ISCRIVITI AL FAI

Sostenere la cultura è un'opportunità di business

Condividi
Sostenere la cultura è un'opportunità di business
Aziende

22 marzo 2013

Ferrarelle è Main Sponsor di Giornata FAI di Primavera e quest'anno l'Oasi FAI Ferrarelle di Riardo è uno dei 700 luoghi visitabili durante questa occasione speciale. Abbiamo intervistato Michele Pontecorvo, Responsabile Comunicazione Corporate e CSR di Ferrarelle. Leggi l'intervista.

Ferrarelle è Main Sponsor di Giornata FAI di Primavera e quest'anno il Parco Sorgenti Ferrarelle di Riardo è uno dei 700 luoghi aperti al pubblico per questa occasione speciale. Abbiamo intervistato Michele Pontecorvo, Responsabile Comunicazione Corporate e CSR di Ferrarelle..

Ferrarelle investe da anni in progetti di Responsabilità sociale di impresa. Possiamo dire che l'approccio legato  alla sostenibilità  socio-ambientale sta diventando un modello di business, oltre che di comunicazione?
Investire sulla responsabilità sociale di impresa è una forma di progettualità vantaggiosa per la valorizzazione del marchio, del rapporto con i nostri dipendenti, con i clienti e con tutti gli stakeholder. Ferrarelle è un marchio di largo consumo, un'azienda familiare dalla tradizione storica, che opera in un mercato affollato, dove i competitor continuano a crescere e i messaggi sono urlati.
Ci dobbiamo confrontare con un consumatore raffinato, evoluto, esigente nei confronti dei prodotti che acquista. Il consumatore è disposto a spendere per un prodotto di qualità ma  questo prodotto deve essere socialmente responsabile. Per  questo noi preferiamo destinare budget per la responsabilità sociale d'impresa piuttosto che per iniziative di pura beneficienza o di sponsorship fine a se stesse. Scegliamo quindi di investire su azioni di comarketing realizzate con imprese di comprovata esperienza, come il FAI 

La collaborazione con il FAI ha recentemente trovato un coronamento in una partnership triennale legata al progetto di riqualificazione  del Parco Sorgenti di Riardo. Perché avete scelto il FAI come compagno di viaggio?
Tra Ferrarelle e FAI ci sono molte idee in comune. L'attività di tutela e valorizzazione del Parco Sorgenti di Riardo realizzata con il FAI è tra l'altro, anche vantaggiosa anche per il nostro core business, l'acqua.
Il nostro core business ci viene fornito da Madre Natura. L'acqua deve essere imbottigliata  così come proviene dalla sorgente, non deve subire alterazioni di nessun tipo. Noi abbiamo quindi il dovere di proteggere l'ambiente in cui nasce la nostra acqua, che, tra l'altro, è davvero molto bello.

In quest'ottica avete creato anche un'azienda agricola.
Il territorio dell'Alta Campania, da cui sgorga Ferrarelle, è rimasto integro nei secoli. L'agricoltura biologica può essere un'ottima maniera di rilancio della zona e quello dei prodotti biologici è un mercato che offre possibilità di crescita.  Oggi con la nostra azienda agricola produciamo il miele biologico e l'olio extravergine grazie a 10 mila ulivi.
Stiamo valutando di ampliare la gamma di prodotti rivolgendoci ad altri coltivatori della zona e di far gestire l'azienda agricola da una cooperativa di giovani. L'azienda agricola è quindi un altro modo di proteggere il nostro territorio valorizzando l'ambiente circostante e promuovendo lo sviluppo dell'occupazione.

Quest'anno rinnovate il vostro sostegno a Giornata FAI di Primavera come Main sponsor. Come pensa che queste manifestazione  possa  influire sul comportamento delle persone e sul loro atteggiamento nei confronti del nostro patrimonio artistico e paesaggistico?
Iniziative come queste offrono un bel messaggio soprattutto per i giovani, che possono comprendere l'importanza dei nostri tesori d'arte e cultura visitandoli, imparando  ad amarli. Io ho 28 anni e la mia è stata una delle prime generazioni educata a rispettare l'ambiente e il territorio. Avendo ricevuto questo insegnamento mi rendo conto che è davvero importante educare i più giovani in questo senso.

Che ruolo crede  che debbano avere le organizzazioni private rispetto al nostro patrimonio artistico?
Le organizzazioni private devono capire che la valorizzazione del patrimonio è un'opportunità di business. Noi siamo aziende profit che devono gestire la loro natura profit con responsabilità, chiudere un conto economico in attivo applicandosi  a progetti efficaci. Le aziende del settore privato devono capire che le attività di valorizzazione del nostro patrimonio artistico e ambientale offrono ritorni di immagine ed economici molto interessanti.

Se  dovesse spiegare a suo figlio perché l'arte e il paesaggio sono importanti per il suo futuro che cosa gli direbbe?
Gli direi che l'arte, la cultura e il paesaggio sono un patrimonio che gli appartiene. Nella vita può cambiare tutto, si può perdere tutto ma nessuno può portarti via la tua cultura. Proteggere il nostro patrimonio artistico significa proteggere la dignità dell'uomo.

Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati
Tutto questo non sarebbe possibile senza di te
Tutto questo non sarebbe possibile senza di te