Iscriviti al FAI
Villa Della Porta Bozzolo, Casalzuigno (VA) | ph. Gabriele Basilico | © FAI

I benefici fiscali per la tua azienda

Un ulteriore grazie per la tua generosità

Nell'immagine Villa Della Porta Bozzolo, Bene FAI a Casalzuigno (VA)
Condividi
    Le Aziende che ci sostengono possono godere di ampi benefici ed agevolazioni fiscali (fonte: Testo Unico delle Imposte sui Redditi – D.P.R. n.917 del 22/12/86 come modificato dal D.Lgs. 344/2003 e succ.mod. ed integrazioni).

    Contributo libero in denaro o in natura

    È deducibile nel limite del 10% del reddito d’impresa e comunque nella misura massima di 70.000 euro annui (art.14 D.L.35/05, convertito in L.80/05).

    Contributo libero in denaro

    È deducibile nel limite 2% del reddito d’impresa (art.100, comma 2, lett.a) T.U.I.R.).

    Contributo destinato allo svolgimento dei compiti istituzionali e alla realizzazione di programmi culturali nei settori dei beni culturali

    È totalmente deducibile dal reddito d’impresa (art.100, comma 2 lett.m) T.U.I.R.).
    Tale norma non stabilisce limitazione all’importo deducibile, ma se l’ammontare totale delle erogazioni liberali in denaro supera la somma annuale prefissata dal Ministero dei Beni e Attività Culturali, il beneficiario (FAI) è chiamato a pagare il 37% della differenza tra la somma ricevuta e la quota assegnata.
    Le imprese che effettuano queste erogazioni liberali devono comunicarle entro il 31 gennaio dell’anno successivo a quello di riferimento, per via telematica, all’Agenzia delle Entrate riportando le seguenti indicazioni:

    • l’ammontare delle erogazione effettuate nel periodo di imposta;
    • le proprie generalità complete, comprensive dei dati fiscali;
    • i soggetti beneficiari dell’erogazione.

    Contributo destinato per l’acquisto, la manutenzione, la protezione, il restauro di beni vincolati ecc.

    È totalmente deducibile, previa approvazione e controllo del progetto da parte del Ministero per i Beni e le Attività Culturali (art.100 comma 2, lett.f) T.U.I.R.).

    Contributo destinato esclusivamente ai beni culturali di proprietà pubblica in gestione al FAI:

    È riconosciuto un credito d’imposta pari al 65% per le donazioni in denaro finalizzate a interventi di manutenzione, protezione e restauro (Art Bonus - D.L. 83/2014).

    Contatti

    Telefono

    02 467615 206
    Tutto questo non sarebbe possibile senza di te
    Tutto questo non sarebbe possibile senza di te