, grazie alla sua presenza, l'Italia aderì al Trattato Antartico cinque anni dopo. La GBS è stata dimenticata da 42 anni ed è un caso moderno di "damnatio memoriae" che il Memoriale vuole interrompere divulgando la storia della base costruita in un luogo strategico e di pregio naturalistico. I resti della GBS sono ancora lasciati nell'incuria e nell'abbandono. Votare il MAVI quale "luogo del cuore" significa sostenere la candidatura del vero sito (in Antartide) a sito storico. Tale status può essere conferito solo in seno all'ATCM (Antarctic Treaty Consultative Meeting) che potrebbe iscrivere il sito nella lista degli HSM (Historic Sites and Monuments), su proposta di uno dei Paesi aderenti al Trattato. Il sito è realizzato nel giardino dell'iiss della bassa friulana ed è composto da un'area esterna ed un'area al coperto. L'intero centro visite costituisce un centro di documentazione, studi e ricerca dove è presente una mostra permanente sulla Valle Italia e sulla base. Nelsito didattico e commemorativo è presente un olivo, simbolo della pace ed una serie di bandiere dei Paesi coinvolti nella vicenda storica. All'interno vi sono plastici, diorami, poster e produzioni audiovisive. La creazione del sito è stata consentita grazie alla sezione di Cervignano di CrediFriuli e grazie alla generosa sonazione del materiale da costruzione dell'imprenditore Ermes Godeassi di Strassoldo. Il progetto di realizzazione dell'area museale è patrocinato dal Ministero MiBACT, dal Club UNESCO di Udine, dal FAI di Trieste, da alpini (ANA), marinai (ANMI) e Protezione Civile, dalla Società Geografica Italiana e molti altri, in primis il Comune di Cervignano del Friuli (UD). L'iniziativa è stata ideata dal presidente dell'Ass. cult. Adri-Antartica di Trieste, prof. Julius Fabbri PhD, la quale è il soggetto polo di una rete di Partner prestigiosi, quali l'Ass. cult. Giacomo Bove e Maranzana (AT) e l'omonima Casa-Museo, l'Ass. Radioamatori Italiani (ARI) e altri anccora. Il nuovo polo educativo è stato presentato in Svizzera al congresso internazionale POLAR18 di Davos. Il Memoriale è presentato al Museo Archeologico di Napoli nell'ambito di un concorso nazionale UNESCO.
Storico campagne in questo luogo
I Luoghi del Cuore
2018, 2020
Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati

Regalati 365 giorni di arte e cultura nell'Italia più bella, risparmiando.

Scopri tutte le convenzioni riservate agli iscritti

Tutto questo non sarebbe possibile senza di te
Tutto questo non sarebbe possibile senza di te