ISCRIVITI Al FAI
BAIA DI IERANTO | ph. Mimmo Jodice | © FAI - Fondo Ambiente Italiano

Baia di Ieranto

La dimora delle sirene di fronte ai faraglioni di Capri

English Version
Condividi
Baia di Ieranto

tipologia

Bene aperto al pubblico

contatti

335 8410253
faiieranto@fondoambiente.it
Biglietti

L'accesso ai sentieri è libero e gratuito, prenota il biglietto online: è veloce, sicuro e senza costi aggiuntivi, clicca qui. 

Il FAI organizza diverse attività: trekking, visite guidate dell'area ex-industriale e attività in mare in collaborazione con l'associazione Marea Outdoors e il suo staff di esperti di biologia marina.
In luglio ed agosto le attività in collaborazione con Marea Outdoors sono giornaliere e possono essere prenotate anche singolarmente.

Per piccoli o grandi gruppi di persone, è possibile scegliere l'attività preferita ed inviare una richiesta di prenotazione:
clicca qui per informazioni più dettagliate e per prenotare.

Orari di apertura

L'accesso alla Baia, salvo diversamente specificato, è possibile dall'alba ad un'ora prima del tramonto.
Al momento i nostri servizi di visite guidate sono attivi solo nei giorni feriali e su prenotazione scrivendo a faiieranto@fondoambiente.it 

Per informazioni sulla visita sempre aggiornate e per conoscere le aperture o le chiusure straordinarie in occasione di festività o eventi speciali, clicca qui.

Durante eventi e manifestazioni da noi organizzati documentiamo le giornate attraverso riprese video e scatti fotografici che poi veicoliamo sui nostri canali di comunicazione istituzionale, online e offline, e mettiamo a disposizione della stampa locale e nazionale.  

 

 

Come arrivare

Il bene è raggiungibile esclusivamente a piedi attraverso un sentiero di media difficoltà con partenza da Nerano.

Per raggiungere Nerano (NA):

  • In auto - Autostrada Napoli-Salerno (A3), uscita Castellamare di Stabia, direzione: Penisola Sorrentina – da Meta (NA), seguire indicazioni direttamente per Sant’Agata sui Due Golfi e da qui proseguire per Nerano

  • In bus - da Sorrento, linea Sorrento - Marina del Cantone, fermata Nerano (circa 1 ora di percorrenza). Orari degli autobus da verificare sul sito: www.sitasudtrasporti.it

Da Nerano alla Baia di Ieranto si arriva esclusivamente a piedi (percorrenza circa 40 minuti), procedendo su un sentiero da trekking di media difficolta`, con dislivelli di circa 250 mt. L’inizio del sentiero, dalla piazzetta di Nerano (frazione di Massa Lubrense) è segnalato all’imbocco come: VIA IERANTO.

Si consigliano: scarpe da trekking, costume da bagno, acqua e colazione a sacco. Percorso non adatto a persone con difficoltà di movimento e condizioni fisiche non ottimali. E` assolutamente vietato l’accesso alla Baia e l’ormeggio a natanti privati a motore di qualsiasi tipo.

 

Gruppi

Visite guidate

È possibile prenotare una guida per una visita più consapevole della Baia. La visita guidata, della durata di 1-2 ore, consente di approfondire tutti gli aspetti culturali, archeologici, paesaggistici e naturalistici messi in luce grazie ai restauri.
Per maggiori dettagli e per prenotare, clicca qui.

Visite guidate per le scuole

Sono previste inoltre visite guidate per scolaresche, su prenotazione. Per ulteriori informazioni, chiamare al 335 8410253 o consultare il sito FAI Scuola.

Parcheggio

Si segnalano difficoltà di parcheggio a Nerano.

Area pic nic

È presente un'area pic nic attrezzata.

Informazioni Utili

Si consiglia l'uso di scarpe comode.

I cani sono ammessi, sempre al guinzaglio. 

Durante eventi e manifestazioni da noi organizzati documentiamo le giornate attraverso riprese video e scatti fotografici che poi veicoliamo sui nostri canali di comunicazione istituzionale, online e offline, e mettiamo a disposizione della stampa locale e nazionale.  

Accessibilità

I visitatori con disabilità e, ove previsto, un accompagnatore accedono gratuitamente, secondo il D.M. 507/97 aggiornato al D.M. 13/2019 e L.104/92.
In caso di visite guidate, eventi e ulteriori servizi aggiuntivi è previsto il pagamento del biglietto ridotto.

Difficoltà di fruizione della visita per persone con problemi di deambulazione. Si prega di contattare il Bene per maggiori informazioni.

Questo luogo è uno dei Beni che il FAI ha restaurato con cura e aperto al pubblico, perché tutti possano scoprirlo e amarlo.

Per mantenerlo intatto e curarlo in modo adeguato, questo luogo - come tutti gli altri salvati dal FAI - necessita di un’attenta manutenzione, sia ordinaria che straordinaria, e periodici interventi di restauro. Inoltre, i costi di gestione che permettono l’apertura al pubblico sono significativi. Per questo abbiamo bisogno di un aiuto concreto da parte di chi, come noi, vuole mantenere vivi per sempre luoghi unici e speciali.

Ultime News

Attualità

Marzo 2024: i Beni del FAI sono aperti, ti aspettiamo!

2024-02-21

Sarà una primavera ricca di eventi e sorprese. In attesa delle Giornate FAI di Primavera scopri con noi i Beni aperti e programma la tua vis...

Attualità

Scopri i Beni del FAI aperti nel mese di febbraio

2024-01-23

Dal Piemonte alla Sicilia proteggiamo luoghi speciali da scoprire ogni giorno, anche a febbraio! Vieni a visitare ville, castelli, giardini ...

Attualità

“A piedi per l’Italia”: i viaggi trekking del FAI

2024-01-09

Ami camminare e sei appassionato di trekking? Questa primavera viaggia con noi! Silvia Camagni ci accompagnerà “a piedi per l’Italia”: dal L...

Attualità

La raccolta (eroica) delle olive alla Baia di Ieranto

2023-11-08

Secondo una tradizione radicata negli anni e che il FAI custodisce e porta avanti, la raccolta delle olive alla Baia di Ieranto (NA) viene f...

Ti potrebbero interessare

Parco Villa Gregoriana

TIVOLI, ROMA

Uno scenario unico fra i templi romani e il fragore delle cascate di Tivoli

Abbazia di Santa Maria di Cerrate

LECCE

Il Salento ha un cuore millenario
Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati
Tutto questo non sarebbe possibile senza di te
Tutto questo non sarebbe possibile senza di te