ISCRIVITI AL FAI
I Luoghi del Cuore
Il censimento dei luoghi italiani da non dimenticare
CASTELLO DI TERRALOGGIA

CASTELLO DI TERRALOGGIA

PAGO VEIANO, BENEVENTO

508°

POSTO

28

VOTI 2023
Condividi
CASTELLO DI TERRALOGGIA
Terraloggia risulta abitata gia in età romana. All'inizio dell'età normanna era un feudo ricco, murato e forte, ben protetto da un castello di cui esistono ancora le tracce delle mura, mentre la Torre è una costruzione certamente più recente. Il nome di Terraloggia deriva Terra Rubea, cioè Terra Rossa, da cui per inflessioni successive di pronuncia, si ebbe Terra Roggia, Terra Loggia, Terraloggia. Fece parte prima della contea di Ariano poi di Buonalbergo. Nel 1113 questo feudo era posseduto dal normanno Roberto di Sicilia che mosse guerra ai beneventani i quali, in numero di circa quattromila, guidati da Landolfo della Greca, distrussero e saccheggiarono Terraloggia. Nell'incendio del castello morì tra le fiamme lo stesso Roberto. In seguito il feudo, di nuovo discretamente abitato, fu posseduto, con quello vicino di Mannaro, da Guarino di Terrarubea che nel 1170 partecipò alla crociata bandita da Guglielmo il Buono. Nel 1482, morta Maddalena Caracciolo, signore di Terraloggia divenne il figlio Tirello Mansella che tanta parte ebbe nelle lotte civili che si scatenarono a Benevento, divisa in due opposte fazioni capeggiate dalle famiglie dei Mansella e dei Capobianco. Dopo i Mansella, il feudo nel 1605 passò ai Caracciolo e da questi, nel 1681, ai Pignatelli . Nel 1703 fu venduto per 14 mila ducati a Vincenzo Mastrilli che poi lo cedette a Giacinto Muscettola, duca di Spezzano. Nel 1727 fu ricomprato dai Pignatelli. In seguito passò al Marchese de Girardi e al Marchese di Montesilvano.

Gallery

Scheda completa al 100%
Arricchisci o modifica questa scheda

Esiste già una scheda per questo luogo?
Segnalaci se questa scheda è un duplicato.

I contenuti di questa scheda sono generati dagli utenti e non riflettono un giudizio del FAI sul luogo.
Il FAI non è responsabile dell’eventuale violazione di copyright delle immagini pubblicate.
Contenuti impropri e utilizzi non corretti delle immagini possono essere segnalati a: iluoghidelcuore@fondoambiente.it.
Questo luogo è stato votato anche nel:
Censimento 2022

508° Posto

28 Voti
Censimento 2020

28,627° Posto

3 Voti
Censimento 2018

9,238° Posto

9 Voti
Censimento 2016

2,771° Posto

22 Voti
Censimento 2014

163° Posto

1,960 Voti
Censimento 2010

2,581° Posto

2 Voti
0

Scopri altri luoghi vicini

531°
5 voti

Ponte

PONTE DELL'ISCA

SAN GIORGIO LA MOLARA , BENEVENTO

534°
2 voti

Castello, rocca

ROCCA DI MONTELEONE

PESCO SANNITA, BENEVENTO

532°
4 voti

Palazzo storico, dimora storica

PALAZZO POLVERE

PAGO VEIANO, BENEVENTO

534°
2 voti

Ponte

ANTICO PONTE ROMANO (CONTRADA CERRACCHIO - CALISE)

SAN GIORGIO LA MOLARA, BENEVENTO

Scopri altri luoghi simili

19°
5,160 voti

Castello, rocca

CASTELLI TAPPARELLI D'AZEGLIO

LAGNASCO, CUNEO

55°
2,422 voti

Castello, rocca

CASTELLO CHIANOCCO

CHIANOCCO, TORINO

113°
1,028 voti

Castello, rocca

CASTELLO E PARCO DI DONNAFUGATA

DONNAFUGATA, RAGUSA

124°
927 voti

Castello, rocca

CASTELLO DI CAPACCIO E CAPUTAQUIS MEDIEVALE

CAPACCIO, SALERNO

Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati

CASTELLO DI TERRALOGGIA

PAGO VEIANO, BENEVENTO

Condividi
CASTELLO DI TERRALOGGIA
Terraloggia risulta abitata gia in età romana. All'inizio dell'età normanna era un feudo ricco, murato e forte, ben protetto da un castello di cui esistono ancora le tracce delle mura, mentre la Torre è una costruzione certamente più recente. Il nome di Terraloggia deriva Terra Rubea, cioè Terra Rossa, da cui per inflessioni successive di pronuncia, si ebbe Terra Roggia, Terra Loggia, Terraloggia. Fece parte prima della contea di Ariano poi di Buonalbergo. Nel 1113 questo feudo era posseduto dal normanno Roberto di Sicilia che mosse guerra ai beneventani i quali, in numero di circa quattromila, guidati da Landolfo della Greca, distrussero e saccheggiarono Terraloggia. Nell'incendio del castello morì tra le fiamme lo stesso Roberto. In seguito il feudo, di nuovo discretamente abitato, fu posseduto, con quello vicino di Mannaro, da Guarino di Terrarubea che nel 1170 partecipò alla crociata bandita da Guglielmo il Buono. Nel 1482, morta Maddalena Caracciolo, signore di Terraloggia divenne il figlio Tirello Mansella che tanta parte ebbe nelle lotte civili che si scatenarono a Benevento, divisa in due opposte fazioni capeggiate dalle famiglie dei Mansella e dei Capobianco. Dopo i Mansella, il feudo nel 1605 passò ai Caracciolo e da questi, nel 1681, ai Pignatelli . Nel 1703 fu venduto per 14 mila ducati a Vincenzo Mastrilli che poi lo cedette a Giacinto Muscettola, duca di Spezzano. Nel 1727 fu ricomprato dai Pignatelli. In seguito passò al Marchese de Girardi e al Marchese di Montesilvano.
Storico campagne in questo luogo
I Luoghi del Cuore
2010, 2014, 2016, 2018, 2020
Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati

Regalati 365 giorni di arte e cultura nell'Italia più bella, risparmiando.

Scopri tutte le convenzioni riservate agli iscritti

Tutto questo non sarebbe possibile senza di te
Tutto questo non sarebbe possibile senza di te