ISCRIVITI AL FAI

CHIESA MADONNA DI CAMPAGNA

VERBANIA, VERBANO CUSIO OSSOLA

Condividi
CHIESA MADONNA DI CAMPAGNA
La chiesa di Madonna di Campagna sorge a Verbania, quasi equidistante tra i centri di Pallanza ed Intra. Risale alla prima metà del XVI secolo, edificata sui resti di un precedente edificio romanico di cui restano solo il campanile del XI secolo e qualche traccia muraria esterna. Voluta dai Canonici di San Vittore, venne poi affidata a sacerdoti pastorali. Nel 1572 la chiesa divenne sede parrocchiale sia di Suna che di Villa di Pallanza e condivisa dai due parroci. La coabitazione tra le due comunità rimase in stallo fino al 1822 quando il cardinale Giuseppe Morozzo Della Rocca, anch'esso vescovo di Novara, decise di assegnare una chiesa anche alla parrocchia di Villa di Pallanza e la chiesa di Madonna di Campagna sarebbe rimasta parrocchiale di Suna fino alla costruzione di un altro edificio. L’esterno si presenta con una facciata a capanna rivestita con blocchi squadrati, un alto tiburio ottagonale traforato da logge e sormontato da una lanterna. La chiesa all’interno è suddivisa in tre navate e presenta nell’abside centrale un importante affresco con l’Assunzione della Vergine attribuito a Carlo Urbino e Aurelio Luini affiancati da Giovanni Pietro Gnocchi. A Gnocchi e alla sua bottega si devono le cappelle laterali dedicate a San Lorenzo e San Bernardo, dove troviamo raffigurate scene della vita dei due santi dipinte da Bernardino Lanino e ai suoi figli. A Cesare Luini si attribuiscono invece gli affreschi della cupola raffiguranti S. Agostino, S. Gerolamo, S. Ambrogio e S. Gregorio, intervallati da coppie di angeli musicanti. Sempre all’interno troviamo un fonte battesimale ed un coro ligneo risalenti al 1582 mentre nella cappella della Madonna delle Grazie sono ospitate anche alcune tele dipinte da Camillo Procaccini. Inoltre sopra l’ingresso principale troviamo l’imponente organo di Alessandro Mentasti, costruito nel 1892. La chiesa rientra in un complesso che comprende un edificio, a nord della chiesa, di inizio XVII secolo, già sede di un seminario e, sul lato sud, un ossario settecentesco. In questa chiesa di tengono alcuni concerti nell'ambito della rinomata manifestazione "Settimane Musicali di Stresa e del Lago Maggiore". Per l’importanza storica – artistica, l’affezione della comunità e il suo recupero, un comitato spontaneo di cittadini ha scelto di segnalare la chieda all’ultima edizione del censimento.
Campagne in corso in questo luogo
Storico campagne in questo luogo
Giornate FAI di Primavera
2014
I Luoghi del Cuore
2003, 2010, 2012, 2014, 2016, 2018, 2020
Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati

Regalati 365 giorni di arte e cultura nell'Italia più bella, risparmiando.

Scopri tutte le convenzioni riservate agli iscritti

Tutto questo non sarebbe possibile senza di te
Tutto questo non sarebbe possibile senza di te