Iscriviti al FAI
In collaborazione con

“PONTE NOMENTANO: MERAVIGLIA DA DISVELARE”

Comitato

“PONTE NOMENTANO: MERAVIGLIA DA DISVELARE”

descrizione

Accomunati dalla passione per Città Giardino Aniene, storico quartiere di Roma progettato da Gustavo Giovannoni agli inizi del ‘900 sul modello delle garden cities inglesi, ci siamo riuniti con lo scopo di valorizzare uno dei luoghi che riteniamo più significativi e suggestivi di questa parte di città lambita dall’Aniene: l’antico ponte Nomentano. Un Ponte che di fatto rappresenta il simbolo identitario per eccellenza non solo del quartiere ma più in generale del Terzo Municipio, una zona di Roma “grande come una città”, ma che è per altri versi, come il Fiume Aniene che attraversa, oggetto “nascosto” e poco conosciuto dagli stessi romani e dai turisti della capitale. Il ponte Nomentano, dunque, si trova al centro di un territorio ricco di storia che merita di essere raccontata ed evocata, rendendolo un luogo di “narrazione”.Dai vicini ritrovamenti preistorici, al primo plebiscito della storia sull’adiacente Monte Sacro (dove fra l’altro nell’ottocento Simon Bolivar annuncio che avrebbe liberato il Sud America), fino alla nascita della citata Città Giardino, sono tante le vicende storiche connesse al corso del fiume. L’obiettivo che ci proponiamo di perseguire è quindi quello di rendere il Ponte un elemento “totemico”, di riferimento per il territorio sia visivamente, sia come luogo privilegiato per la realizzazione di eventi condivisi, che per la sosta degli abitanti, sistemando gli spazi circostanti, in sicurezza. Una sorta di punto di riferimento visivo e non solo, che inoltre richiami l’attenzione sul fiume e sul ruolo che esso può assumere nell’innescare processi “virtuosi” di rigenerazione. Siamo infatti convinti che rendere un luogo urbano più sicuro significa soprattutto restituirlo pienamente alla fruizione dei cittadini come spazio pubblico in cui la bellezza dell’arte e della natura favoriscono l’incontro positivo tra le persone.

bisogni del luogo

Il Ponte Nomentano è stato prima pedonalizzato e poi restaurato (negli anni novanta), tuttavia non mancano le criticità manutentive. Infatti da alcuni anni non funziona più l’illuminazione (che è importante ripristinare e adeguare alle nuove tecnologie led) e questo fattore, unito alla prossimità al fiume Aniene (anch’esso quasi nascosto) e alla distanza relativa da case e negozi, concorre negativamente a determinare la sua attuale percezione di luogo per certi versi “marginale” ed oggetto di vandalismi. La luce, oltre a valorizzarlo “scenograficamente”, renderebbe più sicura la fruizione e le passeggiate nel sito anche durante le ore notturne. Inoltre lo renderebbe di nuovo visibile dalla via Nomentana nuova, richiamando l’attenzione dei passanti. Importante sarebbe inoltre riqualificare e illuminare anche la pinetina che lo accoglie, ricontestualizzando il ponte e ricucendolo paesaggisticamente al suo intorno. La rivitalizzazione di quest’area, (perseguita anche dall’amministrazione del Municipio III in questi ultimi anni) è strategica per promuovere un riavvicinamento dei cittadini al fiume. In questo il Ponte può giocare un ruolo importante come elemento di richiamo anche percettivo, che indichi la presenza di luoghi presso il fiume, dove poter svolgere attività di vario genere (culturali, artistiche, ricreative, sportive, ecc.).

collaborazioni

AIAPP Associazione Italiana di Architettura del Paesaggio (https://www.aiapp.net/ )

Scopri i luoghi salvati
Dopo ogni censimento FAI e Intesa Sanpaolo mettono a disposizione un budget di 400.000 euro: una parte viene destinata ai primi tre classificati, l’altra viene assegnata attraverso un bando a cui possono partecipare tutti i luoghi con una soglia minima di voti. Fino a oggi abbiamo sostenuto 119 progetti in 19 regioni
Scopri i comitati attivi
Nati spontaneamente oppure già attivi, i Comitati sono il cuore pulsante del censimento: gruppi di cittadini pronti a mobilitarsi per i luoghi speciali del loro territorio. Scopri quali sono i comitati già attivi o registra il tuo.
Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati

Regalati 365 giorni di arte e cultura nell'Italia più bella, risparmiando.

Scopri tutte le convenzioni riservate agli iscritti

Tutto questo non sarebbe possibile senza di te
Tutto questo non sarebbe possibile senza di te