ISCRIVITI AL FAI
I Luoghi del Cuore
Il censimento dei luoghi italiani da non dimenticare
CHIESA DI SANTA CATERINA E ORGANO

CHIESA DI SANTA CATERINA E ORGANO

SAN MARCELLO PISTOIESE, PISTOIA

Condividi
CHIESA DI SANTA CATERINA E ORGANO
La chiesa di Santa Caterina, si trova presso la piazza Domenico Cini e via Lorenzo Pacini nel comune di San Marcello pistoiese. E’ rinomato perché al suo interno racchiude opere pittoriche di grandi dimensioni risalenti al XVII secolo e un organo a canne di scuola lucchese, risalente ai primi del ‘700. La Chiesa di Santa Caterina e San Domenico, faceva parte di quello che era il Conservatorio di S. Caterina: il complesso era il risultato della fusione di due distinti istituti religiosi. Nel 1668 il convento passò da francescano a domenicano: l’orto, la chiesa e l’edificio che venne unito a quello di Santa Caterina. La chiesa esternamente presenta tratti tipici dell’architettura settecentesca: la facciata è a semplice intonaco e termina a capanna, con portale in pietra dal timpano spezzato, e una elegante finestra con cornice sagomata a macigno. L’interno, assai ricco, è coperto da una volta a botte lunettata, ad aula unica terminante in un vano affrescato a falso abside; il pavimento è in cotto. Sopra l’ingresso dell’edificio sono presenti le grate e un coretto, a dimostrazione che originariamente dell’edificio aveva una funzione caustrale. Sono ancora visibili le cinque grate dietro alle quali le monache potevano assistere alle funzioni religiose: una a fianco dell’altare maggiore, due sui lati dell’aula e tre sopra la serliana, per consentire la vista dal coro dell’organo. Le pareti sono spartite da lesene e da eleganti nicchie con i cinque altari incassati. Per quanto riguarda la struttura dell’organo sono ancora ancora presenti le canne di facciata ancora in buono stato mentre tutta la struttura dello necessitano di restauro approfondito.

Gallery

Scheda completa al 100%
Arricchisci o modifica questa scheda

Esiste già una scheda per questo luogo?
Segnalaci se questa scheda è un duplicato.

I contenuti di questa scheda sono generati dagli utenti e non riflettono un giudizio del FAI sul luogo.
Il FAI non è responsabile dell’eventuale violazione di copyright delle immagini pubblicate.
Contenuti impropri e utilizzi non corretti delle immagini possono essere segnalati a: iluoghidelcuore@fondoambiente.it.
Questo luogo è stato votato anche nel:
Censimento 2020

9,937° Posto

14 Voti
Censimento 2018

27,334° Posto

2 Voti
Censimento 2016

16,860° Posto

3 Voti
Censimento 2014

94° Posto

3,451 Voti
0

Vota altri luoghi vicini

5,253°
7 voti

Museo

MUSEO FERRUCCIANO DI GAVINANA

SAN MARCELLO PISTOIESE, PISTOIA

4,968°
8 voti

Borgo

CAMPO TIZZORO

SAN MARCELLO PISTOIESE, PISTOIA

Vota altri luoghi simili

34°
1,190 voti

Chiesa

CHIESA DI SAN GIACOMO DELLA VITTORIA

ALESSANDRIA

38°
1,046 voti

Chiesa

SANTA LIMBANIA

ROCCA GRIMALDA, ALESSANDRIA

Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati

CHIESA DI SANTA CATERINA E ORGANO

SAN MARCELLO PISTOIESE, PISTOIA

Condividi
CHIESA DI SANTA CATERINA E ORGANO
La chiesa di Santa Caterina, si trova presso la piazza Domenico Cini e via Lorenzo Pacini nel comune di San Marcello pistoiese. E’ rinomato perché al suo interno racchiude opere pittoriche di grandi dimensioni risalenti al XVII secolo e un organo a canne di scuola lucchese, risalente ai primi del ‘700. La Chiesa di Santa Caterina e San Domenico, faceva parte di quello che era il Conservatorio di S. Caterina: il complesso era il risultato della fusione di due distinti istituti religiosi. Nel 1668 il convento passò da francescano a domenicano: l’orto, la chiesa e l’edificio che venne unito a quello di Santa Caterina. La chiesa esternamente presenta tratti tipici dell’architettura settecentesca: la facciata è a semplice intonaco e termina a capanna, con portale in pietra dal timpano spezzato, e una elegante finestra con cornice sagomata a macigno. L’interno, assai ricco, è coperto da una volta a botte lunettata, ad aula unica terminante in un vano affrescato a falso abside; il pavimento è in cotto. Sopra l’ingresso dell’edificio sono presenti le grate e un coretto, a dimostrazione che originariamente dell’edificio aveva una funzione caustrale. Sono ancora visibili le cinque grate dietro alle quali le monache potevano assistere alle funzioni religiose: una a fianco dell’altare maggiore, due sui lati dell’aula e tre sopra la serliana, per consentire la vista dal coro dell’organo. Le pareti sono spartite da lesene e da eleganti nicchie con i cinque altari incassati. Per quanto riguarda la struttura dell’organo sono ancora ancora presenti le canne di facciata ancora in buono stato mentre tutta la struttura dello necessitano di restauro approfondito.
Storico campagne in questo luogo
I Luoghi del Cuore
2014, 2016, 2018, 2020
Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati

Regalati 365 giorni di arte e cultura nell'Italia più bella, risparmiando.

Scopri tutte le convenzioni riservate agli iscritti

Tutto questo non sarebbe possibile senza di te
Tutto questo non sarebbe possibile senza di te