ISCRIVITI AL FAI

MASTIO DELLA CITTADELLA

TORINO

Condividi
MASTIO DELLA CITTADELLA
In seguito al trattato di Cateau Cambrésís del 1559 Emanuele Filiberto, duca di Savoia, sceglie Torino come capitale dello Stato e nel 1564 incarica l’architetto F. Paciotto di progettare un’immensa cittadella pentagonale da erigersi all’angolo sud-ovest di Torino. Nel 1564 iniziano i lavori e nel 1566 viene inaugurata. Un pozzo a doppia rampa che permette, in caso di assedio, un rifornimento idrico costante. L’Intera area rimane per anni, anche dopo l’occupazione napoleonica e la smilitarizzazione della maggior parte delle fortezze sabaude, un impedimento per le espansioni della città. Alla metà dell’Ottocento, decaduta la funzione difensiva della piazzaforte, sene decide la demolizione (1856); solo il mastio, successivamente restaurato in forme eclettiche da R. Brayda, segna ancora oggi l’antico accesso alla cittadella. Dal 1896 ospita il Museo Storico Nazionale di Artiglieria. Dopo dieci anni di restauri, la parte cinquecentesca e’ di nuovo nella disponibilità del Museo.
Storico campagne in questo luogo
Giornate FAI di Primavera
2019
Giornata FAI d'Autunno
2013
I Luoghi del Cuore
2012, 2014, 2016, 2018, 2020
Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati

Regalati 365 giorni di arte e cultura nell'Italia più bella, risparmiando.

Scopri tutte le convenzioni riservate agli iscritti

Tutto questo non sarebbe possibile senza di te
Tutto questo non sarebbe possibile senza di te